Home / Salute e bellezza / Salute / Il miglior test di gravidanza del 2018

Il miglior test di gravidanza del 2018

Quando una donna ha il sospetto di essere incinta, il modo più rapido per confermare o fugare i sospetti è quello di utilizzare un  test di gravidanza. Molto più accurati dei primi esempi, i moderni test di gravidanza sono facili da reperire (farmacia, parafarmacia, internet) e più affidabili: se il test risulta positivo, questo risultato sarà confermato anche dalle analisi di laboratorio.

Abbiamo selezionato i seguenti test di gravidanza:

  1. Clearblue test di gravidanza digitale, il più pratico di tutti;
  2. One Step 20 Test di gravidanza, l’acquisto migliore;
  3. Cuckool test di gravidanza ultra sensibile, estremamente accurato;
  4. Test di gravidanza Gima, una confezione doppia per autocontrollo.

Clearblue test di gravidanza digitale, il migliore del 2018

Clearblue ha alle spalle oltre 30 anni di esperienza nella produzione di test di gravidanza e ovulazione, per questo il marchio offre varie tipologie di prodotti adatti alle molteplici esigenze di una donna in cerca di una gravidanza o di una conferma.

Qui ti presentiamo la versione digitale, che grazie al suo Smart Sensor ™ dual dice chiaramente (a parole, niente più confusioni con strisce più o meno sbiadite) se sei incinta e anche da quante settimane. Sensibile e affidabile al 99% , può essere usato già dal giorno in cui attendi le mestruazioni ma, in alcuni casi, funziona fino a 4 giorni prima.

I suoi punti di forza sono:

  • affidabilità;
  • chiarezza di lettura;
  • indicazione col numero delle settimane;
  • doppio stick all’interno della confezione (per un ulteriore test di verifica, indipendentemente dai risultati);
  • praticità.

Non troviamo punti negativi al Clearblue digitale, per cui possiamo concludere che  sia senza dubbio il prodotto da consigliare, per l’affidabilità del suo sistema e per il fatto che, grazie al doppio stick, ti concede una seconda chance, se non ti senti soddisfatta dal primo tentativo.

Importante: leggi attentamente le istruzioni prima di iniziare il test e assicurati di seguirle attentamente, per non inficiare il risultato.

One Step 20, per chi sta cercando una gravidanza.

Il test di gravidanza One Step di SME è l’acquisto che consigliamo a chi è in cerca di una gravidanza, non tanto perché la faciliti ovviamente quante perché può darsi il caso che il testa debba essere ripetuto svariate volte. La confezione contiene 20 astine per test in grado di fornire risultati affidabili in poco più di un minuto, già una settimana dopo il concepimento.

Queste le caratteristiche per cui ci sentiamo di consigliartelo:

  • è molto sensibile, può essere usato fino a 5 giorni prima della data in cui sono attese le mestruazioni:
  • è accurato, affidabile in oltre il 99% dei casi, dal giorno in cui sono attese le mestruazioni;
  • qualità garantita, SME è il principale rivenditore di test di gravidanza in Francia, Gran Bretagna e Germania;
  • facile da usare, grazie alle istruzioni in italiano.

Consiglio:

Per essere più sicuri della effettiva validità del risultato, ti consigliamo di aspettare dopo la data prevista del ciclo, per avere un risultato affidabile al 100%, considerando che non tutte le donne producono lo stesso livello di HCG, soprattutto nelle primissime settimane. Infine, prediligi l’utilizzo per immersione in un contenitore con le urine, perché il contatto con la parte sensibile sia accurato.

Cuckool test di gravidanza, ultrasensibile

Il prodotto del marchio Cuckool è tra i test più precisi in commercio. La confezione contiene cinque test in stick e cinque bustine per la raccolta delle urine, che permette di bagnare adeguatamente la parte reagente dello stick. Tra le sue caratteristiche positive, il fatto che può essere usato in qualunque momento della giornata, non necessariamente solo al mattino. Inoltre:

  • è ultrasensibile e dà risultati in poco più di un minuto;
  • è comodo da trasportare (senza imballo) per cui potrai portarlo con te se decidi di non fare il test a casa tua;
  • semplice ed accurato.

