Miglior monitor con webcam integrata del 2021

Ecco la classifica dei migliori prodotti della categoria Monitor Con Webcam Integrata:

Acer CB272Dbmiprcx Monitor PC Professionale 27": è il più venduto, la valutazione media è 4,5 con 245 recensioni

LG 27ML600S Monitor 27" FULL HD LED IPS: seconda posizione per questo prodotto, la valutazione media è 4,6 con 2096 recensioni

Philips 271B8QJKEB Monitor 27" LED IPS FHD: terza posizione per questo prodotto, la valutazione media è 4,2 con 40 recensioni
Bestseller No. 1
Acer CB272Dbmiprcx Monitor PC Professionale 27', Display IPS Full HD, 75 Hz, 1 ms, 16:9, FreeSync, VGA, HDMI 1.4, DP 1.2, Webcam, Speaker Integrati, Regolazione in Altezza, Cavi HDMI, USB 2.0 Inclusi
245 Recensioni
Acer CB272Dbmiprcx Monitor PC Professionale 27", Display IPS Full HD, 75 Hz, 1 ms, 16:9, FreeSync, VGA, HDMI 1.4, DP 1.2, Webcam, Speaker Integrati, Regolazione in Altezza, Cavi HDMI, USB 2.0 Inclusi
  • IMMAGINI INCREDIBILI: goditi una visualizzazione straordinaria per guardare film, giocare o lavorare con questo monitor 27 pollici Full HD IPS LCD; il display ZeroFrame permette di sfruttare al meglio lo spazio e di ampliare la visualizzazione
  • ASSENZA DI SCREEN TEARING: la tecnologia AMD FreeSync elimina i disturbi audio e video; la riproduzione dei video è più facile, veloce e fluida grazie alla perfetta sincronizzazione del refresh rate del monitor con il frame rate del computer
  • RISPOSTE ULTRA RAPIDE: goditi immagini a fuoco anche quando la velocità dell'azione aumenta con VRB a 1ms; i tempi di risposta rapidi garantiscono immagini nitide anche quando si susseguono rapidamente sul display, per un'esperienza coinvolgente
  • PROTEGGI LA VISTA: proteggi gli occhi dall'affaticamento grazie alle tecnologie BlueLightShield e Flickerless di Acer, mettiti comodo davanti al monitor senza il fastidio dei riflessi con le tecnologie Acer ComfyView e Low Dimming
  • POSIZIONAMENTO IMPECCABILE: ovunque posizioni il display, il supporto regolabile ti permette di trovare facilmente la posizione perfetta; il monitor è regolabile in altezza e può essere inclinato e ruotato per ottenere la giusta configurazione ergonomica

Acquista su Amazon
OffertaBestseller No. 2
LG 27ML600S Monitor 27' FULL HD LED IPS, 1920x1080, 1ms MBR, AMD FreeSync 75Hz, Audio Stereo 10W, HDMI (HDCP 1.4), VGA, Uscita Audio, Flicker Safe, Bianco
2.096 Recensioni
LG 27ML600S Monitor 27" FULL HD LED IPS, 1920x1080, 1ms MBR, AMD FreeSync 75Hz, Audio Stereo 10W, HDMI (HDCP 1.4), VGA, Uscita Audio, Flicker Safe, Bianco
  • Monitor 27" FullHD 1920 x 1080, AntiGlare, Flicker Safe
  • AMD FreeSync 75Hz, 250 cd/m2, colore calibrato
  • Pannello IPS per una visione ottimale da qualsiasi angolazione (16.7 M colori - NTSC 72%)
  • 1ms Motion Blur Reduction
  • Schermo Multitasking; ScreenSplit; Speaker stereo 10 W

Recensioni

Un buon monitor per PC
Do 5 stelle perché il prezzo è molto buono sennò avrei dato 4, un bel monitor ha dei bei colori, ha gli speaker integrati ( quindi meno cavi in giro, la qualità e buona peccato per i bassi sono quasi assenti ma credo che sia normale), ha il freesync ed ha 75hz quindi per il gaming diciamo che se la cava bene l'ho provato con CS e Apex. Vorrei dire che non ha diffetti ma li ha: 1 essendo un 24 pollici il full hd sta cominciando a diventare obsoleto ( ma come tutti i 24 pollici full hd) perché in una certa distanza si vedono lo griglie dei pixel, si notano solo su qualche colore (es. se mettete lo sfondo blu si noterà, però non si nota se state giocando o guardando un video quindi solo se avete delle immagini statiche ecco) sarebbe stato perfetto se ci fosse stato lo stesso modello ma 21 o 22 pollici. Ultimo difetto anche se non lo è dato che non è specificato, lo schermo non ha regolazione cioè non si può alzare o abbassare si può solo inclinare sopra e sotto. Detto tutto ciò lo consiglio vivamente. Se noterò dell' altro aggiornerò. Aggiornamento 26/11/19 Il monitor non ha nessun problema, si comporta benissimo, il prezzo che l'ho pagata era 129.99€ riferendomi qualita/prezzo, se lo trovate a meno meglio ancora. Aggiungerò foto...
