La migliore stampante a trasferimento termico del 2020

Le stampanti a trasferimento termico non saranno, forse, particolarmente conosciute tra i più, ma sono una delle scelte preferite dai negozianti e da chiunque gestisca un’attività commerciale e che quindi abbia la necessità di stampare di frequente documenti, scontrini, ricevute e così via.

A differenza delle comuni stampanti che adoperiamo tutti i giorni a casa o sul posto di lavoro, le stampanti a trasferimento termico sfruttano il calore; questo vuol dire che, usando uno di questi dispositivi, non c’è alcun bisogno di cambiare continuamente la cartuccia dell’inchiostro oppure il toner: un aiuto considerevole per l’ambiente, come anche un sollievo per il portafoglio.

Non si tratta di dispositivi particolarmente diffusi, se non in ambito professionale, quindi la scelta potrebbe sembrare piuttosto ardua a chi non ne abbia comprata mai una. Continua a leggere per avere una guida completa all’acquisto!

Abbiamo selezionato per te 3 delle migliori stampanti a trasferimento termico attualmente disponibili su Amazon:

La migliore – Brother QL700: una stampante a trasferimento termico di alta qualità, veloce e versatile, che garantisce performance di livello professionale

La più economica – Brother H100LB: una stampante a trasferimento termico caratterizzata da un ottimo rapporto qualità/prezzo, compatta nelle dimensioni, ma al contempo veloce e performante

La più maneggevole – DYMO LabelManager 210D: una stampante a trasferimento termico incredibilmente leggera e caratterizzata da dimensioni ridotte, perfetta per ogni occasione

 

Stampante per Etichette Brother QL700

 La Brother QL700 è una stampante a trasferimento termico funzionale, completa e performante, perfetta anche per le persone meno esperte che non ne hanno mai usata una. Un dispositivo adatto per molteplici utilizzi: oltre che alle funzioni base, per chi necessiti di elaborare stampe più complesse ed articolate per uso professionale, è possibile avvalersi del programma dedicato “Brother”.

È un prodotto che si distingue per la sua notevole velocità: addirittura 93 stampe al minuto; un altro suo indubbio pregio è la possibilità di collegamento tramite cavo USB. Perfetta per essere utilizzata in ufficio: grazie al software dedicato è possibile connettere il dispositivo ai programmi del pacchetto Microsoft Office. È un prodotto molto versatile, grazie al quale potrete stampare etichette larghe fino a 62 mm e lunghe fino, addirittura, ad un metro!

Rispetto a modelli simili, spicca per il suo ottimo rapporto qualità/prezzo: potrete acquistarla senza dover spendere una fortuna!

stampante a transferimento termico brother bianca e nera

Pro

  • performante e veloce
  • facile da usare
  • dimensioni ridotte e design compatto
  • dispone di una comoda taglierina
  • 2 rotoli e cavo USB in dotazione
  • ottimo rapporto qualità/prezzo

Contro

  • nessuno in particolare

In conclusione, acquistando una stampante a trasferimento termico QL700 del marchio Brother, ti assicurerai un prodotto di ottima qualità, dalle dimensioni ridotte e dal design compatto, perfetta per essere utilizzato sia a casa che in ufficio per la creazione di etichette.

 

Stampante a trasferimento termico Brother H100LB

Una stampante a trasferimento termico, o meglio un’etichettatrice, compatta, piccola ed estremamente pratica: grazie alla Brother H100LB potrai stampare in maniera comoda e veloce utili etichette da poter usare a scuola, a lavoro oppure in casa per mettere in ordine CD, scatoloni, buste e così via. Trattandosi di una stampante a trasferimento termico non dovrai preoccuparti che la cartuccia dell’inchiostro possa terminare!

Grazie al display a cristalli liquidi ed alla tastiera integrata (dotata di numeri, lettere e 178 simboli diversi), potrai elaborare le tue etichette personalizzate senza bisogno di collegare il dispositivo al computer. È una stampante facile da usare e veloce, capace addirittura di stampare fino a 20 mm al secondo. Vale la pena di prenderla in considerazione anche per il prezzo, più che conveniente.

stampante a transferimento termico brother azzurra

Pro

  • leggera e compatta, perfetta per essere trasportata
  • la tastiera è integrata, quindi il prodotto può essere usato senza connetterlo al computer
  • notevole velocità di stampa di 20 mm al secondo
  • ottimo rapporto qualità/prezzo
  • robusta ma maneggevole
  • 2 linee di stampa con anteprima
  • modalità decò per personalizzare le proprie etichette

Contro

  • non può essere collegata ad un computer

Nonostante le dimensioni particolarmente ridotte e la semplicità d’uso, la stampante a trasferimento termico Brother H100LB spicca per le sue caratteristiche che la rendono un prodotto funzionale ed utile in ogni occasione, sia a casa che in ufficio.

