Il miglior server nas del 2022

Synology – Server NAS a 2 pannelli nero 24TB: si tratta del prodotto migliore in base al numero e alla media delle recensioni, ha ottenuto una recensione media di 4.8 con 3517 recensioni.

TerraMaster F2-210 2-bay NAS Quad Core 1GB DDR: medaglia d’argento per questo prodotto, la recensione media è di 4.1 con 1802 recensioni.

Zyxel Personal Cloud Storage [2-Bay] domestic: terza posizione per questo prodotto, con una recensione media da parte degli utenti di 4.1 con 1513 recensioni.

Synology – Server NAS a 2 pannelli nero 24TB

Miglior Prodotto

Synology - Server NAS a 2 pannelli nero 24TB Seagate IronWolf 24TB

3517 Recensioni
Synology – Server NAS a 2 pannelli nero 24TB

  • Hardware CPU CPU-Modell Intel Celeron J3355 CPU-Architektur 64-bit CPU-Frequenz Dual Core 2.0 burst up to 2.5 GHz Hardware-Verschlüsselungsmodul (AES-NI) Ja Hardware-Transkodier-Engine H.264 (AVC), H.265 (HEVC), MPEG-2 und VC-1; maximale Auflösung: 4K (4096 x 2160); maximale Bildrate pro Sekunde (FPS): 30 Speicher Systemspeicher 2 GB DDR3L Speichermodul, vorinstalliert 2GB (1 x 2GB) Gesamte Speichereinschübe 2 Spei
  • Supporta lo streaming video 4K in tempo reale
  • 113 MB / s in lettura cifrato, / s di scrittura 112 MB criptato
  • modulo di crittografia hardware AES-NI
  • processore dual-core con fino a 2,5 GHz