Dotato di un buon pacchetto funzionale, è adatto anche al gaming.
Your browser does not support HTML5 video. Mi sono affidato ad “LG Electronics”, perché in passato ho avuto modo di apprezzarne l’affidabilità, sia in termini di qualità che di assistenza post vendita; con riferimento a quest’ultima, ho, in particolare, riscontrato un’agevole reperibilità tanto dei riparatori quanto dei pezzi di ricambio. Com’è ben noto, si tratta di una società sudcoreana, specializzata nella produzione di elettronica di consumo e di elettrodomestici di ogni tipo, la quale ha stabilimenti in diverse parti del modo, tra cui la Cina, dove viene, appunto, assemblato l’articolo in parola. §1. Il packaging e l’etichettatura. Il dispositivo arriva tra le nostre mani in una resistente scatola di cartone. Al suo interno, oltre al monitor, troviamo: la base da tavolo munita di gommini antiscivolo, la quale è color argento satinato ed ha una forma semicircolare; un cavo HDMI, lungo circa 90 cm; il CD-ROM contenente il manuale d’uso in versione integrale ed alcuni driver non indispensabili; l’alimentatore; una serie di documenti cartacei, tra cui il certificato di garanzia, la guida rapida per l’installazione ed una breve sinossi in materia di “sicurezza e informazioni di riferimento”. La periferica è avvolta da un foglio antistatico di polietilene a bassa densità, mentre gli altri elementi sono contenuti in distinti sacchetti di plastica trasparente; il tutto è stabilizzato per mezzo di due pannelli termoformati in polistirene (polistirolo). Questa soluzione, a mio giudizio, garantisce una barriera efficace contro urti, vibrazioni, compressioni ed altri agenti esterni, che possono intervenire in fase di trasporto e di stoccaggio. L’umidità e la muffa vengono scongiurate grazie anche alla presenza di alcuni sacchetti disidratanti in gel di silice. L’etichettatura è esaustiva sia con riferimento all’imballaggio che al dispositivo. Sulla scatola troviamo, innanzitutto, la marcatura “CE”, la quale assicura al consumatore la conformità a tutte le normative, vigenti all’interno della Comunità Europea, che disciplinano la produzione e l’immissione sul mercato dell’oggetto. Abbiamo, poi, tre loghi afferenti alla sostenibilità: il nastro di Möbius, rappresentativo della riciclabilità della confezione e/o della sua realizzazione con materiali riciclati; il triangolo di frecce con all’interno il numero “20”, che ha lo stesso significato dell’emblema appena citato con l’ulteriore specificazione che si tratta di cartone ondulato; “Il Punto Verde”, indicativo dell’adesione del fabbricante ad un particolare sistema privato per il recupero e lo smaltimento degli imballaggi (in soldoni, il logo attesta che l’impresa ha versato un contributo finanziario ad un’organizzazione qualificata per il recupero degli imballaggi nazionali). Sono, inoltre, presenti i pittogrammi pertinenti alle cautele da adottare durante il trasporto e lo stoccaggio: “Tenere al riparo da acqua e umidità”, “Limite di sovrapposizione di peso di 20 kg”, “Alto” e “Fragile”. Rimanendo in tema di etichettatura, sul retro dell’apparecchio scorgiamo, oltre alla marcatura “CE” di cui abbiamo poc’anzi parlato, due simboli di carattere ecologico: il “bidone barrato”, accompagnato da una barra piena orizzontale, che ricorda l’obbligo di non gettare i rifiuti elettrici ed elettronici (i c.d. “RAEE”) tra quelli ordinari, bensì in appositi contenitori o presso la piattaforma ecologica; le lettere “Hg”, anch’esse barrate, che simboleggiano l’assenza di mercurio nello schermo ai fini del riciclo. L’etichetta energetica, applicata sulla parte frontale, rivela che: la classe di efficienza energetica dell’apparecchio è la “A+”; la potenza consumata, quand’è acceso, è di 17 W; il consumo di energia, considerandolo acceso per 4 ore al giorno, è di 25 kWh/annum. Giova, tra l’altro, sottolineare che questi dati, dichiarati dal fabbricante, sono validati dall’ente indipendente “TÜV SÜD”, il cui logo, presente sul guscio posteriore, attesta anche la conformità alle principali norme tecniche in materia di sicurezza elettrica, elettromagnetica, acustica e chimica. Il consumatore trova tutte le altre notizie di cui ha bisogno nella pagina Amazon, i cui contenuti testuali e fotografici descrivono il monitor in maniera talmente puntuale ed organica, che sembra di averlo tra le mani. Data la piena rispondenza, sia dal punto di vista estetico che funzionale, dell’esemplare ricevuto a tale illustrazione, evito di fornire un’ulteriore descrizione dettagliata, che quasi sicuramente risulterebbe ridondante e soporifera. Reputo più proficuo soffermarmi su alcuni dei suoi tratti essenziali, riportando, per lo più, le impressioni registrate in questi mesi di utilizzo, nella speranza che possano servire a far comprendere al potenziale acquirente se quest’articolo risponda o meno alle proprie esigenze. §2. L’apparecchio. Ad orientarmi verso questo modello, oltre alle specifiche tecniche, è stata la sua peculiare base curva in dotazione, denominata “ArcLine”, la quale, oltre ad essere poco ingombrante, ne rende ancor più affascinante il design. A seconda del contesto arredamentale in cui s’intende calarlo, si potrà scegliere tra la versione col retro di colore nero o bianco. Avendole viste entrambe dal vivo, reputo che siano tutte e due raffinate ed eleganti; ho optato per la seconda esclusivamente per motivi di abbinamento. Lo schermo “Full HD” da 24", caratterizzato da tecnologia “IPS”, è circondato da una cornice di colore nero, che inferiormente ha una larghezza di quasi 2 cm e negli altri tre lati di circa 0,6 cm; non è presente il led, che segnala la condizione di acceso. Il pannello posteriore ha la forma di un tronco di piramide irregolare; su di esso, disposti in senso orizzontale, troviamo: due porte “HDMI”; un connettore femmina “VGA”; un ingresso ed un’uscita audio analogici da 3,5 mm; la presa per l’alimentatore, il quale è esterno come per i notebook, per cui è ingombrante, ma semplice da sostituire in caso di guasto. Non mancano i 4 fori filettati per il montaggio a parete; conformi allo standard “VESA”, permettono l’avvitatura di una staffa 75 x 75 mm, da acquistare separatamente. L’installazione della periferica è esente da qualsivoglia complicanza. In perfetta assonanza con le moderne politiche commerciali, il manuale completo delle istruzioni è contenuto nel CD-ROM in dotazione; laddove non si disponga di un device in grado di leggere tale supporto di memoria (ipotesi che nell’era degli smartphone e dei tablet non è poi così recondita), è, comunque, possibile scaricarlo dal sito del fabbricante. Il “libricino” presente nella confezione fornisce solo delle indicazioni stringate, che sono, tuttavia, sufficienti, considerato l’utilizzo alquanto intuitivo dell’apparecchio, che avviene attraverso un unico comando, rappresentato da un piccolo joystick, che si trova nella zona inferiore, in corrispondenza del logo “LG” impresso frontalmente. Trattandosi di un dispositivo dotato di funzione “plug and play”, una volta collegato al pc, può essere utilizzato immediatamente, senza bisogno di riavviare il sistema o di effettuare altre operazioni esterne. Il monitor può essere orientato solo verticalmente; l’angolazione dello schermo è regolabile in avanti e indietro da -2° a 15° per agevolarne la visualizzazione, che può essere ottimizzata tramite le diverse impostazioni