Home / Salute e bellezza / Salute / Il miglior ionizzatore d’aria del 2018

Il miglior ionizzatore d’aria del 2018

Uno ionizzatore d’aria è un congegno elettrico in grado di generare ioni negativi che migliorano la qualità dell’aria all’interno di ambienti chiusi. Per purificare l’aria insomma, per contrastare l’inquinamento attivo, o anche per il semplice fumo da sigarette.

La qualità di ciò che respiriamo, infatti, dipende dalla quantità di ioni negativi che fluttuano intorno a noi. Anche il semplice utilizzo degli elettrodomestici, o le illuminazioni a neon, contribuiscono ad aumentare in maniera spropositata il numero di ioni positivi, ed è qui che entrano in gioco gli ionizzatori d’aria. Il suo compito? In poche parole, uno ionizzatore d’aria genera ioni negativi per ristabilire l’equilibrio degli stessi in un ambiente chiuso, che può essere una stanza più o meno ampia o anche l’interno di un abitacolo.

Ecco i 3 migliori ionizzatori d’aria che abbiamo scelto per voi:

  • Klarstein Vita Pure 2G: per depurare e sconfiggere odori in uno spazio dai 20 ai 40m^2, con un sistema di filtri a 5 livelli;
  • Tevigo Ionizzatore d’aria: piccolo e poco ingombrante, ma ugualmente efficace e con un ottimo rapporto qualità/prezzo;
  • PureMate XJ 1000: piccolo, adatto anche all’abitacolo di un auto, facile da pulire, senza filtri da sostituire.

Klarstein Vita Pure 2G: uno ionizzatore di design!

Queste le caratteristiche che ci hanno portato a scegliere il Klarstein Vita Pure 2G come il migliore ionizzatore d’aria del 2018!

  • possiede un sistema a 5 livelli di filtri: accanto ad un filtro per la cattura delle particelle di povere e sporco, troviamo un filtro HEPA e un filtro ai carboni attivi per l’eliminazione di polveri sottili e pollini. Inoltre il filtro ai carboni attivi libera le vie respiratorie da ozono e altri gas dannosi per la salute, permettendo di respirare aria pulita;
  • Elimina fino al 99,9% di polvere, pollini, microparticelle, germi, microbi e odori;
  • Ha una struttura di design, capace di fondersi con l’arredamento, e presenta una comoda maniglia per essere trasportato e posizionato dove più ci serve; è inoltre disponibile in due colorazioni, bianco o nero;
  • Basso consumo: soli 5,5W.
  • Rumorosità: gli utenti confermano la bassa rumorosità di questo dispositivo, tanto che, anche se fatto funzionare di notte, non crea alcun fastidio;
  •  Cambio e pulizia del filtro molto rapide;
  • Pannello di comando: i comandi sono azionabili grazie ad un pannello di controllo touch a 3 tasti semplice da usare e posizionato sulla parte frontale. Una serie di piccoli LED indicano i comandi, i le impostazioni scelte e se è necessario sostituire il filtro.
  • Grazie alle tre regolazioni di velocità è possibile impostare la funzione desiderata e il livello di rumore prodotto.
  • Per un utilizzo privo di pensieri basta attivare la funzione timer per lo spegnimento automatico impostabile su tre intervalli: 2, 4 e 8 ore.

 

Segnaliamo in questo caso, un prezzo importante per questa tipologia di prodotto, per noi però assolutamente giustificato dalle qualità del prodotto. Inoltre, bisogna mettere in conto che i filtri ogni tanto vanno cambiati, e questo si concretizza con una spesa in più (non proprio irrisoria).

Tevigo ionizzatore d’aria: molto amato sul web

Ecco le caratteristiche principali:

  • Facile installazione: può essere collocato ovunque, è piccolo e poco ingombrante;
  • e’ ideale per le camere medie da 45m^2, ma copre (con minore efficacia) superfici fino a 120m^2;
  • È garantita la filtrazione e l’assorbimento del carbonio, nonché la riduzione degli inquinanti nell’aria;
  • Il filtro è di facile pulizia: basta il getto del rubinetto, e la comoda spazzolina compresa nella confezione;
  • Consumo energetico molto basso: 1,5W;
  • E’ il più amato dal web;
  • Ha un aspetto solido e robusto, ma è ugualmente facile da trasportare da una stanza all’altra;
  • Silenzioso: è consigliato anche per l’utilizzo notturno
  • Ha un prezzo abbastanza contenuto.