Le recensioni degli utenti

DS218? Recensione approfondita, differenze tra le varianti, impressioni di utilizzo….
(VERSIONE BOZZA 0.9 – se ti piace questa recensione fammelo sapere, chiedi nei commenti quello vorresti trovarci, proverò a migliorarla… grazie) Lo scopo di questa recensione è di condividere le informazioni che ho raccolto prima e dopo l’acquisto di un NAS Synology DS218+, e le impressioni di utilizzo del DSM (Disk Station Manager) che è il sistema operativo montato su tutti i NAS Synology. Cerchero di scrivere una recensione approfondita, per non eccedere nella lunghezza dovrò necessariamente sorvolare molti aspetti, in questo proverò ad includere le informazioni meno ovvie. —————————————————————————————– LA LINEA DS218 E QUALE SCEGLIERE IN SINTESI —————————————————————————————– La lina Synology Diskstation 218 è composta da 4 varianti, con costi e caratteristiche tecniche molto diverse tra una variante e l’altra. I modelli più potenti e costosi possono gestire con maggiore velocità i carichi di lavoro più intensi, con accessi di più utenti e servizi in esecuzione contemporanea. In ordine di prezzo la linea comprende: ===DS218J (circa 170€) === La versione più economica DS218J ha una dotazione hardware ridotta ma tutto sommato sufficiente per l’uso tipico casalingo, con pochissimi utenti e servizi in uso contemporaneo. ===DS218 PLAY (circa 235€) === Ha il doppio di memoria RAM e un processore migliore rispetto al DS218J, può effettuare il transcoding dei video 4K, ottimo per l’uso casalingo, anche multimediale. ===DS218 (circa 285€) === Stesso processore ma il doppio di memoria RAM rispetto al DS218PLAY, può effettuare il transcoding dei video 4K, ottimo per utenti esigenti e l’uso casalingo, va bene anche per piccoli uffici e gruppi di lavoro. ===DS218+ (circa 335€) === Ideale per utenti molto esigenti e professionisti informatici, più che buono anche per piccoli uffici e gruppi di lavoro impegnati nello sviluppo software. —————————————————————————————– PERCHÉ SCEGLIERE UN NAS SYNOLOGY —————————————————————————————– Sicuramente si possono trovare NAS di altri produttori che a parità di prezzo hanno caratteristiche hardware migliori, ma per quanto riguarda la qualità, varietà e aggiornamento del software nel tempo, i NAS Synology sono al vertice per la categoria di prodotto. === SISTEMA OPERATIVO DSM === Uno dei vantaggi maggiormente riconosciuti ai prodotti Synology rispetto alla concorrenza è il suo sistema operativo, chiamato DSM (Disk Station Manager), attualmente alla versione 6.1. Il DSM è probabilmente il miglior sistema di gestione NAS, ha un’interfaccia molto simile all’ambiente operativo di un personal computer, con un desktop, finestre, applicazioni, ecc. La sua interfaccia è molto “amichevole”, nel senso che è molto semplice iniziare ad usarlo, appare molto curato, ordinato e colorato. Detto ciò, non si può nascondere il fatto che i NAS in generale sono sistemi complicati, offrono una miriade di servizi per cui amministrarli, impostarli per svolgere compiti specifici e mantenerli in sicurezza può richiedere una buona dose di conoscenze informatiche per sapersi destreggiare in un mare di opzioni. Synology ha fatto e sta facendo un ottimo lavoro per cercare di ridurre questa complessità (che comunque rimane) e con poca fatica il DSM permette di creare un Cloud personale, ovvero di rendere accessibili dati e servizi ospitati sul NAS ovunque vi troviate, sia da computer che da smartphone, ed anche di condividerli con persone e gruppi di persone. === COME PROVARE DSM GRATIS === Per provare il sistema DSM, sul sito di Synology è disponibile un servizio gratuito che permette di avere una sessione di prova dal vivo della durata di 30 minuti. Cercate su Google “Synology Live Demo”: il primo risultato di ricerca (nel momento in cui scrivo) vi porta alla pagina web per iniziare la prova, senza dover installare niente e senza neanche doversi registrare. Una sessione di utilizzo di DSM mi è stata molto utile per farmi un’idea, quando l’ho provato la prima volta non capivo diverse cose, perchè c’è davvero tanta roba, ma ho avuto un’ottima impressione del sistema che poi l’utilizzo quotidiano mi ha confermato. === AGGIORNAMENTI DEL SISTEMA === Synology rilascia continui aggiornamenti del sistema e dei pacchetti, per migliorare funzionalità e sicurezza. La serie 218 è stata commercializzata dalla fine del 2017, ed è incoraggiante trovare nel sito web di Synology che ci sono prodotti commercializzati da fine 2010 (serie 211), che ricevono ancora aggiornamenti del DSM. Se Synology proseguirà la stessa politica di aggiornamento, si può immaginare che la