messe a disposizione del menù. I margini di personalizzazione sono abbastanza ampi e permettono di ottenere rapidamente ed in modo piuttosto intuitivo il settaggio più adeguato all’utilizzo del momento. Se correttamente calibrati, la luminosità, il contrasto dinamico, il gamut di colore e il tempo di risposta sono ineccepibili, a prescindere dal tipo d’impiego che si faccia della periferica. L’economia della presente trattazione non mi consente di soffermarmi su funzionalità come “SUPER RESOLUTION+”, “FreeSync” e “1ms Motion Blur Reduction”, in relazione alle quali mi limito a dire che, considerata la fascia di prezzo dell’apparecchio, offrono un’esperienza di gioco ampiamente soddisfacente. L’angolo di visione è ampio: la qualità delle immagini, che appaiono alquanto realistiche, rimane apprezzabile anche quando si è disallineati orizzontalmente e/o verticalmente rispetto allo schermo; le doti antiriflesso sono di livello medio. L’audio è naturale e il suono piuttosto potente (considerando che non si tratta di un “maxischermo”); i due altoparlanti stereo integrati, da 5 W cadauno, fanno venir meno la necessità di casse esterne e garantiscono una distorsione minima anche a volume alto. Queste qualità sonore, ulteriormente enfatizzate laddove si attivi la funzionalità “MaxxAudio”, assumono un’importanza significativa in occasione del gaming. §3. Le considerazioni finali. Il valore costruttivo e le doti funzionali di quest’apparecchio sono inappuntabili. Il sintomo più evidente di quest’impeccabilità è rappresentato dall’alta qualità delle immagini e dell’audio, entrambi estremamente realistici. Com’è emerso dalla disamina tracciata nel paragrafo precedente, il dispositivo gode di un ragguardevole pacchetto di funzionalità che gli conferisce una notevole versatilità, la quale viene amplificata dai considerevoli margini di personalizzazione che lo caratterizzano. La facilità di installazione e di utilizzo aggiungono anche la praticità ai suoi punti di forza. Tutto ciò, a mio giudizio, giustifica ampiamente l’attuale prezzo di circa 150 euro, decisamente allineato alla fascia commerciale di appartenenza.
Difettucci veniali a parte, è un buon monitor!Freesync per i gamer, 2 HDMI+1 VGA+Software gestione
Your browser does not support HTML5 video. E’ di LG, uno dei leader nella costruzione di pannelli per monitor e televisioni, questo monitor per PC di medie dimensioni. Quello che mi è arrivato a casa è un pannello IPS da 24” (LCD con retroilluminazione a LED) con diagonale da 60cm circa (54 cm di lunghezza base) abbastanza sottile lungo le cornici (un paio di centime-tri) andando ad aumentare di spessore verso il centro del retro come una base di piramide. Ovviamente quanto descritto fa parte di un design ricercato (i pannelli moderni sono molto sottili in ogni caso), per creare un qualcosa di particolare nel qual caso avessimo la scrivania in mezzo alla stanza e volessimo rendere il suo retro (color bianco) visibile. Proprio qua dietro troveremo delle belle sorprese: 2 porte HDMI, 1 porta VGA, un’uscita Audio per cuffie jack da 3,5mm e un’entrata audio per jack da 3,5mm! Penso che questo elenco fornisca un’ottima possibilità di connettività anche per altri impieghi futuri. Un UNICO pulsante joystick si trova sulla parte inferiore in corrispondenza della scritta LG. Assente desiderato (primo difettuccio): un Led per capire se il monitor stia in standby o spento. La confezione di vendita prevede un cavo HDMI standard da 90 cm circa, l’alimentatore esterno e il supporto da scrivania a forma di mezza luna color argento satinato (facile da montare con le viti in do-tazione). Avremo, una volta montato, solo la possibilità di inclinare il