L’unica nota negativa del test Cuckool è il fatto che a volte la reazione può “esplodere” più lentamente; in caso di test positivo potresti quindi trovare una striscia di un colore molto chiaro che andrà scurendosi col passare delle ore. Questo non inficia il risultato, ma certamente chi si affida ad un test per fugare dubbi preferirebbe avere una risposta chiara da subito.

Gima test di gravidanza, con procedura di controllo

Il Test di Gravidanza One Step  è un test rapido per l’analisi qualitativa della gonadotropina corionica presente nelle urine, ai fini della diagnosi precoce di gravidanza. I risultati del test si basano sulla comparsa di due linee colorate. Facile da utilizzare, ti basta immergere la striscia reattiva in un campione di urina ed osservare la colorazione delle linee: i campioni positivi reagiscono facendo comparire una linea colorata nello spazio del test (T) dove sono stati posti gli anticorpi hCG. L’assenza di questa linea colorata equivale ad un risultato negativo. La procedura di controllo automatica prevede anche la comparsa di una seconda linea colorata( nello spazio di controllo C): questo serve ad indicare che la quantità di urina è sufficiente per il test ed è stata assorbita dalla membrana.

Caratteristiche:

  • confezione contenente due test sigillati separatamente;
  • precisione ed accuratezza al 99%;
  • contenitore per la raccolta delle urine;
  • istruzioni illustrare anche in italiano.

Come funzionano i test di gravidanza?

Tutte le tipologie di test di gravidanza funzionano secondo lo stesso principio: rilevare la presenza della gonadotropina corionica umana, meglio conosciuta con conosciuta con la sigla beta-hCG o, più banalmente come  “ormone della gravidanza”. Questo perché, tale ormone viene prodotto esclusivamente durante la gestazione, a partire dal momento in cui l’ovulo fecondato attecchisce nella parete uterina.

Il beta-hCG ha un ruolo fondamentale nell’andamento della gravidanza perché stimola la produzione di progesterone, altro ormone che protegge l’ovulo fecondato e impedisce che avvengano altre ovulazioni.

La produzione di beta-hCG, dunque, diventa un segnale inequivocabile del fatto che ci sia una gravidanza in atto; la presenza di questo ormone si può rilevare nel sangue o nelle urine già dopo perché entra immediatamente in circolazione, già dopo otto giorni dal concepimento, e poi viene espulso tramite l’urina. Ecco perché, quindi, i test di gravidanza si basano sulle analisi del sangue o test delle urine, sebbene si tratti di due procedure molto diverse.

Test di gravidanza, tipologie

Se desideri fare un test di gravidanza hai due possibilità: o ti sottoponi ad un esame specifico presso un laboratorio analisi, o acquisti un test fai da te. Vediamo come funzionano queste due tipologie di esami.

Esame in laboratorio

Come abbiamo detto, possono essere effettuati secondo due criteri:

  • Analisi delle urine: funzionano come i test di gravidanza domestici, rilevando la presenza, o meno, di beta-hCG nelle urine e fornendo un esito di tipo qualitativo (cioè positivo o negativo);
  • Analisi del sangue: si tratta del metodo più sicuro per individuare una possibile gravidanza, affidabile al 100%. Questo test infatti è di tipo quantitativo, fornisce precisi valori numerici relativi alla quantità esatta di ormone presente, permettendoti  anche di stimare la data del concepimento. Durante le prime settimane di gravidanza, infatti, i livelli di beta-hCG nel sangue raddoppiano ogni due giorni per cui, valutando il livello al momento dell’esame, è facile ricostruire il momento della fecondazione.

Di solito l’esame del sangue viene effettuato dopo che si è ottenuto un valore positivo col test domestico, come conferma di quell’esito.

Esame fai da te

I test di gravidanza ad uso domestico, come abbiamo detto, si basano sull’esame delle urine e sono di tipo qualitativo (danno un responso positivo o negativo), senza però fare alcun riferimento a valori specifici. Tutti i test di gravidanza agiscono nella stessa maniera, ovvero facendo scorrere per qualche secondo in flusso dell’urina (si consigliano sempre le prime urine del mattino, in cui la concentrazione dell’ormone Beta-HCG è maggiore, ma ormai molti test risultano attendibili in qualsiasi momento della giornata).