serie 218 riceverà aggiornamenti fino al 2025 (per approfondire cercate su Google “Synology stato del supporto per il prodotto”). ———————————————————————————————————————– LE DIFFERENZE PIÙ IMPORTANTI TRA LE VARIANTI DELLA SERIE DS218 ———————————————————————————————————————– === PROCESSORE === La prima sostanziale differenza è l’architettura del processore: i 3 modelli meno costosi montano un processore con architettura ARM (per intendersi, la stessa usata negli smartphone), mentre il DS218+ monta un processore con architettura X86 (per intendersi, quella usata nei personal computer). Per il più economico DS218J si tratta di un processore ARM, 32 bit, 2 core, max 1.3 GHz ( Marvell Armada 385 88F6820 ) Il DS218 Play e DS218 hanno lo stesso processore ARM, 64 bit, 4 core, max 2.0 Ghz ( Realtek RTD1296 ) Il DS218+ usa invece un processore x86, 64 bit, 2 core, max 2.5 Ghz ( Intel Celeron J3355 ) === MEMORIA === Oltre a questo cambia la dotazione di memoria RAM: 0.5GB per il DS218j, 1GB per il DS218 Play e 2GB per il DS218, per tutti e 3 i modelli la RAM non è espandibile, mentre i 2GB di serie del DS218+ possono essere espansi fino a 16GB (ufficialmente fino a 6GB, ma i report in rete sono unanimi, usando 1 o 2 moduli SODIMM da 8GB si possono ottenere rispettivamente 10 o 16GB totali). === PULSANTE COPY === Solo nelle versioni DS218 e DS218+ sul case c’è un pulsante “Copy”, che serve ad attivare una procedura di copia configurabile con un apposito pacchetto software. La procedura permette di copiare determinate cartelle dal NAS ad un dispositivo collegato alla porta USB o viceversa, ed è legata ad un certo dispositivo USB. Ad esempio si può configurare per importare foto sul NAS da una determinata scheda di memoria SD (da collegare usando un adattatore USB) ed effettuare la copia di una cartella dal NAS ad determinato disco USB. Ci sono opzioni per fare copie con più versioni / mirroring / incrementali. === PORTA e-SATA === Il DS218+ è l’unico dispositivo della serie 218 ad avere una porta e-SATA (external SATA) che eventualmente può essere usata per collegare un terzo disco allogiato in un case eSATA comequesto , oppure per espandere il NAS aggiungendo (a caro prezzo) l’unità di espansioneSynology dx517 con altre 5 baie disco, che tuttavia condividono una singola porta SATA, invece delle 5 che avrebbero in un NAS nativo a 5 baie. Il mio consiglio personale: non considerate questa caratteristica come motivo di acquisto. eSATA non è molto più veloce di USB3, e tutti i NAS della linea 218 hanno almeno 2 porte USB3 (3 per il DS218+) per cui potrete collegare dischi esterni nel più comune formato USB e godere comunque di ottime velocità. Riguardo alla seconda opzione, se pensate che nel futuro più o meno prossimo avrete bisogno di collegare molti più dischi, vi conviene puntare direttamente su un NAS a 4 o 5 baie come ilDS418PLAY o ilDS918+ e iniziare a usarli con 1 o 2 dischi, avrete un vantaggio sia economico che prestazionale. —————————————————————————–
Una volta provato, non ne potrete più fare a meno.
Felicissimo possessore di un DS218+ (da già due anni), ho deciso di acquistare questo DS220+. L’unica differenza è che questo è dotato di doppia scheda di rete e di un processore un pelo più prestante. Per il resto fa ciò che fa già egregiamente il DS218+. Potrete avere accesso alle vostre foto, video, file di ogni tipo, da qualsiasi dispositivo (cellulare, tablet TV ecc…), ovunque vi troviate nel mondo e a prescindere dal sistema operativo di questi ultimi (Android o IOS). Le app sono molto ben fatte ed intuitive. La sua configurazione non è particolarmente complicata in ogni caso il tubo è saturo di video che spiegano come fare a settarlo in ogni ambito. Nessun problema a sincronizzarlo con i vari dropbox, Google drive ecc… (se proprio non ne potete fare a meno). Acquistatelo ad occhi chiusi, non ve ne pentirete anzi vi chiederete come mai non lo avete fatto prima.
Il miglior nas fascia consumer che si possa chiedere, ma ha anche dei difetti.
Ho provato qualche nas prima di andare su questo sinology, la cosa che mi aveva fermato principalmente a renderlo il primo acquisto è il prezzo che può sembrare alto per un prodotto del genere ma è giustificato da molte chicche che lo rendono imbattibile come l’interfaccia utente molto semplice e intuitiva ma che ha funzioni anche avanzate per chi lo vuole personalizzare al massimo, purtroppo non capisco come mai non riesca a prendere la configurazione del mio router e quindi non riesco a collegarmi in FTP fuori dalla rete locale ma la velocità di download e upload data dal client web è sufficente per sistemare questo problema.