 

DYMO LabelManager 210D

Indubbiamente tra le top di gamma per quanto riguarda le stampanti a trasferimento termico portatili: grazie alla Dymo LabelManager 210D potrai stampare le tue etichette in maniera pratica e veloce, ovunque ti trovi. È un prodotto che spicca per la sua facilità d’uso: sarà sufficiente digitare il testo sulla stessa stampante, ed il gioco è fatto! È possibile stampare fino a 10 copie della stessa etichetta; potrete anche salvare i testi che vi capita di stampare più frequentemente per accedervi rapidamente senza bisogno di digitarli nuovamente. Inoltre questa stampante permette di personalizzare il testo, scegliendo tra diversi stili e caratteri.

stampante di etichette a trasferimento termico DYMO nera

Pro

  • tastiera integrata
  • facile da usare
  • dotata di schermo
  • ottima fattura e materiali resisitenti
  • è possibile personalizzare le etichette variando caratteri e stili del testo
  • ideale per essere trasportata, grazie alle sue dimensioni ridotte

Contro

  • non particolarmente economica rispetto ai modelli concorrenti

Il costo leggermente superiore alla media della Dymo LabelManager 210D è pienamente giustificato dall’ottima fattura e della qualità del prodotto, dotato di numerose funzionalità, per il quale vale sicuramente la pena spendere qualcosa in più!

  

Guida alla scelta

Se hai un’attività commerciale o gestisci un ufficio, oppure se semplicemente hai bisogno di stampare quotidianamente moltissime etichette o ricevute, dovresti prendere in considerazione l’acquisto di una delle migliori stampanti a trasferimento termico. In vendita ne puoi trovare moltissimi modelli, che differiscono per prezzo, caratteristiche e funzioni; occorre solo scegliere quella più adatta per le tue esigenze.

 Cos’è una stampante a trasferimento termico?

Si tratta di un dispositivo consigliato per risparmiare sui costi della stampa e per non produrre qualità eccessive di rifiuti, ma come funziona una stampante a trasferimento termico? In cosa differisce da una comune stampante ad inchiostro? Valutiamo quali siano vantaggi e svantaggi rispetto all’utilizzo di un dispositivo tradizionale:

 Contro

  • la stampa risulta essere, solitamente, monocromatica
  • le stampe tendono ad essere meno durature ed a sbiadire con il tempo, se paragonate ad una stampa ad inchiostro
  • è necessario acquistare rotolini di carta per la stampa, che possono essere più costosi rispetto alla comune carta da stampante

Pro 

  • si tratta solitamente di dispositivi portatili, compatti e dalle dimensioni contenute
  • permettono di abbattere i costi della stampa, dal momento che non è necessario cambiare regolarmente la cartuccia di inchiostro oppure il toner
  • si tratta di dispositivi ecologici ed amici dell’ambiente, dal momento che permettono di non produrre rifiuti
  • perfetta per produrre etichette, scontrini, ricevute
  • molti modelli sono incredibilmente semplici ed intuitivi da utilizzare e non necessitano di essere collegati al computer.

Non tutti sanno che esistono diverse tipologie di stampanti termiche differenti tra loro, che si distinguono in due principali categorie: le stampanti termiche dirette e le stampanti a trasferimento termico. Quali sono le principali differenze?

  • il meccanismo di funzionamento delle stampanti a trasferimento termico, delle quali abbiamo parlato nel nostro articolo, prevede che una testina riscaldi uno speciale nastro che, a sua volta, trasferisce il colore sulla carta, che può essere di diverse tipologie, normale o sintetica.
  • Le stampanti di tipo termico diretto presuppongono l’impiego di una speciale carta termica, sulla quale si imprime il testo grazie al calore della testina

Insomma, parliamo di due tecnologie molto diverse tra di loro. Preferendo una stampante a trasferimento termico vi assicurerete indubbiamente un prodotto più versatile, che può essere utilizzato con supporti differenti. Le stampanti a trasferimento termico sono considerevolmente più durevoli e resistenti rispetto a quelle a trasferimento diretto, dal momento che il nastro protegge nel tempo la testina riscaldante e non viene in contatto diretto con la carta per la stampa.

Suggerimenti per la scelta

Abbiamo capito come funziona una stampante a trasferimento termico; ma come scegliere la migliore? Vediamo insieme alcuni criteri da poter considerare per procedere all’acquisto.

  • Dimensioni: si tratta di un parametro da valutare con particolare attenzione; sono disponibili sia modelli fissi, più adatti per l’ufficio, sia dispositivi portatili perfetti per essere trasportati, caratterizzati da dimensioni ridotte e da un design compatto.
  • Versatilità: a seconda di quali siano le nostre esigenze personali, è importante considerare quali siano le funzionalità di ogni stampante a trasferimento termico; vi sono alcuni modelli che garantiscono la massima personalizzazione del testo e del formato delle etichette, mentre altre sono più semplici e minimali. Se optiamo per un modello da collegare al pc, è importante valutare la compatibilità con il sistema operativo ed i programmi che siamo soliti utilizzare per il lavoro.
  • Velocità di stampa: se necessitiamo di effettuare moltissime stampe ogni giorno, dovremmo valutare con cura il “fattore velocità”; alcuni dei migliori modelli sono in grado di stampare fino a 20 mm al secondo.
  • Prezzo: il costo di una stampante a trasferimento termico è condizionato da tantissimi fattori, tra cui qualità dei materiali, funzionalità, caratteristiche extra, brand; in linea di massima può andare dai 30/40 euro delle etichettatrici portatili più semplici fino a 250/300 euro, con le stampanti fisse più performanti.

Ricevi ogni settimana le migliori offerte

Ti sei iscritto con successo alla newsletter!

Si è verificato un errore nel tentativo di inviare la tua richiesta. Per favore riprova.

Guide e Recensioni - Soloimigliori.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing.