Il miglior libro di Tiziano Terzani del 2021

Tiziano Terzani è stato un giornalista e scrittore italiano di origini fiorentine. Figlio di partigiani, amante dell’arte e della cultura, è stato un viaggiatore instancabile e un profondo conoscitore della cultura asiatica, essendo stato corrispondente da Singapore per  Der Spiegel e collaboratore de Il Messaggero e La Repubblica.

Dei suoi libri, dei suoi reportage colpisce particolarmente la capacità di osservazione e di analisi del mondo; l’approccio curioso verso il diverso e la forza con cui racconta i drammi vissuti dalle popolazioni oppresse negli anni ‘70.

Se sei alla ricerca di un libro da regalare, o se ti abbiamo incuriosito e vuoi conoscere il mondo attraverso i suoi occhi, abbiamo preparato per te una selezione di testi, per aiutarti a scegliere il miglior libro di Tiziano Terzani.

La classifica è stilata in base alle recensioni, dell’epoca e attuali, dei lettori.

Il primo libro che ti proponiamo è La fine è il mio inizio, il più venduto e il più amato dei suoi testi.

Al secondo posto troviamo Un indovino mi disse, un curioso nuovo punto di vista sui viaggi in Asia.

Al terzo posto si posiziona Un altro giro di giostra, l’esempio di come l’amore per i viaggi non si fermi davanti a nulla. 

Dal best seller di Terzani è stato tratto un film emozionantissimo, scopri i dettagli qui

“La fine è il mio inizio”, il libro più amato di Tiziano Terzani

libro terzani

Pubblicato postumo, questo testo è un vero e proprio lascito che Terzani fa al figlio Folco. Al giornalista era stato infatti diagnosticato un tumore all’intestino. Dopo aver cercato, senza fortuna, rimedi e cure tra medicina occidentale e orientale, Terzani capisce che non c’è più niente da fare. Accetta dunque serenamente il suo destino e lascia questo libro come ultimo regalo.

Racconta la sua vita, la sua passione per i viaggi, la sua ricerca del senso delle cose; il suo obiettivo, dice, è quello di aiutare il figlio, ma anche tutti i suoi lettori, a vedere il mondo in modo migliore, a godere maggiormente della propria vita e a collocarla in un contesto più ampio, che vada oltre l’orticello che coltiviamo. 

Vero e toccante. 

Offerta
La fine è il mio inizio
580 Recensioni
La fine è il mio inizio
  • Terzani, Tiziano (Author)

Recensioni

grazie
un capolavoro. filosofia, spiritualità, umanità.. ringrazio di aver letto parole così leggere ma così pesanti. oro colato, vita pura. provo tanta ammirazione per questo uomo. come suggerisce, la volontà e una sana dose di fortuna sono la ricetta perfetta per inventare la propria storia. imparo che la migliore risposta ad una minaccia è un sorriso. grazie a chi, pubblicando questo testo, ha diffuso tanto sapere
Grazie, Tiziano!
Che libro magnifico, ispirante, divertente e commovente. Per amare il mondo bisogna capirlo e per provare a capirlo bisogna essere disposti a mettere da parte standard di vita e di pensiero a cui siamo tristemente assuefatti. Terzani nella sua vita ha visto, compreso ed amato molto ed è stato tanto generoso da condividerlo con noi fin quasi all'ultimo respiro. Da leggere e rileggere.
Grande come sempre
Pace interiore. Due parole in grado di riassumere quello che il libro di Terzani, e ogni sua opera in generale, è stato in grado di trasmettermi. In una società bombardata dalle frivolezze dei mass media e dalla superficialità alienante quotidiana, leggere Terzani significa pensare, capire e, nel profondo, ritrovare se stessi. Quello che quest’uomo racconta in questo libro è il testamento di una vita intera dedicato alla ricerca della Verità attraverso il viaggio, concreto e spirituale, e alla presa di coscienza, un po’ inquietante, di quello che oggi è il mondo in cui viviamo. Terzani non teme la morte, non ha paura di varcare la soglia di ciò che non conosce: la sua curiosità non ha mai avuto limiti. Perché a volte, nella vita, ci si limita ad esistere, strisciando nel grigiore di una quotidianità ordinaria da cui Terzani sentiva il bisogno di evadere da sempre, da quando da ragazzino viveva nel suo paesino fiorentino. È con grande ammirazione, alla fine del libro, che comprendo la sua volontà di concludere un percorso pienamente e veramente VISSUTO.