Acquista su Amazon

TerraMaster F2-210 2-bay NAS Quad Core 1GB DDR4

Miglior Prodotto #2

TerraMaster F2-210 2-bay NAS Quad Core 1GB DDR4 Raid Storage Media Server Personal Cloud Storage (senza disco) 2-Bay Quad Core 1GB DDR4 Memory

1802 Recensioni
TerraMaster F2-210 2-bay NAS Quad Core 1GB DDR4

  • Un NAS economico a 2-bay ottimizzato per applicazioni home e utenti SOHO, che dispone del nuovo sistema operativo TOS 4.1.x
  • ARM v8 quad-core 1.4GHz CPU con 1GB DDR4 RAM(NON aggiornabile), velocità incredibili di lettura/scrittura superiore a 114 MB/s(RAID 0, WD Red 4TB x 2)
  • Supporta server multimediali Emby e Plex, che mantengono i tuoi video, musica e foto contenuti personali ben organizzati, sempre pronti per lo streaming su richiesta sul tuo PC, dispositivo mobile, smart TV o console di gioco.
  • Disco rigido compatibile – HDD SATA da 3,5 “e 2,5”; SSD SATA da 2,5 “. Dimensioni massime per volume singolo: 16TB. (Totale di 32 TB in RAID 0). Per prestazioni stabili, si consiglia di utilizzare dischi rigidi Seagate IronWolf e WD Red.
  • Supporta docker, sincronizzazione unità cloud, backup multipli, accesso remoto e app mobile. Decine di applicazioni gratuite; Tecnologia di dissipazione del calore ultra-silenziosa;