pannello sul piano Nord-Sud attraverso la cerniera di cui è dotato il piede. Per finire la disamina Hardware, 2 casse integrate da 5W completano la dotazione. Esamineremo dopo come “suonano”. Ora passiamo alle caratteristiche percettive. Le tecnologie di cui è dotato sono molte, ma le più importanti ricadono nell’ambito del tempo di risposta in Modalità Gioco. Si può arrivare fino ad un minimo di 1ms in MBR (cioè Motion Blur Reduction) che permette di ridurre e far sparire l’effetto “scia” dal pan-nello. L’attivazione di questa tecnologia la troveremo in Impostazioni – Regolazione Gioco. Per valorizzare al massimo questa funzione la risoluzione deve essere impostata a 1920 x 1080 @ 75Hz prima di attivare 1ms Motion Blur Reduction. Se non attivo, questo schermo riesce comunque ad avere tempi di risposta di 5ms che potremmo considerare nella media per il prezzo e per prodotti simili. Infatti questo LG da 24” Full HD non lo dobbiamo inquadrare solamente in un ambito videoludico, ma anche in altri: pensiamo al fatto che potrebbe essere messo in comunione con un altro monitor uguale per via delle sottilissime cornici (laterali e superiori) che non superano il centimetro, terreno fertile per i gra-fici o ambienti di sviluppo software e CAD. Per rendere il monitor compatibile con le tecnologie di cui dispone è indispensabile installare i DRIVER contenuti nel disco che troveremo nella scatola (forse l’unica volta in cui ho usato il disco per un monitor in vita mia!). L’installazione (setup) a me non è partita, pur cliccando su installa, e ho dovuto installare il driver alla vecchia maniera: a mano! Una volta fatta questa operazione avremo pieno controllo del pannello e delle sue opzioni. La tecnologia che permette di controllare il refresh (rinfrescamento) dell’immagine visualizzata è data dalla compatibilità con AMD Freesync: questa permette di poter evitare situazioni nelle quali si generano degli “spezzettamenti” dell’immagine in movimento, come se il monitor fosse stato diviso in 2 porzioni e una delle due parti restasse indietro mentre l’altra va avanti creando un asincronismo video. Si percepirebbe uno scatto fastidioso (tearing) durante le sessioni di gioco ed anche un conseguente stuttering (cioè lo spezzettamento di cui sopra per il quale si genererebbero delle sequenze di immagini con tempistiche diverse che non avrebbero quindi cadenza di generazione sempre uguale). Questa tecnologia, se la scheda video AMD lo permette, può essere abilitata sul monitor attraverso il menù a scomparsa (OSD) attivabile dall’unico tasto suddetto, sincronizzando così monitor (il suo refresh rate) e scheda video (il flusso di immagini che viene inviato al monitor). Per essere chiari: Impostazioni – Immagine – (Modalità Immagini – Gioco deve essere impostato) – Regolazioni Gioco – FreeSync => ACCESO (NON si attiva dal driver della scheda video!!!). Il menù relativo della scheda video sancirà che abbiamo attivato questa tecnologia la quale è basata su un adattamento del refresh rate (dinamico) accessibile però sulle sole porte HDMI connesse all’acceleratore grafico. Una precisazione: non sempre lo stuttering è imputabile all’accoppiata Monitor-GPU! Oltre alla Modalità Gioco abbiamo altre modalità: - Utente (personalizzata da noi utenti) - Lettura (per esaminare documenti in cui il punto di bianco nuocerebbe ai nostri occhi. Essa agisce sulla luminosità abbassandola e calibrando una temperatura colore più bassa). - Foto (consente di ottimizzare lo schermo per la visualizzazione delle foto). - Cinema (consente di ottimizzare lo schermo per migliorare gli effetti visivi di un video; contrasto in primis). - Modalità Colore Verde. Questa modalità è per gli