Home / Cucina / Cottura / La miglior friggitrice del 2018

La miglior friggitrice del 2018

Difficile resistere ad un buon fritto, gustoso e croccante, ma sono tanti gli svantaggi di questo tipo di cottura: sporca, puzza, fa male alle salute ed è anche pericoloso. Ecco perché sono nate le friggitrici, strumenti indispensabili per cuoche e cuochi moderni che vogliono proporre sulla tavola di casa un contorno classico ma sempre di successo come le patatine fritte, ma anche elaborati piatti tempura di ispirazione fusion e altre sfiziosissime ricette, senza le scomodità e i problemi di salute un tempo indissolubilmente legati a questo tipo di cottura.

La friggitrice è davvero il vostro più grande alleato in cucina. Vi permette di friggere senza gli inevitabili e fastidiosi schizzi d’olio della frittura in padella che sporcano la cucina e rischiano di ustionarvi. Riduce notevolmente gli odori o li azzera completamente. Ma il vantaggio più grande è forse quello della salute: la friggitrice permette di ottenere un fritto asciutto, non più pregno d’olio come in passato.

Per lungo tempo il maggior deterrente all’acquisto di una friggitrice è stato quello dei consumi, sia in termini di corrente elettrica che di olio. Grazie a cestelli rotanti e ad innovative tecnologie ad aria le nuove friggitrici hanno consumi molto ridotti rispetto ai primi prodotti apparsi sul mercato: richiedono una quantità minore di olio e friggono più velocemente, riducendo il consumo di energia elettrica. Inoltre sono molto più sicure e più efficienti, permettendo di ottenere un fritto ancora più asciutto e quindi più sano e gustoso.

Le prime friggitrici ad uso domestico ricordavano molto da vicino quelle professionali da fast food: avevano una forma a parallelepipedo e un cestello scoperto. Le friggitrici casalinghe si sono poi evolute e hanno preso sempre più piede quelle dalla forma rotondeggiante con il coperchio chiuso. Hanno una capacità minore rispetto a quelle del tipo “fast food” ma generalmente sono più efficienti e consentono di ridurre o eliminare del tutto gli odori.

Oggi sul mercato è disponibile una grandissima varietà di modelli, sia in plastica che in metallo, con prezzi che variano notevolmente da uno all’altro. Noi ci siamo innamorati di Multifry De’Longhi, una modernissima friggitrice con tecnologia ad aria altamente performante che cuoce in tempi brevissimi e con una quantità minima o addirittura nulla di olio. È una friggitrice multicooker, ovvero oltre a friggere può essere usata per cuocere, prodotta da un marchio italiano che è garanzia di qualità.

Come secondo prodotto d’alta gamma abbiamo scelto l’olandese AeroFry Princess XL, in grado di cuocere grandi quantità di cibo (fino a 5 porzioni) in una sola sessione di cottura. Anche in questo caso si tratta di una friggitrice multicooker con tecnologia ad aria dalle ottime prestazioni. Le sue caratteristiche vincenti, oltre all’ampia capacità e alle prestazioni, sono i comandi digitali, semplici e intuitivi, e il design curatissimo.

Molto più tradizionale nella tecnologia e nel design ma dall’eccellente rapporto qualità/prezzo è Moulinex Super Uno, una friggitrice a olio che offre utili funzionalità a un prezzo davvero interessante.

Infine, a chi vuole un prodotto semplice per farne un uso limitato consigliamo Beper 90.496N, una friggitrice molto economica ma di qualità, disponibile in un vivace colore rosso.

 

 

Guida alla scelta della miglior friggitrice

Vero, si può vivere anche senza friggitrice, ma se il fritto va parte del vostro repertorio culinario l’uso della friggitrice è fortemente consigliato: tanti vantaggi per la salute e tante scomodità in meno.

Quale friggitrice acquistare dipende però dall’uso che ne volete fare. Se amate particolarmente il fritto e pensate di usare spesso questo apparecchio è bene spendere qualcosa in più per avere un prodotto dalle ottime prestazioni (il che, val la pena ribadirlo, si traduce in un risparmio notevole di olio e di corrente elettrica). Se invece pensate di farne un uso limitato potete orientarvi su modelli più economici: è infatti possibile trovare dei buoni prodotti anche a prezzi accessibili a tutte le tasche.