Le recensioni degli utenti

Un NAS per famiglie e uffici
Il NAS F2-210 di Terramaster è arrivato ben imballato e puntualmente. Pur essendo un prodotto base in configurazione 2 bay (cioè con la possibilità di installare 2 hard disk) si presenta ben realizzato (telaio in alluminio ben rifinito, robusto e dal funzionamento silenzioso) e dotato di molte funzionalità utili ad un utilizzo SOHO (Small Office-Home Office) ovvero per professionisti o artigiani che hanno piccole attività o per privati/famiglie che desiderano conservare al sicuro i propri dati andando oltre al semplice uso del classico Hard disk esterno collegabile al proprio PC tramite la presa USB. Ho acquistato questo NAS perché mi ha convinto la flessibilità di utilizzo e la capacità di storage. In famiglia abbiamo due notebook ed un pc-desktop che usiamo con frequenza e già una volta mi è capitato che si bruciasse l’HD del mio pc-portatile. L’impiego del NAS a 2bay permette di installare 2 HD con capacità fino a 24 TB (2 dischi da 12 TB) sufficienti a memorizzare dati, foto, musica e film per parecchio tempo (nel sito web di Terramaster trovate l’elenco degli HD raccomandati ed anche di quelli non adatti al Terramaster). Personalmente ho installato 2 HD da 2TB ognuno e li ho scelti tra quelli fabbricati proprio per un utilizzo NAS perché danno garanzia di durata e prestazione nel tempo. Il NAS permette di usare diverse configurazioni RAID: RAID 0, RAID 1, JBOD e Disco Singolo. JBOD – la capacità dati è la somma dei 2 dischi (però se si brucia un disco avete perso i dati di quel disco) RAID 1 – la capacità di archiviazione è quella del disco più piccolo (nel mio caso 2 TB) ma ogni disco è la copia esatta dell’altro (in questo caso se si brucia un disco non perdete i vs dati perché l’altro è una copia. Inoltre se sostituite il disco bruciato, il NAS riconfigura il nuovo disco in automatico come copia di quello rimasto). Con il RAID 1 non perderete le vs foto, filmati o i file importanti (a meno di non bruciare 2 dischi contemporaneamente) RAID 0 – in questo caso i dati vengono suddivisi in stringhe di ugual lunghezza e salvati sequenzialmente sui dischi disponibili. Questa configurazione consente una capacità doppia rispetto al raid1, maggior velocità di scrittura e lettura (utile per gestire immagini o creare un piccolo server) ma anche in questo caso la perdita di un disco comporta la perdita dei dati. Potete usare dischi da 3,5 pollici oppure da 2,5 pollici sia del tipo a dischi magnetici che SSD (sicuramente più veloci ma anche costosi). Se non vi bastano 2 dischi allora avete sul retro del NAS due prese USB. In una potete collegare un altro HD esterno mentre l’altra presa USB la si può utilizzare per inserire una chiavetta wi-fi (serve per collegare in wi-fi il NAS al vostro PC senza usare il cavo o se non avete un router ADSL/Fibra a cui collegarlo come rete domestica). La comodità del F2-210 è anche quella di poter disporre di tutti i vostri dati ovunque voi siate. Basta avere un cellulare oppure un tablet (con sistema iOS oppure Android) ed installare l’app di Terramaster denominata TNAS-mobile. Collegate il vostro NAS alla rete ADSL/Fibra (meglio avere un upload veloce), abilitate in TNAS.online il servizio di accesso remoto ed avrete la possibilità di collegarvi via web dal cellulare ai vostri dati, immagini, video, disegni, fatture, ecc ogni cosa utile al vostro lavoro o svago che avrete salvato nel NAS. Avete esaurito lo spazio di back-up gratuito nel cloud del vostro iphone perché fate troppe foto o video ? l’APP che avete scaricato sul cellulare eseguirà, ogni volta che rientrerete a casa, il back-up sul NAS delle foto che avete scattato. Ora potete toglierle tutte o in parte dal cellulare ma potrete sempre vederle collegandovi al NAS. (l’APP esiste anche per Android ma non ho avuto modo di testarla). Utilizzate Dropbox per condividere cartelle e dati dal vostro PC?. Da TOS (Terramaster Operative System – sistema operativo dei NAS di Terramaster) potete scaricare l’app Dropbox Sync e avrete tutti i file di dropbox sincronizzati sul NAS. Comodo vero! Come dicevo all’inizio, in casa abbiamo 3 PC. Il sistema TOS consente di abilitare l’accesso al NAS a tanti utenti (nel mio caso 3) ognuno con user e password dedicati. Quindi ogni utente avrà il suo spazio nel NAS dove salverà i propri dati (solo l’admin vede tutto). Avete alcuni collaboratori in ufficio che lavorano sul medesimo progetto? L’F2-210 vi consente di creare un “gruppo utenti” che potranno accedere alla medesima cartella di progetto in cui avete salvato