utenti che non possono distinguere tra il rosso ed il verde. Permette agli utenti con il daltonismo di distinguere tra i due colori facilmente. Molto utile!!! - Gioco (consente di ottimizzare lo schermo per i giochi, tra cui l’attivazione del FreeSync). Il comune denominatore di queste modalità è dato dall’impostazione Tempo di Risposta inserito in un sottomenù di ogni modalità che può assumere dei valori come: Veloce, Rapido, Normale e Spento (di default avremo l’opzione Rapido). Altra modalità è la SUPER RESOLUTION+ che, se attivata, darà nitidezza e immagini cristalline a video e giochi di alta qualità (attivabile in 4 livelli tra cui Spento). Contrasto, Luminosità e Nitidezza si aggiungono al DFC che darà un dinamico livello alla luminosità in base a ciò che stiamo visualizzando sullo schermo. Solo per le connessioni HDMI abbiamo l’impostazione detta Livello di Nero: imposta l’offset cioè il livello di scuro più alto che il pannello può visualizzare. Infine, sempre nella sezione della regolazione del profilo Gioco, possiamo avere un mirino che è sovraimpresso a schermo per titoli come gli “sparatutto” (giochi in prima persona). NOTA: FreeSync e 1ms MBR, purtroppo, NON possono essere attivi contemporaneamente. Il risultato di tutto ciò è avere dei frame stabili e limpidi durante le sessioni di gioco. Io ho testato tutto con una AMD Radeon RX 470 con 4GB di VRAM. I titoli da me provati sono stati Batman Arkham Knight, Heavy Rain e Tomb Raider (del 2013). Le tecnologie suddette sono apprezzabili per cristallinità dell’immagine e senza spezzettamento di frame. In alcuni ambiti, addirittura, ho avuto più frame per secondo rispetto al mio vecchio monitor da 19” che aveva una risoluzione più bassa! Parliamo della sezione AUDIO. Questa è presente per via delle 2 casse dalla sufficiente potenza (parliamo di 5W x 2). Il suono potrebbe arrivarvi dalla persa HDMI dell’acceleratore grafico oppure dall’input jack da altra sorgente. Avevo dei pregiudizi sulla qualità generale del suono su questo schermo, ma mi sono ricreduto. Si sente sufficientemente, tagliando moltissimo le frequenze basse che però sono percettibili. Le frequenze alte sono quelle più penalizzate ad ogni modo. Ho impostato il volume delle casse dal menù OSD a 45 e ho agito sul volume del Sistema Operativo anche fino al 100% senza creare distorsioni mantenendo un livello sonoro apprezzabile in una stanza 4m x 4m. E’ da menzionare la tecnologia MaxxAudio by Waves che serve ad avere un’esperienza di ascolto superiore e che di default è accesa. La differenza è palese tra acceso e spento. Consiglio di lasciarlo sempre attivo per poter creare apertura sonora altrimenti l’audio apparirà chiuso e cupo. C’è poi un software OnScreen Control che ci permette di manovrare, attraverso una piccola interfaccia a finestra la disposizione degli spazi dividendolo in tante sezioni. Oppure potremo impostarvi direttamente il pannello senza usare il tasto posto su di esso e modificare i preset. Non tutto l’OSD sarà riproposto però. Il programma potrà essere impostato affinché possa modificare le impostazioni di visualizzazione al lancio di determinate applicazioni che sono in primo piano in Windows (avremo una sorta di dinamicità automatica). Un problema è sorto ogni tanto quando passavo da un programma all’altro ai quali avevo corrisposto 2 preset diversi: restava attivo il precedente…rifatto lo switch ritornava tutto a posto. Secondo me questo software ha bisogno di essere sistemato in quanto spesso si attiva quando non deve e si disattiva invece quando dovrebbe essere attivo. L’idea di fondo è ottima, ma non funziona a dovere specialmente quando si disattiva arbitrariamente il preset per quella