Home / Cucina / Cottura / Il miglior barbecue elettrico del 2018

Il miglior barbecue elettrico del 2018

Se non avete spazio all’aperto ma non volete rinunciare al piacere di una grigliata con gli amici o in famiglia, potete considerare di comprare un barbecue elettrico. Le prestazioni di questo particolare tipo di elettrodomestici sono migliorate negli ultimi anni e, seppur senza l’aiuto di carbone, i barbecue elettrici svolgono un buon lavoro e possono cuocere una bistecca al punto giusto anche in ambienti chiusi.

Abbiamo analizzato i prodotti presenti sul mercato italiano e scelto i modelli che secondo noi sono i migliori per prezzo e qualità.

De’ Longhi BQ80 barbecue elettrico con griglia

Consigliamo De’ Longhi BQ80 barbecue elettrico con griglia, un prodotto che unisce maneggevolezza a prestazioni. Il prodotto è compatto con un ampio piano di cottura (41×28 cm) e griglia 100% in acciaio inox dotata di massima resistenza a graffi e abrasioni. La piastra è inoltre antiaderente e smontabile quindi facile da pulire in tutte le sue parti. Un elemento interessante è la possibilità di usare la superficie della piastra parzialmente, caratteristica che aumenta il risparmio energetico.

Il De’ Longhi BQ80 è adatto a cucinare qualsiasi tipo di pietanza grazie alla potenza regolabile in tre livelli di energia (1000 / 1450 / 2450 W) e ad una griglia con altezza regolabile e doppia posizione per scegliere la temperatura e la distanza ideale per ogni tipo di cibo. Non solo: la griglia di questo barbecue elettrico è doppia e girevole per favorire la cottura su entrambi i lati dei vostri cibi senza rovinarli. Le impugnature sono in materiale termoisolante ed il prodotto è venduto con una vaschetta removibile per la raccolta dei grassi.

Per ridurre la produzione di fumo e odori è possibile inserire acqua nella vaschetta sotto alla griglia. Il sistema di sicurezza fa in modo che l’alimentazione elettrica si interrompa se il pannello comandi non è inserito bene nella sua sede. Il prodotto brevettato da De’ Longhi vi permetterà, a un prezzo tutto sommato contenuto, di ottenere prestazioni di cottura simili a un barbecue a carbone.

Il barbecue elettrico si adatta a differenti ambienti e può quindi essere utilizzato anche in vacanza. De Longhi BQ80 è un ottimo prodotto, in conclusione, per unire la qualità di materiali e struttura ad una prestazione ottimale, il tutto in modo comodo e facile da pulire.

 

Severin PG 2792 Barbecue-Grill

Se volete usare il vostro barbecue sul balcone o in giardino potete considerare l’acquisto di Severin PG 2792 Barbecue-Grill. Questo prodotto, dotato di piedi, ha grandi dimensioni (41×26 cm) ed è regolabile in altezza su due posizioni. La griglia e la resistenza sono estraibili per permettere una maggiore facilità di pulizia. Un microinterruttore di sicurezza provoca lo spegnimento della macchina se gli elementi riscaldanti sono rimossi. La presenza di una vaschetta con acqua permette di cucinare senza la formazione di fumo e con meno odori.

La potenza è di 2500 W e la presenza di un termostato regolabile permette la cottura di pietanze diverse. Le gambe di sostegno sono smontabili e permettono l’utilizzo del barbecue anche su una superficie piana in ambienti chiusi. Il prodotto è venduto con un paravento staccabile. Un prodotto adatto se, pur disponendo di poco spazio, siete persone che amano le grigliate in compagnia.

 

Severin RG 2343 Raclette PartyGrill in Pietra Naturale

Se non siete amanti della carne ma cercate un prodotto versatile e adatto a differenti cibi consigliamo Severin RG 2343 Raclette PartyGrill in Pietra Naturale, un barbecue elettrico ideale per i vostri incontri con amici e parenti in cui ognuno sarà in grado di preparare la propria pietanza in completa libertà. La piastra a pietra naturale permette la cottura di carne e verdure in modo veloce e senza grassi aggiunti. La pietra naturale permette inoltre una diffusione della temperatura uniforme ed equilibrata consentendo una cottura profonda e senza bruciature.