Sono tante le tipologie di test prodotti dalle aziende specializzate, qui di seguito i più diffusi:

  • In stick: è sicuramente quello più conosciuto e utilizzato, perché pratico e facile da usare. Sono infatti dei bastoncini di plastica contenenti un reagente che si attiva a contatto con il beta-hCG. Per eseguire il test, si espone l’estremità dello stick al flusso di urina e, dopo un lasso di tempo che varia da produttore a produttore, si avrà il risultato nell’apposita finestra di controllo;
  • In cassette: questo test si compone di due parti, una pipetta per prelevare il campione di urina e la cassetta vera e propria su cui va depositato. Anche in questo caso, il risultato compare su una finestra di controllo;
  • In strisce: è composto da strisce sottili che vanno immerse per qualche istante in un campione di urina raccolto precedentemente. Anche queste contengono sostanze che reagiscono in presenza di beta-hCG;
  • Digitali: somigliano, per aspetto, a quelli più tradizionali in stick, ma il risultato viene mostrato attraverso un piccolo display digitale. Questa tipologia è particolarmente consigliata a chi non vuole lasciare spazio ad interpretazioni e preferisce un risultato comunicato in modo inequivocabile. Altro vantaggio dei test digitali è che possono segnalare anche eventuali errori di esecuzione, tramite la comparsa di simboli specifici nel display.

Il costo dei test di gravidanza ad uso domestico può variare a seconda del marchio e della tipologia di dispositivo. In generale, comunque, la maggior parte dei test in stick o in strisce costa pochi euro, mentre quelli in cassetta possono arrivare anche a un prezzo che si aggira attorno ai 20-30 euro.

Come scegliere il test di gravidanza

I criteri per scegliere il miglior test di gravidanza che ti aiuti a confermare o smentire una sospetta gravidanza variano in base alle tue condizioni e alle tue esigenze: in linea di massima i criteri da seguire sono il grado di precocità con cui puoi fare il test, la sensibilità del test stesso e la sua attendibilità, che ha percentuali molto elevate (oltre il 95%) nei test moderni.

Come interpretare i risultato del test di gravidanza

Normalmente, i test di gravidanza fai-da-te mostrano il risultato dell’esame attraverso la comparsa di  bande colorate sulla cosiddetta finestra di controllo. Il tutto avviene nel giro di pochi minuti: se sulla parte reagente compare una striscia, il test sarà negativo, mentre se ne compaiono due allora l’esito sarà positivo. Questa differenza è data dal fatto che la comparsa della prima striscia indica che il test è stato eseguito correttamente, mentre la seconda determina la presenza di beta-hCG. L’intensità di quest’ultima linea può variare in base ai livelli di ormone presenti nell’urina, quindi se il test venisse effettuato nel corso dei primissimi giorni successivi al concepimento, probabilmente apparirebbe alquanto sbiadita.

Il discorso è diverso con i test digitali poiché, come già detto, in questi casi non c’è interpretazione: sul piccolo display compare la scritta “incinta” o “non incinta“, oppure una faccina sorridente o una faccina triste. In caso di esito positivo, comunque, molti test digitali forniscono anche una indicazione in merito al concepimento, indicando da quante settimane è in corso la gravidanza.

Falsi positivi e negativi: cosa significa?

Quando si parla di test di gravidanza domestici, si fa spesso cenno a concetti come “falsi positivi e falsi negativi”. Chiariamo subito un fatto essenziale: i test casalinghi attualmente in commercio sono molto accurati e affidabili, per cui l’eventualità che si verifichi un falso positivo è pari allo 0,0001% e si determina solo se il test non viene eseguito correttamente o se si stanno assumendo farmaci che possono inficiarne la validità. Quindi, di norma, se un test è positivo, un esame del sangue lo confermerà.

