Home / Casa e giardino / Pulizia / Aspirapolvere / Il miglior aspirapolvere ciclonico del 2018

Il miglior aspirapolvere ciclonico del 2018

Da anni ormai l’aspirapolvere è un fedele aiutante nelle pulizie domestiche, ma scegliere il migliore fra i tanti, tantissimi modelli in circolazione non è semplice. Ecco quindi che dopo estensiva ricerca, vi consigliamo i migliori aspirapolvere ciclonici per fascia alta, media e economica:

  • Dyson Cinetic Big Ball Animalpro 2 con questo sarete sicuri di aver acquistato un aspirapolvere potente, pratico ed efficiente, garantito 5 anni Dyson 
  • Dyson Ball Stubborn 2, che grazie ai tanti accessori provvisti e potenza si può ritenere un aspirapolvere ciclonico di marca Dyson, dal rapporto qualità/prezzo davvero eccezionale.
  • Rowenta RO3753EA Compact Power Cyclonicche vanta centinaia di recensioni di acquirenti veramente soddisfatti di aver trovato un aspirapolvere a un prezzo imbattibile.

Dyson Cinetic Big Ball Animalpro 2: il meglio del meglio

La Dyson si sa, di aspirapolvere ne sa qualcosa. Con questo aspirapolvere ciclonico a traino ideato per chi ha animali domestici e/o soffre di allergie, si sono superati, incrementando potenza e accessori rispetto ai precedenti modelli e implementando tutta una serie di caratteristiche che rende questo prodotto il top di gamma:

  • Comodità: questo aspirapolvere è dotato di tecnologia Ball con la quale il corpo dell’aspirapolvere a forma di “palla”, si rimette in piedi nel caso s’imbatta nell’angolo di una porta o di un mobile.
  • Maneggevolezza: potendo ruotare l’impugnatura di 360 gradi si è in grado di avere massima libertà di movimento durante l’aspirazione e questo è comodo per poter pulire senza sforzi inutili, come combattere contro il proprio aspirapolvere
  • Igiene e risparmio: avere un Dyson COnetic Big Ball Animalpro 2 significa avere un’aspirapolvere senza filtri da sostituire o stasare nè sacchetti da dover ricomprare (il sogno di tutti quelli che hanno un’aspirapolvere tradizionale!)
  • Semplicità: svuotare il serbatoio del Dyson Cinetic Big Ball Animalpro 2 è semplice come un click sul pulsante che fa automaticamente aprire il serbatoio per svuotarlo
  • Una spazzola per tutte le superfici: anche qui non si può chiedere di meglio, la spazzola pneumatica del Dyson Animalpro 2 si adatta a tutti i tipi di pavimenti per passare da pavimenti in pietra, al parquet fino ai tappeti.
  • In termini di potenza questo apparecchio non ha eguali , la Dyson è famosa per stabilire gli standard a cui gli altri concorrenti ‘aspirano’, e il gioco di parole è intenzionale
  • Gli accessori sono molteplici, tra cui spiccano la spazzola antigrovigli per i peli degli animali e la spazzola turbo con testina rotante (o fissa, basta un click)
  • Per i dettagli tecnici vi rimandiamo al link della scheda tecnica del prodotto

Tra le note negative riscontrate da chi ha provato il Dyson Animalpro 2 c’è sicuramente il peso non indifferente di 8 kg, che può essere pesante da tenere su mentre si puliscono le scale di casa. Fatta eccezione per l’esempio delle scale l’aspirapolvere Dyson può essere trascinato dove si desidera e il cavo lungo assicura un ampio raggio su cui operare.

