Le migliori cuffie gaming del 2020

Nessuna sessione di gioco è completa senza un buon paio di cuffie da gaming.  In questa recensione ti consigliamo le tre migliori cuffie gaming del 2020 per avere la migliore esperienza di gioco possibile. Inoltre, in fondo a questo articolo troverai una utile guida all’acquisto, con le 5 cose da sapere prima di acquistare delle cuffie gaming.

Al top della nostra classifica abbiamo:

Vediamo di seguito le caratteristiche principali di ognuna di queste cuffie.

HyperX Cloud Alpha

Caratteristiche

  • Senza fili: No
  • Drivers: 50 mm a doppia camera al neodimio
  • Connettività: 3,5 mm analogico
  • Risposta in frequenza: 13Hz-27.000Hz
  • Caratteristiche: Microfono a cancellazione di rumore staccabile, comandi in linea via cavo

Portando i frutti della lunga tradizione di eccellenza di HyperX Cloud, le cuffie Cloud Alpha presentano un suono eccellente e una qualità costruttiva con le caratteristiche essenziali ben fatte. Il paesaggio sonoro stereo è più pungente in basso del solito, ma il basso in più non interferisce con la chiarezza generale – e francamente, nei giochi e negli ambienti musicali, suona alla grande. Il design a doppia camera di ogni altoparlante da 50 mm è stato progettato per dare spazio alle basse, medie e alte frequenze per farle risuonare senza interferire l’una con l’altra, e questo si percepisce ascoltandole. 

Quasi tutte le cuffie da gioco sul mercato offriranno bassi pompati pensati per i conflitti multiplayer. Ma quello che si nota è anche che, in armonia con quella gamma bassa, si possono ancora percepire tutti gli alti e i medio-alti che si possono sentire nei DT770. Quella risposta ai bassi non influisce sul dettaglio che si trova più in alto nella gamma dell’EQ, quella “scintilla” di cui i venditori di hi-fi vi parleranno sempre.

In parole povere, quindi, è come prendere due piccioni con una fava. Abbastanza pungente che lanciare una granata nel gioco provoca una risposta audio davvero impressionante, ma allo stesso tempo anche abbastanza equilibrata da farti sentire i frammenti di vetro che cadono a terra dopo lo scoppio.

Per il resto, non ci sorprende la consueta ottima qualità costruttiva, l’imbottitura generosa, il microfono trasparente e gli alti livelli di comfort per sessioni di gioco più lunghe che il design Cloud ha sempre offerto. I controlli in linea sono l’unica eccezione a questa regola: meno consistenti rispetto al resto del pacchetto.

Noi raccomandiamo l’Alpha per via della migliore gamma di risposta in frequenza e della qualità sonora complessiva.

Vantaggi

  • Suono potente ma chiaro
  • Qualità costruttiva a prova di bomba

Steelseries Arctis Pro + GameDAC

Caratteristiche

  • Senza fili: No
  • Drivers: 40mm neodimio
  • Connettività: USB, ottico, 3,5 mm analogico
  • Risposta in frequenza: 10Hz-40,000Hz
  • Caratteristiche: Microfono a cancellazione di rumore retrattile, cuffia DTS: X 2.0, RGB

Un’alternativa accattivante alle HyperX Cloud Alpha sono, senza dubbio, le Steelseries Arctis Pro + GameDAC. L’audio ad alta risoluzione è in netto miglioramento grazie allo streaming senza interferenze di Tidal et al e a giochi come Wolfenstein II: The New Colossus che offre un supporto completo. L’Arctis Pro GameDAC fa pieno uso di quel suono cristallino ad alta risoluzione con una gamma di risposta in frequenza di 10Hz-40KHz – una specifica che rende i suoni dei driver fantastici per l’uso audio quotidiano, anche se si inizierà a notare la differenza nei file realmente compressi. Ma se avete intenzione di utilizzare una cuffia da gioco per guardare i video e la TV sul PC, o la musica, questa è un’ottima scelta.

Il GameDAC stesso è una combinazione di un convertitore digitale-analogico che toglie la tensione alla CPU, un preamplificatore e un centro di controllo. Con una pressione del suo pulsante e un rullo del quadrante, il DTS Headphone-X surround può essere abilitato o disabilitato, il mix chat/gioco può essere ottimizzato e le impostazioni dell’EQ perfezionate. Il sottile anello che circonda ogni padiglione auricolare di queste cuffie fa scattare la scatola RGB senza rovinare l’estetica generale. Le nostre uniche riserve con il modello GameDAC sono che richiede un adattatore per l’uso dello smartphone e che i suoi cavi sono più economici di un auricolare da 200 euro.