data applicazione. Per il momento l’ho disattivato in vista di update migliori! Alla fine parliamo del prezzo: 139,99€ per un monitor versatilissimo. Il suo attacco VESA da 75mm può far comodo a chi vuole appenderlo al muro o affiancarlo ad un altro pannello uguale con l’apposito supporto da scrivania. Gli angoli di visione per un pannello IPS sono elevatissimi. Non ho avuto problemi a leggere testi anche da posizione defilata. Gli angoli di visione verticali sono medesimi a quelli orizzontali. Il pannello NON è lucido e ha un trattamento anti-riflesso per le luci che provengono da dietro. Ho riscontrato un piccolo difetto: ogni tanto riesco a scorgere la griglia dei pixel su sfondi che NON sono a tinta unita come il desktop con le sue icone sparse da una distanza breve come quella data da “se-dia-scrivania”. NON li ho notati su un editor di testo o sulle pagine web per fortuna. In ogni caso non è fastidioso. La luminosità massima è notevole e non si notano fonti luminose molto disomogenee su fondo scuro (in foto sono molto più accentuate che dal vivo) se non sugli angoli destro superiore e inferiore. I video, quando riprodotti almeno in HD, sono perfettamente a proprio agio sulla matrice. In Full HD ho visto delle serie TV sul servizio di streaming di Amazon e si sono rivelate una sorpresa su questo monitor: colori sempre corrispondenti ai naturali, o almeno percepiti come tali, con un contrasto più che buono in modalità Cinema. Un po' di difficoltà l’ho avuta per filmati in bassa risoluzione utilizzando il lettore VLC: ogni tanto si formava un po' di stuttering (incredibile!!!). Insomma un pannello onesto e con la possibilità di usarlo come TV collegandolo ad un DVBT2 con Hdmi. Oppure si potrebbe optare per una Fire Stick TV come ho fatto io sulla porta HDMI 2 mentre la primaria è stata riservata al PC. A fronte del prezzo (140€, attualmente) e della buona qualità con qualche peccatuccio veniale posso asserire che, secondo me, il pannello è da 5 stelle per l’alto rapporto tra qualità e prezzo (8,7/10).

Acquista su Amazon
Bestseller No. 3
Philips 271B8QJKEB Monitor 27' LED IPS FHD, Webcam e Microfono Incorporati, 5ms, HDMI, Display Port, DVI, VGA, Hub USB, Audio Integrato, Ergonomia Totale, VESA, Flicker Free, Low Blue, Nero
40 Recensioni
Philips 271B8QJKEB Monitor 27" LED IPS FHD, Webcam e Microfono Incorporati, 5ms, HDMI, Display Port, DVI, VGA, Hub USB, Audio Integrato, Ergonomia Totale, VESA, Flicker Free, Low Blue, Nero
  • Monitor 27" Full HD 1920 x 1080 dotato di pannello IPS per angoli di visione ampi
  • Webcam da 2 megapixel e microfono incorporati con funzione POP-UP per proteggere la tua privacy
  • Connessioni: HDMI, DVI, Display port, VGA , Hub USB ed audio integrato
  • Dotato di Hub USB con 4 porte: USB 3.0 x 2 (1 W/ricarica rapida), USB 2.0 x 2
  • Tecnologia Low Blue Light e Flicker Free per proteggere i tuoi occhi durante l'utilizzo prolungato

Recensioni

Fantastico 🙂
Un solo rimpianto: non è più in produzione. Grandiosa l'assistenza di Amazon su un problema tecnico.
è già predisposto e munito di tutti i cavi per qualsiasi tipo di connessione con PC
stabile, facile connessione, già munito di tutti i diversi cavi per poter collegare a qualsiasi PC, orientabile in tutte le posizioni , buona immagine, audio e video , OTTMO ! rispetto a qualità e prezzo
Monitor buono, audio un pò meno
Ottimo monitor, rispetta quanto descritto, comodi i comandi sulla cornice frontale. Corredata di tutti i cavi per le varie tipologie di ingresso. L'audio lascia molto a desiderare, toni molto acuti e volume piuttosto basso! Philips avrebbe potuto mettere degli altoparlanti di qualità decente.

Acquista su Amazon
Condividi il tuo amore