Acquista su Amazon

“Un indovino mi disse” il secondo libro più amato 

libro terzani

Nel 1967 un indovino predisse a Terzani che nel 1993 avrebbe dovuto superare un brutto momento e che mai, mai avrebbe dovuto prendere aerei in quell’anno. 

Nel 1992 lo scrittore affronta un periodo difficile: si sente stanco, demotivato e non sa se proseguire con il suo lavoro. Gli torna in mente la profezia, e decide di farne un’occasione di riflessione ulteriore. Viaggia, per un intero anno, in Asia senza prendere mai un solo aereo; ne è nati un libro che è un’autobiografia, un reportage, un racconto di viaggio e d’avventura.

Un modo nuovo per guardare al mondo e a quello che ci succede da un’altra prospettiva. 

Offerta
Un indovino mi disse
952 Recensioni
Un indovino mi disse
  • Terzani, Tiziano (Author)

Recensioni

Mal d'Asia.
Un Indovino Mi Disse è un bestseller autobiografico scritto nel 1995. E' il racconto di un itinerario compiuto dall'autore durante l'anno 1993 dal Laos fino all'Italia attraverso Thailandia, Birmania, Malesia, Singapore, Indonesia, Cambogia, Vietnam, Cina, Mongolia, Russia, Bielorussia, Polonia, Inghilterra e Germania. Un viaggio intrapreso senza servirsi dei trasporti aerei dopo aver deciso di prendere per buona una profezia di un indovino consultato a Hong Kong nel 1976 che gli “vietava” di utilizzarli. Ogni incontro fortuito fatto durante il tragitto sarà uno spunto per una lucidissima e disincantata analisi delle vecchie credenze e delle superstizioni contrapposte alla modernità imposta dal mondo occidentale e al periodo del pieno boom economico dell'Asia. Il libro è ancora oggi una vera e propria Bibbia per chi è interessato a viaggiare fuori dagli schemi così da potersi immergere totalmente nelle tradizioni orientali, ma anche per poter avere la possibilità di rivedere il proprio percorso interiore da un'altra prospettiva. E' scritto con uno stile prolisso ma nel complesso risulta una lettura piacevole. Tiziano Terzani è stato un giornalista e scrittore italiano morto a 65 anni per tumore. La sua Turtle House (ซอย พร้อมมิตร Khlong Tan Nuea, Watthana, Bangkok 10250), ora definitivamente chiusa per far spazio ad un grande edificio residenziale, è stata un luogo di riferimento fondamentale per i numerosissimi estimatori. Nota: Tiziano Terzani ha ribattezzato la sua casa di Bangkok con il nome “Turtle House” in onore dello spirito di un'enorme tartaruga carnivora che viveva nello stagno sul quale la casa era stata costruita.
Un indovino mi disse
Nel 1976, un indovino di Hong Kong intima a Terzani di non prendere aerei nel 1993 perché avrà grandi possibilità di morire in un incidente aereo. Da qui parte la sua decisione di spostarsi con tutti i mezzi possibili a parte gli aerei attraverso l'Asia dalla Cambogia al Vietnam attraversando la Tailandia, passando per Singapore e altre località. Non è solo un resoconto di viaggi ma un incontro con culture distanti da noi ma allo stesso tempo parte del nostro io più intimo. E' un continuo porre domande e allo stesso tempo ricco di citazioni direi filosofiche: "Da qualche parte c’è qualcuno, per il quale nessuno ha votato, che spinge perché il mondo giri sempre più alla svelta, perché gli uomini diventino sempre più uguali in nome di una roba chiamata «globalizzazione» di cui pochi conoscono il significato e ancor meno hanno detto di volere.” oppure “Quello che mi è sempre piaciuto del buddhismo è la sua tolleranza, l’assenza del peccato, la mancanza di quel peso sordo che noi occidentali, invece, ci portiamo sempre dietro e che è in fondo la colla della nostra civiltà: il senso di colpa.” Solo alcune delle citazioni che mi hanno colpito ma direi che tutto il libro è stata una magica lettura.
GRAZIE TIZIANO
Questo è uno di quei libri che va assolutamente letto, perché è un viaggio di introspezione, un viaggio di cultura e di una curiosità intelligente,la curiosità che aveva Terzani di scoprire il mondo, il senso della vita e con la sua gentilezza,sensibilità ed una grande scrittura ci ha tramandato tramite i suoi libri. In questo libro c'è la verità su cosa cominciava ad essere il mondo orientale e cosa sarebbe diventato,l'importanza degli indovini per gli orientali che in Tiziano suscitavano il tipico scetticismo di chi proviene da un'altra cultura e la predizione di uno di essi presa come scusa per girare il mondo senza aerei, ma via terra per poter vivere a pieno il viaggio tra natura,luoghi e persone che con l'aereo non si può fare. Nella società odierna ci vorrebbero più persone come Tiziano Terzani,sono certo che sarebbe una società italiana diversa. p.s. guardatevi il suo film ANAM 🙂