I falsi negativi sono invece più frequenti, ma non dipendono dal dispositivo usato (salvo rarissimi casi). Di solito sono dovuti a tempistiche errate e al fatto che molte donne effettuano il test troppo presto, quando la concentrazione di beta-hCG è ancora troppo bassa per essere rilevata dal reagente. Ecco perché vogliamo sottolineare l’importanza delle istruzioni che vengono fornite in ogni confezione: possiamo capire la tua impazienza, ma aspettare qualche giorno in più ti eviterà qualche piccolo dispiacere.

Grado di precocità del test

I livelli di ormone della gravidanza si misurano in mIU/ml, ovvero milliunità internazionale (un’unità di misura utilizzata in farmacologia) per millilitro.

I test di gravidanza fai-da-te reagiscono quando i livelli di beta-hCG nelle urine raggiungono almeno i 30-35 mIU/ml; questo vuol dire che, perché l’esito possa essere considerato davvero affidabile, è buona norma effettuarli a partire dal primo giorno di ritardo del ciclo, quanto meno nel caso di cicli regolari. Per chi invece ha una mestruazione “ballerina” è bene attendere un po’ di più .

Negli ultimi tempi, comunque, sono comparsi sul mercato dei test di gravidanza cosiddetti precoci; sono un tipo di test più sensibili, in grado cioè di rilevare concentrazioni molto basse di beta-hCG, come ad esempio 20 mIU/ml o, nel caso di quelli ultrasensibili, anche 10 mIU/ml. In questo caso, tali test possono essere effettuati anche 3-4 giorni prima della data di arrivo prevista per le mestruazioni, perché daranno già dei risultati.

In generale, comunque, ogni produttore indica sulla confezione del suo prodotto il livello di sensibilità: per assicurarti che il test di gravidanza scelto sia ultrasensibile, e ti permetta quindi di fugare ogni dubbio quanto prima, ricordati di verificare che questo valore corrisponda appunto a 10 o 20 mIU/ml. I test precoci, come prevedibile, hanno un costo più elevato rispetto ai test di gravidanza tradizionali, ma sono senza dubbio la soluzione ideale se non vuoi aspettare o se hai bisogno di sapere il prima possibile se ci sia una gravidanza in corso o meno.

Attendibilità

I test di gravidanza ad uso domestico di ultima generazione hanno un’affidabilità che è considerata in genere elevata in quanto l’esito può essere ritenuto attendibile al 99%. Vogliamo comunque ricordarti che questa elevata percentuale può subire l’influenza di svariati fattori, come l’azienda che li produce, la reattività della striscia, il tipo di dispositivo utilizzato per effettuare il test, eventuali sbalzi ormonali e così via. Ecco perché il risultato di un singolo test fatto in casa non dovrebbe essere interpretato come matematicamente certo. D’altro canto, è proprio per il motivo per cui la maggior parte delle aziende fornisce almeno due test in ogni confezione: il primo è previsto per ottenere un primo esito, mentre il secondo è concepito per confermare tale esito o per smentirlo.

Ancora una volta quindi, ti raccomandiamo come primissima accortezza quella di attenerti alle indicazioni relative a modalità di test e tempistiche che vengono indicate dal produttore. Se fai il test troppo precocemente, infatti, la presenza del beta-hCG potrebbe non essere rilevata, dal momento che nei giorni immediatamente successivi al concepimento la concentrazione dell’ormone nelle urine è ancora bassa, creando appunto il falso negativo di cui abbiamo già detto.

Ti ricordiamo inoltre che tutti i test di gravidanza hanno una data di scadenza, variabile a seconda dell’azienda che li produce. La scadenza è  dovuta al fatto che, con il trascorrere del tempo, il reagente chimico situato sulla striscia si deteriora. Per evitare risultati falsati, ricorda sempre di verificare la data di scadenza del prodotto prima dell’acquisto o se, come capita spesso, acquisti confezioni con molto pezzi.

L’affidabilità dei test effettuati con le analisi del sangue in laboratorio rappresentano un discorso a parte: come già evidenziato prima, trattandosi in questo caso di un test di tipo quantitativo, l’esito va ritenuto affidabile al 100%.