Grazie alle 8 padelline in dotazione ognuno degli ospiti potrà far sciogliere il formaggio per accompagnare la pietanza principale che sta cuocendo sulla pietra. Il termostato è regolabile con due spie luminose che indicano l’accensione e il raggiungimento della temperatura desiderata. La piastra è ampia, con dimensioni di 50×25 cm. La piastra e i piattini antiaderenti possono essere puliti facilmente con acqua e detersivo per i piatti. La potenza è di 1500 W. Un prodotto ideale se amate la cucina senza grassi e la possibilità di cucinare pietanze diverse in compagnia.

 

Guida alla scelta del miglior barbecue

Ma come si sceglie il miglior prodotto? I barbecue da esterno hanno generalmente griglie grandi e ingombranti. Uno dei lati positivi della maggior parte dei barbecue elettrici presenti sul mercato è la possibilità di fare una grigliata anche in ambienti ridotti e all’interno. Vediamo quali sono i parametri da tenere in conto per la scelta del vostro prodotto:

Potenza

La comodità dei barbecue elettrici è data dal fatto che essi funzionano semplicemente con una presa di corrente: niente gas o carbone, sono veramente poche le cose indispensabili per la riuscita della vostra grigliata.

Parlando quindi di elettricità, quando ci accingiamo a comprare un barbecue elettrico possiamo osservare il valore che indica la potenza della macchina. Questo valore è importante perché determina anche la velocità di cottura. Maggiore la potenza, minore sarà il tempo di attesa perché la vostra griglia si scaldi a dovere. Anche i tempi di preparazione saranno più veloci e avrete la possibilità di cucinare più cose in poco tempo. Da considerare però che a maggiore potenza corrisponde anche un consumo elettrico più alto.

Barbecue elettrici da giardino (che generalmente hanno dimensioni maggiori) possono arrivare a una potenza di 2200 watt; macchine più piccole invece raggiungono in genere un wattaggio minore (800). I tempi di attesa per il riscaldamento omogeneo della piastra variano ma si aggirano in media intorno ai 15 minuti. Alcuni modelli con piastre particolari (pietra naturale) hanno tempi di accensione più lunghi.

Dimensioni e struttura

Chi decide di comprare un barbecue elettrico lo fa di solito perché vuole un prodotto compatto e trasportabile. La maggior parte dei prodotti presenti in commercio, infatti, ha dimensioni contenute e di solito non ingombranti: sono prodotti perfetti per essere usati in ambienti interni ma anche versatili e adatti ad ambienti esterni. Dimensioni ridotte permettono anche un facile trasporto dell’elettrodomestico che, nella maggior parte dei casi, può essere portato comodamente in vacanza.

In particolare dovete fare attenzione al rapporto fra ingombro ed effettive dimensioni della piastra: sarà quest’ultima, infatti, in piano di appoggio vero e proprio per i vostri cibi da cuocere. La larghezza del piano cottura si aggira di solito attorno ai 25/30 cm e la lunghezza arriva solitamente a 40/50 cm

Alcuni modelli, adatti sia a luoghi interni sia esterni, sono dotati di una struttura di sostegno che può essere può o meno alta e disporre di rotelle. I modelli base, adatti ad ambienti interni, possono essere appoggiati su un tavolo o un ripiano senza particolare difficoltà: il sistema di isolamento di questi prodotti permette estrema sicurezza anche se il piano d’appoggio è di legno. Alcuni modelli hanno manici termoisolanti che consentono il trasporto della piastra anche quando il barbecue ha raggiunto un’alta temperatura.

 

Piastra e cottura

Di solito un barbecue elettrico ha una forma rettangolare oppure ovale. Per valutare la praticità di una forma o dell’altra dovete prendere come riferimento le forme della vostra cucina o del vostro tavolo. La piastra può essere liscia oppure ondulata: le differenze in questo caso riguardano soprattutto la vostra comodità tenendo conto che una piastra liscia può rivelarsi più facile da pulire. Esistono in mercato barbecue dotati di più griglie differenti di cottura: caratteristica che permette di ottimizzare lo spazio e cucinare più cose allo stesso tempo.