Acquista su Amazon

Un altro giro di giostra, sul podio della classifica

libro terzani

Tutti i bambini chiedono ai propri genitori un altro giro di giostra, quando viene detto loro di scendere. È quello che fa Terzani, quando gli viene diagnosticato un tumore all’intestino, e lo fa nell’unico modo che conosce: viaggiando.

Va alla ricerca di rimedi per il suo male; quello che ci restituisce è un libro sulla ricerca della propria identità.

Offerta
Un altro giro di giostra
613 Recensioni
Un altro giro di giostra
  • Terzani, Tiziano (Author)

Recensioni

Intenso
Un libro bellissimo, ricco di riflessioni, un viaggio attraverso la conoscenza dell'India e delle varie medicine alternative che alla fine diventa anche un viaggio interiore, un libro secondo me da leggere con una certa predisposizione mentale perché si accosta a modi di vivere e di pensare molto diversi da quelli occidentali, alcune riflessioni ho fatto un po' di fatica a metabolizzarle, sicuramente non è un libro da leggere con superficialità e forse per essere compreso appieno meriterebbe anche una seconda lettura.
La luce sull'irrazionale del mondo.
Se qualcuno mi chiedesse come avrei io intitolato questo meraviglioso libro io risponderei "La luce sull'irrazionale del mondo". Leggendo Tiziano in “Un altro giro di giostra”, ricordati di ripulirti le scarpe ricolme di polvere indiana oppure di lavarti i capelli con un profumato shampoo in modo tale da eliminare gli odori di Hong Kong. Avrai l’ impressione di sederti con Tiziano nell’ospedale di NYC e di essere il soggetto sotto chemio dagli “aggiustatori” occidentali del noto ospedale americano MSKCC. Tiziano parla di morte in termini di accettazione della stessa sfatando il tabù del non nominarla. Essa incombe e poi si discioglie in termini più occidentali e più piacevoli nei racconti del vecchio giornalista con i vari guaritori indiani, tailandesi e i diversi guru. Leggendolo ti chiuderei in ritiro in un eramo studiando gli antichi scritti indiani e salirai sulla’ Himalaya a contemplare in solitudine ciò che davvero è importante per te stesso. Un altro giro di giostra insegna ad aprire la mente a ciò che l’occidente reputa irrazionale facendo però attenzione, il guru illumina la strada ma sei tu a doverla percorrerla. Profondo e meraviglioso, tocca l'anima.
Un capolavoro
Un libro stupendo del quale ho già regalato qualche copia. Un excursus sulla storia personale dell'autore nel rapporto con la malattia, la medicina e la crescita spirituale. Sinceramente lo raccomanderei ad ogni medico perché potrebbe così cogliere le motivazioni più profonde e le aspettative di una persona assistita, così come i turbamenti, le paure e le richieste di una medicina che si occupi della globalità, non solo di un settore, che tenga conto di ciò che uno è, non solo di come si possa ‘aggiustarlo’. Poi c’è l’aspetto legato al proprio modo di essere-nel-mondo, sia in relazione alla propria immagine di sè che in relazione alle etichette che ci vengono attribuite, trovando la salvezza nell’eliminare questi filtri e vivere pienamente il presente. Un capolavoro per me.

Acquista su Amazon

Condividi il tuo amore