i documenti da condividere. Dopo tanto lavoro è tempo di rilassarsi e guardare un bel film in 4K ultra HD che avete scaricato sul NAS. L’F2-210 dispone di un processore con transcodifica 4K H.264/H.265 (HVEC). Questa caratteristica consente di inviare in streaming il film ai dispositivi di riproduzione senza impegnare eccessivamente il processore del NAS, guardare i video su computer, smartphone e media player anche se non dotati all’origine di supporto interno per HD. Come installare e gestire le opzioni sopra descritte? F2-210 è corredato di una guida di installazione rapida. Dal sito di Terramaster potrete scaricare una guida più dettagliata, il software TNAS-PC da installare nel computer (vi consente di gestire le cartelle del NAS, caricare file ecc) ed il sistema operativo TOS, necessario al NAS per collegarsi via WEB, abilitare il protocollo di connessione da remoto o da mobile, scaricare l’APP di Dropbox-sync e molte altre APP per eseguire back-up, impostare media player. Da TOS sono disponibili le FAQ, le indicazioni per “come iniziare” ed una GUIDA online. Concludendo il NAS F2-210 di Terramaster è un buon prodotto base per un uso non intensivo (nel caso rivolgersi al F2-221). Peccato che non si possa espandere la memoria (da 1GB) e che le guide non siano tutte disponibili in italiano. Spero che queste indicazioni vi siano state utili.
Buon Acquisto – Recensione dopo una settimana
Ho acquistato il modello 4 Dischi F4-210. Non sono un esperto di NAS ma ho avuto modo di lavorare con prodotti QNAP che sono migliori sicuramente sotto l’aspetto funzionale. Partiamo con l’affidabilità del prodotto Terramaster, dopo una settimana di utilizzo non ho avuto alcun problema con i dati sui dischi e non ho avuto problemi neppure nella riproduzione contemporanea dei contenuti (3 Film in FHD trasmessi su 3 televisioni in contemporanea o anche durante la copia dei file). Prima di montare i dischi da 1TB ho effettuato dei test in locale dei singoli dischi e nonostante io abbia un disco con settori danneggiati il NAS ha utilizzato comunque il disco difettoso e non ha utilizzato i settori danneggiati in fase di scrittura. Ho provato per curiosità ad impostare un RAID 5 (4x1TB), ho riempito l’array (2.71TB totali ed 1.3TB di sicurezza) ed a scrivere i dati fino a quasi il riempimento dei dischi, successivamente ho acquistato dei dischi da 2TB ed a oggi ho già sostituito 3 dei 4 dischi con dischi da 2TB facendo una semplice ricostruzione del RAID (disco per disco, questa funzione può essere utilizzata per recuperare un disco alla volta avendo gli altri 3 funzionanti). Sto provvedendo all’estensione del RAID 5 a 6 TB (4x2TB, totale memoria 6TB con 2TB di sicurezza). Relativamente alle applicazioni il NAS è ESTREMAMENTE MINIMALE avendo un processore ARM86 non è possibile montare molte applicazioni. Apprezzatissime le applicazioni DOCKER, JOOMLA, PLEX e DLNA specialmente docker per gli smanettoni. Il NAS possiede una versione di linux 4.x, questa versione è priva di repositories e di programmi (es VI,NANO,ecc…) pertanto se vuoi utilizzarlo come server un po più spinto ti consiglio di guardare altrove. Nel complessivo, facilità di utilizzo, funzioni ed affidabilità do 5 stelle se posso permettermi di dare un consiglio potenzierei le funzioni del TOS (es. Firewall), aggiungerei qualche applicazione allo store ed infine inserirei uno strumento più pratico per la verifica e gestione dei dischi. Per concludere OTTIMO PRODOTTO se utilizzato con dischi funzionanti da persone con una MINIMA base di archiviazione RAID, se non fate parte di queste persone comprate un BOX esterno che è meglio. P.S. scheda di rete da 1Gbit, è estremamente eccitante vedere il NAS lavorare a piena banda ma anche per questo se non conosci come funzionano le reti è anche inutile che ci provi. Dulcis infundo il prcessore raramente viene sforzato sopra al 90%, se lo fa significa che state scambiando il NAS per un vero e proprio SERVER. Se utilizzato con cognizione non dovreste avere mai problemi con la quantità di RAM e neppure con l’utilizzo del processore RICORDATEVI CHE LO STREAMING ALL’ESTERNO DA CASA VOSTRA RICHIEDE L’ACCELERAZIONE HARDWARE CHE IL DISPOSITIVO NON HA!. Questo vale solo per la riproduzione di contenuti all’esterno della VS abitazione ma d’altronde a questo prezzo penso che sia più che scontato.
Ottimo prodotto peccato una piccola incompatibilità
Ottimo prodotto peccato una piccola incompatibilità con il software RaiDrive, il quale permette di vedere il NAS come disco locale. Restituito per prendere SYNOLOGY