 

Dyson Ball Stubborn 2: il miglior rapporto qualità/prezzo

Un altro Dyson nella nostra classifica a conferma della superiorità in termini di qualità per la categoria aspirapolvere ciclonici. Il Dyson Ball Stubborn 2 è quell’aspirapolvere da acquistare per provare la qualità Dyson senza dover fare un investimento importante. Abbiamo selezionato questo modello per varie ragioni, tra cui:

  • la tecnologia Radial Root Cyclone cattura la polvere microscopica e gli allergeni, perchè riesce a separare le minuscole particelle che sono presenti nell’ambiente domestico assicurandovi una pulizia profonda
  • grazie alla Tecnologia Ball, ruota su se stesso e supera facilmente gli ostacoli e avendo un peso sulla base, la sfera torna sempre su, garantendoti semplicità e libertà di movimento
  • il cavo di oltre 10 metri offre ampio spazio dalla presa per poter aspirare senza riattaccare l’aspirapolvere alla corrente troppo spesso
  • Ha una potenza di 250AW ben superiore agli aspirapolvere senza filo e ad aspirapolvere ciclonici di altre marche
  • La spazzola si adatta ai diversi tipi di pavimento così non devi cambiare accessorio durante le pulizie domestiche quotidiana, ma se anche necessiti della spazzola più specifica sono facilmente intercambiabili
  • il serbatoio raccoglipolvere è capiente e lo svuotamento segue il sistema igienico della Dyson grazie al qualche baste premere il pulsante
  • il prezzo è fra i più bassi per un’aspirapolvere ciclonico Dyson e per questo motivo è ottimo per chi vuole provare la qualità Dyson senza svenarsi

Fra i difetti riscontrati di questo modello di aspirapolvere ciclonico c’è la pesantezza, il fatto che sia rumoroso e che nello svuotamento un po’ di polvere può scappare via. In generale quindi quelle piccole cose che ci si può aspettare da un prodotto che non è il top di gamma.

Rowenta RO3753EA Compact Power Cyclonic: il più conveniente

Non vuoi spendere più di 100€ per un buon aspirapolvere che faccia il suo dovere e non sai quale scegliere? Bene, con il Rowenta RO3753EA Compact Power Cyclonic non devi pensarci più perchè a questo prezzo è davvero il più conveniente aspirapolvere ciclonico di qualità Rowenta. Alcune caratteristiche per convincerti ancora di più sono:

  • come dice il nome è compatto, potente a motore ciclonico, così da avere un aspirapolvere di ridotte dimensioni per potersi muovere facilmente senza l’ingombro di un’aspirapolvere troppo grande
  • il motore da 750W assicura una buona potenza ma con un buon risparmio energetico, in modo che tu possa pulire casa con questo elettrodomestico senza avere sorprese in bolletta
  • è un’aspirapolvere senza sacchetto, con un serbatoio abbastanza capiente nonostante la compattezza di questo aspirapolvere
  • il sistema di raccoglimento della polvere è attraverso dei filtri sostituibili e lavabili e per svuotare il serbatoio è necessario rimuoverlo aprendo lo sportello dove è contenuto
  • questo aspirapolvere se da un lato è leggero, dall’altro è anche facile che si capovolga
  • è dotato di molti accessori, standard per gli aspirapolvere a traino tra cui il tubo la spazzola parquet, quella multifunzione e l’accessorio per la pulizia di angoli o spazi stretti

Tra i difetti riscontrati c’è l‘effetto ventosa della spazzola dovuto all’elevata potenza e il fatto che si ribalti facilmente. Il prezzo conveniente va di pari passo con il livello di qualità del prodotto che però non delude ma rispecchia le aspettative.

Guida all’acquisto dell’aspirapolvere ciclonico

Cos’è l’aspirapolvere ciclonico? In che modo è diverso da un’aspirapolvere tradizionale? Sono due le peculiarità che lo differenziano da un aspirapolvere tradizionale: l’assenza di sacchetto interno e il meccanismo con cui viene trattata l’aria aspirata. Questo risulta in maggiore potenza di aspirazione, comodità di utilizzo e risparmio economico. Ma non solo. Se ci tieni ad avere un pavimento impeccabile a lungo, l’aspirapolvere ciclonico senza sacco fa al caso tuo. Ecco perché.