Quali caratteristiche deve avere la piastra di cottura per essere efficace? Ci sono diversi tipi di piastra presenti sul mercato, proviamo ad analizzare i più comuni:

  • Le più comuni griglie o piastre sul mercato sono le piastre o griglie antiaderenti. La griglia è ideale per cibi spessi mentre la piastra ha una versatilità più ampia e può cuocere anche cibi più grassi o piccoli evitando di sporcare eccessivamente il piano di cottura.
  • Alcuni barbecue sono dotati di coperchio: la cottura è in questo caso più veloce. Il coperchio può avere fori per la ventilazione e un termometro per indicare la temperatura interna.
  • La pietra naturale è la scelta per chi ha un occhio di riguardo per la cucina sana e leggera. Con questo tipo di piastra non è necessaria l’aggiunta di grassi: oltre ad essere antiaderente la pietra ha una buona conduzione termica e può essere utilizzata anche a basse temperature.

La presenza di un termostato può aiutare nella regolazione della temperatura in base alla pietanza che volete cucinare. I modelli di barbecue elettrico più semplici dispongono solamente di due livelli di regolazione (lento e rapido) mentre i modelli più dettagliati possono arrivare a vari livelli di regolazione e temperatura.
I livelli di calore adatti a ogni pietanza sono solitamente segnati sul libretto d’istruzioni. In generale possono essere cucinati a temperature inferiori i cibi più spessi o grassi: la temperatura minore corrisponde ad un maggior tempo sulla griglia e quindi alla cottura delle parti interne di carne o pesce.

Pulizia / fumo

Considerando che l’uso di un barbecue elettrico è prevalentemente all’interno di stanze chiuse, sarà utile avere un prodotto che si pulisce facilmente e che non produce molto fumo. Per valutare il primo fattore possiamo fare attenzione alle caratteristiche della piastra: piastre lisce e di materiale antiaderente sono in generale più comode e facili da pulire. Alcuni barbecue sono smontabili e dotati di resistenza removibile: la possibilità di dividere il prodotto e di lavare i pezzi singoli risulta di estrema comodità; barbecue con resistenza a vista sono più difficili da pulire poiché la resistenza tende ad accumulare residui di grasso. In alcuni casi la resistenza o altre parti dell’elettrodomestico possono essere lavati in lavastoviglie: controllate il libretto d’istruzioni per maggiori informazioni a riguardo.

La pietra deve essere lavata una volta fredda con l’aiuto di acqua e limone o aceto. I prodotti migliori sono dotati di una vaschetta accumula grasso che faciliterà notevolmente la pulizia del vostro prodotto e della vostra cucina.

Per quanto riguarda il fumo, i barbecue elettrici dotati di una vaschetta d’acqua (da collocare sotto la resistenza) possono ridurre notevolmente le emissioni di fumo e controllare l’emanazione di odori nella stanza. Alcuni modelli dispongono di un sistema antifumo. In generale, se prevedete di usare il barbecue esclusivamente in casa, pensate a una disposizione dell’elettrodomestico che sia vicino a una finestra o alla cappa della vostra cucina.

 

Accessori

Sono molti gli accessori che possono essere venduti insieme all’elettrodomestico che andrete a comprare. Abbiamo già parlato di coperchio e vaschetta raccogli grasso, utensili estremamente utili e che possono aiutare nella cottura e nella pulizia del vostro prodotto. Un altro utensile da considerare è il piano d’appoggio la cui importanza dipende strettamente dalla postazione (in esterno o all’interno) che vorrete assegnare al vostro barbecue.
Alcuni prodotti sono venduti con palette di legno e pinze che non graffiano la piastra. In generale fate attenzione agli utensili che utilizzate per cucinare e state attenti a non graffiare la griglia. I barbecue adatti a cucinare la raclette sono di solito dotati di palette antiaderenti.

Se volete usare il vostro barbecue all’aperto potete cercare un modello che disponga di una copertura impermeabile per il ritiro durante i mesi invernali o le giornate di pioggia e di un paravento per una protezione dal vento in fase di cottura. Tutti questi accessori sono acquistabili anche separatamente.

 

In conclusione, i barbecue elettrici sono una valida alternativa ai barbecue classici e un’ottima scelta per chi dispone di poco spazio ma non vuole rinunciare al piacere e al gusto del cibo cucinato alla griglia. La mancanza di carbone e quindi di fumo è un’ottima caratteristica: oltre a non disturbare i vicini se usato all’aperto, un barbecue portatile non sporca in ambienti chiusi. Le dimensioni e le caratteristiche ideali cambieranno in base all’ambiente e allo spazio in cui vorrete utilizzare il vostro prodotto. Esistono in commercio molti prodotti di qualità: grazie a questa guida siete ora in grado di valutare e scegliere i prodotti che più si adattano alle vostre esigenze.