Acquista su Amazon

Zyxel Personal Cloud Storage [2-Bay] domestico

Miglior Prodotto #3

Zyxel Personal Cloud Storage [2-Bay] domestico con Accesso remoto e Streaming Media [NAS326]

1513 Recensioni
Zyxel Personal Cloud Storage [2-Bay] domestico

  • Accesso remoto immediato aL NAS542 con l’app mobile Zyxel Drive
  • Condivisione di gruppo facile da usare dal tuo personal cloud anche dall’applicazione mobile
  • Famiglia processore: Marvell Armada 380, Frequenza del processore: 1,3 GHz
  • Facile da configurare, gestire e organizzare
  • RAID 1 read/write performance a 105/105.8 MB/s

Le recensioni degli utenti

Ottimo NAS. Semplice ed intuitivo.
Premetto che la mia recensione non vuole essere un semplice copia e incolla delle caratteristiche di questo dispositivo, che gia avrete sicuramente letto nella descrizione del prodotto, ma soltanto una panoramica rivolta anche e soprattutto ai meno esperti, di perchè acquistare un NAS e nello specifico questo prodotto. Acquistato circa 7 mesi fa a poco più di 100 euro, mi ritengo estremamente soddisfatto. Questo nas ha la possibilità di inserire al suo interno un massimo due hard disk (io utilizzo 2hd western digital serie red da 4tb ciascuno) e svolge 2 funzioni importantissime. La prima è quella di salvare tutti i file (foto, video, documenti, programmi etc) che avete su vari computer, smartphone e tablet sparsi per casa e condividerli tra loro. Faccio un esempio: in estate siete andati in vacanza ed avete fatto 500 tra foto e video con la vostra fotocamera, ma volete mostrarli agli amici sulla vostra smart tv 55″ oppure rivederle saltuariamente sul vostro smartphone o sul tablet? Non dovete fare altro che trasferire i file dalla sd al nas (con un semplice copia e incolla) e potrete averli sempre a vostra disposizione su tutti i dispositivi. La seconda funzione, secondo me ancora più importante è quella di backup. Come sapete i cd e dvd ormai stanno diventando obsoleti e tra l’altro non sono eterni come si crede (a seconda di come sono stati masterizzati e dalla qualità del dvd potranno durare più o meno tempo, ma saranno destinati a smagnetizzarsi con impossibilità a leggerne il contenuto). Quindi ormai si utilizzano hard disk o pendrive, ma entrambi possono guastarsi senza preavviso (le pendrive inoltre è facile smarrirle) ed in ogni caso ogni volta che vorremo vedere i contenuti dovremo collegare l’hard disk o la pendrive sul computer o smart tv che sia. INVECE con questo NAS impostandolo in modalità RAID 1 (che trovo essere la più sensata ed utile in campo domestico) vi consentirà di avere una copia di backup di tutti i vostri file. Per capirci voi copierete tramite un semplicissimo copia e incolla tutti i file nel vostro NAS (che troverete tra le risorse di rete con il nome di NAS326) e lui provvederà a fare una copia dei file in entrambi gli hard disk, in modo tale che se anche uno dei due dovesse rompersi non perderete i vostri dati, perchè presenti nel secondo hard disk. Potrete quindi provvedere a sostituire l’ hard disk rotto ed il NAS provvederà a fare nuovamente il backup. Sarà pressocchè impossibile che si rompano entrambi gli hard disk contemporaneamente, inoltre il NAS ha nella sua interfaccia una pagina nel quale mostra “lo stato di salute” dei vostri hard disk, dandovi quindi indicazioni su quando sostituirlo prima che questo smetta completamente di funzionare. Qui voglio fare una piccola precisazione: utilizzate hard disk creati appositamente per NAS e non hard disk generici. Nella recensione che ho scritto sugli hard disk Western digital serie red, spiego brevemente il motivo. Il NAS è configurabile facilmente anche dai meno esperti. Vi si accede come fate normalmente con il vostro router o modem. Le impostazioni sono chiare e semplici, ma soprattutto in italiano. È silenzioso (anche se non è un dispositivo da tenere in camera da letto), è provvisto di wifi e porta ethernet (con quest’ ultima il trasferimento dei dati è molto più veloce, ma anche in wifi è estremamente soddisfacente e io per comodità utilizzo quest’ ultima). Insomma se tenete a cuore le foto/video del vostro matrimonio, dei vostri figli, delle vostre vacanze, nonchè di file importanti che mai vorreste perdere, questa è la soluzione ideale. Rispetto ad altri marchi (che magari hanno milioni di funzioni in più che però a meno di essere degli smanettoni incalliti non utilizzerete mai, al prezzo di una interfaccia complicata ed incomprensibile ai più), ha un rapporto qualità prezzo imbattibile. Mi sento di consigliarvelo a pieni voti. Spero che questa recensione vi sia utile.
Ottime prestazioni a un ottimo prezzo, ma la la prima installazione può non funzionare subito
Questo è il mio primo NAS casalingo (ne ho gestiti di più professionali – e grossi!) in varie aziende. Il mio obiettivo era spendere poco e avere buone prestazioni, soprattutto usandolo dal mio MacBook Pro, Apple TV 4K e TV Bravia. Da questo punto di vista sono soddisfatto. Più in dettaglio questa è una lista di Pro e Con: PRO: – La formattazione di un disco interno è pressoché automatica. – Supporta i protocolli più importanti: SMB/CIFS/AFP (di Apple), NFS (che va installato), FTP, SSH (anche con shell login), webDAV (il mio favorito) e via dicendo – Dal mio MacBook Pro, via SMB ottengo la velocità di lettura massima del mio HDD 3’5″ Segate da 4TB (circa 110-115MB/s) – Ottime prestazioni facendo streaming di video di test ad alto bitrate via webDAV (riesco a far vedere il video demo Jellyfish a 400Mbps). – Supporta molteplici file system, inclusi quelli di Apple (almeno sino a HFS+) per i drive USB – Semplice Plug&Play dei drive USB – Supporta il backup di Time Machine per OS X/macOS con prestazioni simili a quelle che si ottengono via USB 3.0. – Ha il suo server DLNA (Twonky) – Supporta applicazioni di terze parti per la gestione e altro quali FFP, EntwareNG. Oppure Transmission per i download P2P. – Si può installare il server Plex, ma scordatevi il transcoding per i formati video non supportati dal client. La CPU non ce la fa) CON: – Ho speso un’ora solo per farlo trovare via web tramite il link suggerito dalle istruzioni. Ho dovuto prima fare un reset ai valori di fabbrica. All’inizio mi ero connesso via il suo indirizzo IP, cercando nel mio router. Dopo il reset ha iniziato a funzionare.. – Ha già tre risorse SMB (music, photo, video) definite e che non si possono rimuovere. Ma almeno possono essere disabilitate, in modo che non compaiano nella lista di risorse del server da montare. – Le risorse condivise via NFS non appaiono nell’interfaccia web, a meno di usare la subnet “*”. Con 192.1681.0/24 venivano condivise e le potevo montare in remoto ma da web non si vedevano – Mi ci sono voluti due giorni per montare una risorsa NFS v4 da macOS. Dopodiché funzionava a sprazzi. E comunque NFS è più lento di SMB (ma potrebbe essere un problema del NFS di macOS) – L’UPnP per la gestione remota non funziona con il router Technicolor “Plus” di TIM per la 200Mbps (ma posso confermare che è una bug del router TIM) – Mi ci sono voluti due giorni anche per far funzionare il backup di Time Machine dal MacBook Pro. Per chi legge consiglio, dopo aver montato il disco remoto di Time Machine, di escludere da Spotlight in Privacy e anche in Time Machine in “Opzioni” tutte le risorse montate del NAS. Dopodiché ha sempre funzionato come un orologio svizzero, con la risorsa di backup che viene montata automaticamente quando schedulata ed è presente (Se non trova il NAS nella rete o non c’è connessione non fa nulla. Non appena il NAS è di nuovo disponibile nella LAN tutto torna a funzionare in modo automatico). – Per l’interfaccia Web c’è la documentazione in rete, ma bisogna sudare per trovarla con Google in quanto ci sono delle copie in siti non della ZyXEL. – La documentazione, per l’uso a livello di sistema/shell Linux, è inesistente. Non si capisce come rendere via terminale le modifiche permanenti (per esempio le chiavi SSH che spariscono dopo ogni riavvio). – La ventola non è del tutto silenziosa. E non si può controllarne la velocità. In poche parole “out of the box” l’uso non è proprio immediato. Se un utente inesperto vuole usarlo così com’è deve solo scoprire il suo indirizzo IP (meglio se ne crea uno statico nel router) e può semplicemente sfruttare le tre risorse già a disposizione (music, photo, video), poi nel caso aggiungerne altre per i propri scopi. Chi vuole invece una configurazione più personalizzata è bene che si armi di pazienza e di Google. Ma in definitiva il rapporto costi/benefici è ottimo. Amazon celere e precisa come sempre!
Veramente buono
Installato, partito, tutto OK. La configurazione è articolata, molti criteri di sicurezza che hanno coinvolto anche il router della fibra ottica. Ci ho montato al momento solo 1 HD WD RED 4Tb per NAS, il sistema lo ha messo in linea senza problemi. Sulla intranet è accessibile come cartelle condivise, su Internet è accessibile fia SFTP tramite p.es. FileZilla.

Acquista su Amazon

Condividi il tuo amore