 

      

Alcuni utenti che hanno acquistato questo ionizzatore, sostengono che funga bene da aiuto per combattere le allergie, ma che non svolga altrettanto bene il ruolo di depuratore di odori (come per esempio quello delle sigarette).

PureMate XJ 1000: un buon prodotto economico

La nostra scelta ricade su un modello di fascia diversa, ma che comunque merita attenzione.

Qui di seguito le caratteristiche principali che ci hanno spinto ad inserirlo tra i migliori tre ionizzatori:

  • è molto intuitivo: un solo pulsante per l’attivazione, con l’indicazione low/high, con relativo indicatore led;
  • il più compatto dei tre modelli analizzati: si applica praticamente ovunque, rimanendo modesto e non invadente;
  • E’ molto silenzioso;
  • Non presenta filtri da sosituire: per pulirlo basta smontarlo (operazione comunque semplice);
  • All’interno di una gabbietta cilindrica possono essere inseriti dei profumatori in granuli solidi, che andranno poi a profumare l’ambiente attraverso lo ionizzatore;
  • Ha un basso consumo energetico, circa 3,5W;
  • Il prezzo è molto inferiore ai due modelli precedenti, sicuramente legato anche al fatto che non abbia una grande portata.

   

Tra gli aspetti negativi di questo apparecchio, c’è sicuramente il fatto che non riesca a ionizzare efficacemente una stanza media; è adatto ad ambienti più piccoli, come per esempio l’abitacolo di una macchina. Non per ultimo, diversi utenti lamentano che se tenuto acceso troppo a lungo, esso causi un leggero odore di plastica bruciata.

Questo modello è quindi pensato a chi non ha grosse esigenze, e non vuole investire troppo in questa spesa. Se per esempio si per esempio necessità di purificare l’aria in un ambiente piccolo (come un ripostiglio ad esempio, od uno stanzino adibito a scarpiera), per cambiarne l’odore: qui un punto a favore è sicuramente quello di poter inserire un profumatore direttamente nello ionizzatore.

Come scegliere uno ionizzatore d’aria

Prima di iniziare la ricerca, va ricordato che lo ionizzatore non corrisponde al purificatore d’aria. O meglio, entrambi gli apparecchi purificano l’aria, ma con dei meccanismi differenti. Mentre lo ionizzatore produce ioni negativi, il purificatore si limita a far passare l’aria attraverso un filtro, che trattiene le particelle inquinanti.

Con l’aumento degli ioni negativi reso possibile grazie allo ionizzatore, riduciamo di molto il problema delle allergie o dell’asma bronchiale, motivo per cui ne è molto indicato l’utilizzo per persone allergiche e per i bambini.

Dopo questa breve premessa, passiamo a vedere quali altre caratteristiche sono da analizzare per scegliere l’apparecchio che fa al caso nostro.

Spazio da purificare

La prima domanda che dovete porvi prima di acquistare il vostro ionizzatore, è quella riguardante la dimensione della stanza (o delle stanze) che volete purificare: abbiamo visto, infatti, come la copertura vari da modello a modello, passando da spazi molto ristretti  a superfici ben più ampie.

Rumorosità

Un’altra attenzione particolare va posta sul rumore provocato dall’apparecchio che stiamo per acquistare: valutate, per esempio, se lo utilizzerete anche di notte, magari direttamente in camera da letto. Tutti i modelli sono abbastanza silenziosi, ma ce ne sono alcuni che sembra quasi non stiano lavorando, da quanto sono silenziosi!

Presenza di un filtro

La presenza di un filtro molto spesso presuppone che dovrete spendere in futuro anche per i suoi ricambi, molto spesso non economici; al contrario, se non c’è un filtro, spesso dovrete occuparvi della pulizia dell’apparecchio, aprendolo, smontandone una parte, per poi rimontarla. Insomma, va valutata la scelta dell’apparecchio anche in base alla cura che prima o poi richiederà.

Consumo

Non da meno è la valutazione del consumo: se pensate di tenere l’apparecchio acceso per diverse ore, un consumo eccessivo potrebbe poi ricadere sul costo dell’energia elettrica utilizzata; un consumo più contenuto può essere la giusta soluzione per evitare spese eccessive in questo senso.

Multifunzionalità

Esistono in commercio svariati modelli di ionizzatori con diverse funzionalità, ovvero che fungono allo stesso tempo anche da (per esempio) umidificatori, depuratori, profumatori. Ovviamente il prezzo varia in base anche a questo fattore, quindi valutate l’uso che andreste a farne prima di completare il vostro acquisto.