Come funziona

Prima di affrontare la distinzione tra mono e multiciclonico, è bene spiegarti cosa si intende con il termine ciclonico: questo aggettivo si riferisce al movimento rotatorio tipico dei cicloni nell’atmosfera, movimento che viene riprodotto in miniatura all’interno degli aspirapolvere. L’idea alla base è innovativa, se non geniale: l’aria aspirata (comprensiva dello sporco) viene convogliata all’interno dell’apparecchio in una cassetta dove è presente un’elica che mette in moto un vero e proprio ciclone in grado di separare l’aria dalle particelle di polvere per effetto della forza centrifuga. In questo modo, la polvere si deposita nella cassetta, mentre l’aria (pulita) viene rilasciata all’esterno. La tecnologia ciclonica è stata applicata per la prima volta agli aspirapolvere Dyson, ma ormai quasi tutti i principali brand del settore hanno i propri modelli “ciclonici”.

Qual è la differenza tra mono-ciclonico e multi-ciclonico?

Il primo è così definito perché è dotato di un filtro a ciclone, ovvero di una struttura a cono rovesciato all’interno del quale si sviluppa un solo ciclone. Questa opzione è la meno potente delle due, in quanto riesce a catturare circa il 75% della polvere. La tecnologia multi-ciclonica, invece, prevede più coni interni e quindi più cicloni paralleli: il risultato è una potenza di aspirazione maggiore, tanto da riuscire a raccogliere ben il 95% della polvere presente a terra (con acari e batteri annessi).

Perchè acquistare un’aspirapolvere ciclonico?

Il fatto che non ci sia un sacco interno per la raccolta di polvere e detriti ti dà subito l’idea di quale sia uno dei principali vantaggi. Con un aspirapolvere ciclonico non devi più perdere tempo e energie a cercare i sacchetti compatibili. Ti sarà sufficiente rimuovere il contenitore raccogli polvere e gettarne il contenuto nella spazzatura. Anche se gli aspirapolvere ciclonici costano mediamente di più rispetto agli apparecchi standard, non comportano spese di manutenzione per l’acquisto dei sacchetti, che tra l’altro riduce l’impatto sull’ambiente.

L’altro importante plus sta nell’estrema potenza di aspirazione: infatti, non essendoci un sacchetto, non c’è la cosiddetta perdita di aspirazione, poiché l’aria defluisce più facilmente e direttamente all’interno dell’apparecchio. Inoltre, l’aria che viene riversata all’esterno ha il vantaggio di essere particolarmente pulita e sana, essendo stata totalmente depurata dalle polveri, ma anche dai cattivi odori che si possono generare dai residui di sporco.

Controlla anche se l’aspirapolvere che vuoi acquistare ha il filtro HEPA: si tratta di un particolare sistema di filtraggio interno in grado di trattenere le particelle di polvere più piccole e sottili, come i pollini, gli acari e i peli dei nostri amici a quattro zampe. Una soluzione perfetta se hai animali domestici in casa o se in famiglia ci sono persone allergiche.

Dimensioni e peso

Tutte le caratteristiche sopra elencate, ci fanno capire come individuare il miglior aspirapolvere ciclonico e quali sono i fattori decisivi per la sua scelta, fatto salvo che le esigenze individuali sono sempre il primo criterio da tenere in considerazione. E’ molto importante considerare le dimensioni e il peso dell’apparecchio, per renderci conto se è adeguato all’abitazione e alle tue abitudini.  Le dimensioni sia a riposo, (se è semplice da riporre) sia in azione, comprensivo di tubo e cavo di alimentazione sono da valutare prima di acquistare.

La struttura del manico (meglio se ergonomico) e delle ruote (la presa che hanno sul terreno e la capacità di scivolamento) sono inoltre importanti, come lo è la qualità delle spazzole, che possono essere uniche (adatte su ogni superficie) o intercambiabili. Anche se alcuni non lo considerano primario, è necessario informarsi sempre sull’efficienza energetica dell’apparecchio e, di conseguenza, sui consumi e sull’efficienza nella pulizia.

Conclusioni

Ricapitolando, i motivi per scegliere un’aspirapolvere ciclonico sono: maggiore efficienza di aspirazione, minore spesa nel lungo periodo per l’acquisto dei sacchetti, ma anche in termini di risparmio energetico che è maggiore rispetto agli aspirapolvere tradizionali, praticità di utilizzo e di manutenzione, resistenza nel tempo e, infine, elevata qualità dell’aria in uscita per un ambiente domestico più igienico.