Vantaggi

  • Illuminazione RGB 
  • Pratici controlli GameDAC

Razer Thresher Ultimate

Caratteristiche

  • Senza fili: Sì
  • Drivers: 50mm neodimio
  • Connettività: USB, ottico, 3,5 mm analogico
  • Risposta in frequenza: 12Hz-28,000Hz
  • Caratteristiche: Microfono unidirezionale retrattile, RGB, 7.1 Dolby Surround

Per un prezzo accessibile, questo è il miglior auricolare da gioco che Razer abbia mai creato. Queste cuffie sono comode, anche per lunghe sessioni di gioco. Le Thresher sono eleganti, potenti, facili da configurare e versatili, supportano sia la vostra console a scelta (Xbox One o PS4) che il PC.

Se preferisci avere un audio dettagliato e robusto, più acuto dal punto di vista auditivo, piuttosto che avere la sensazione di essere punzecchiato al lato della testa ogni volta che esplode un’esplosione durante il gioco, allora le cuffie Razer Thresher Ultimate faranno al caso tuo. Non è il nostro auricolare wireless preferito su console, ma ha quasi tutte le caratteristiche delle rivali vendute a prezzi più alti. 

La connessione wireless è solida, la vestibilità confortevole, la durata della batteria decente (10 ore), anche se si può avere di più.

Vantaggi

  • Qualità audio eccezionale
  • Comfort
  • Connessione wireless di qualità
  • Facile da configurare
  • Lunga durata della batteria

Svantaggi

  • Le cerniere sono fragili
  • No jack audio da 3,5 mm
  • Nessun Bluetooth
  • Nessun monitoraggio microfonico

Guida all’acquisto di cuffie gaming

Sul mercato ci sono moltissime proposte e spesso non è facile trovare le cuffie più adatte alle proprie esigenze. In questa guida all’acquisto vi elenchiamo i nostri consigli sulle caratteristiche e sui fattori da valutare prima di scegliere quali cuffie acquistare.

Innanzitutto valutate la compatibilità delle cuffie con la console o il PC che usate per giocare. Alcune sono progettate per ottimizzare il gioco su Xbox, altre sono ideali per la PlayStation e infine quelle compatibili con PC o Mac.  Sicuramente, che sia un gioco di ruolo, sparatutto in prima persona o avventura/guerra, la qualità dell’audio è importante per poter sentire i rumori di sottofondo, i dialoghi, le esplosioni e anche per poter interagire con altri giocatori.

Suono stereo o surround? Cavo o wireless?

Tecnicamente parlando non c’è un migliore assoluto fra cuffie stereo o cuffie con suono surroud, la scelta fra le due dipende dalle esigenze personali. Se si possiede una scheda audio integrata decente allora la soluzione wireless può andare bene, ma solitamente c’è un software da installare. Mentre per chi ha conoscenze tecniche per personalizzare al meglio il set up audio, la combo scheda audio esterna e cavo jack risulta essere vincente per trasformare l’audio stereo in audio Dolby surround 7.1 come nelcaso delle Astro A40 e il MixAmp Pro.

Come misurare la qualità audio?

I parametri tecnici da considerare sono la risposta in frequenza (misurata in Hz), l’impendenza (misurata in Ohm Ω) e la pressione acustica o sensibilità (misurata in dB). In linea generale, maggiore è il range di frequenze coperto, maggiore è la qualità del suono. Mentre l’impendenza delle cuffie e del dispositivo sorgente dell’audio (in questo caso il PC o la console) devono avere un grado simile. Infine i dB misurano il volume massimo raggiungibile senza distorsione del suono.

Il microfono

Per  comunicare con altri compagni o giocatori avversari serve quindi anche un buon microfono, che andrà a completare il nostro headset. Resistenza e flessibità sono sicuramente fattori che il microfono da gaming deve avere per resistere alle vostre maratone di gioco. Fondamentale anche l’isolamento della voce (noise cancelling) dai rumori esterni e la limpidezza della vostra voce per poter comunicare al meglio con compagni o avversari o per avere una qualità elevata durante gli streaming. I microfoni possono essere unidirezionali o omnidirezionali e possono captare il suono proveniente da una direzione o da diverse direzioni.

Comodità ed estetica

In termini di vestibilità le cuffie gaming devono essere leggere, ma non troppo, non devono stringere troppo sulle orecchie, sopratutto per chi indossa gli occhiali. Il rivestimento e l’imbottitura devono essere traspiranti per evitare bagni di sudore, in questo caso l’ecopelle traforata è ottima, ma anche il tessuto può andar bene.

In termini di colori, design e personalizzazione delle cuffie questo dipende dallo stile del giocatore, che può essere sobrio e basic o molto più aggressivo e tamarro. In commercio si trovano cuffie da gaming per tutti i gusti, le più attraenti con luci a LED di diversi colori. Attenzione però a scegliere cuffie che non solo sono esteticamente piacevoli, ma sono anche di qualità.

Per quanto riguarda la struttura solitamente le cuffie sono espandibili grazie alla fascia superiore e la grandezza dei padiglioni dipende dalla grandezza degli altoparlanti che possono andare dai 40 mm in su. I padiglioni dovrebbero essere isolanti da rumori esterni per potersi concentrare meglio sul gioco. Alcune cuffie professionali, pensate per i tornei, possono essere chiuse sul retro della testa per isolare ancora di più il giocatore.