I prezzi dei modelli in commercio variano notevolmente: si parte dai 20-30 euro per arrivare oltre i 200. Come giustificare una tale differenza? Quali sono i fattori da tenere in considerazione nella scelta della friggitrice più adatta alle proprie esigenze? Vediamoli insieme uno per uno.

 

Tipologie di friggitrice

La prima scelta da compiere è se orientarsi su una friggitrice ad olio o una friggitrice ad aria. Le prime sono le tradizionali friggitrici per uso domestico, non professionale, e come dice il nome stesso utilizzano soltanto olio. Le friggitrici ad aria sono state introdotte sul mercato più recentemente e permettono di cuocere senza olio o con una ridottissima quantità, con un notevole beneficio in termini di salute. Esistono inoltre sul commercio friggitrici multiuso (multicooker) che possono essere usate per friggere ma anche per arrostire, gratinare, grigliate, scongelare o riscaldare.

Tra le friggitrici a olio un’importante distinzione da fare è quella tra friggitrici con cestello statico e friggitrici con cestello rotante. Le più tradizionali sono quelle con il cestello statico ad immersione verticale: in questo caso il cibo rimane immerso nell’olio bollente per tutta la durata della frittura; questo metodo non garantisce una cottura uniforme e potrebbe rendersi necessario smuovere il cibo con un mestolo lungo, un’operazione piuttosto scomoda.

Altri modelli hanno un cestello rotante obliquo il cui movimento fa smuovere il cibo contenuto al suo interno. In questo modo si ottiene una cottura più uniforme, inoltre il cestello rotante consente un notevole risparmio di olio: a parità di cibo sarà infatti necessaria una quantità minore di olio per friggere.

 

La capienza

Una volta fatta la vostra scelta tra friggitrici a olio e ad aria e tra friggitrici semplici e multicooker, il primo fattore da considerare è la capienza. In genere i marchi produttori riportano sulle schede tecniche dei loro prodotti la capienza in termini di litri d’olio che può contenere la vasca interna, dove andremo a mettere il cibo da friggere. Si va da una capacità minima di un litro a una massima di tre-quattro litri.

Naturalmente a una maggiore capacità corrisponde una maggiore quantità di cibo che possiamo friggere in una sola sessione di cottura. Ecco perché questo fattore, spesso sottovalutato, è invece importantissimo: scegliete la vostra friggitrice tenendo conto del numero di persone per cui normalmente andrete a cucinare. Se acquistate una friggitrice dalla capacità ridotta e siete una famiglia numerosa vi saranno necessarie più sessioni di cottura per avere cibo disponibile per tutti, con un notevole aumento della spesa per olio e corrente… e anche dei malumori da parte di chi deve attendere il secondo round.

 

Consumi

Come si può facilmente intuire, la velocità di cottura e la capacità di mantenere la temperatura sono fattori che incidono sul consumo di energia elettrica: più una friggitrice è lenta a scaldare l’olio, più consuma. Meno ovvio ma ugualmente importante, velocità di cottura e capacità di mantenere la temperatura sono anche fattori che incidono sulla qualità di cottura.

Parlando di velocità di cottura e consumi energetici, il consiglio generale è di scegliere una friggitrice con potenza compresa tra i 1400 e i 2000 watt. Esistono sul mercato friggitrici con potenza maggiore che consente di riscaldare l’olio in tempi ancora più veloci, ma tenete presente che maggior potenza equivale a maggiori consumi. Insomma, è meglio farsi un po’ di conti prima di acquistare. Dal punto di vista del consumo energetico sono da preferire le friggitrici ad aria.

Perché la friggitrice sia facilmente lavabile è necessario che i suoi componenti siano removibili; meglio ancora se sono lavabili in lavastoviglie. Un lavaggio complicato potrebbe alla lunga demotivarvi, con il rischio di non usare più la vostra friggitrice.

Se la vostra cucina non è particolarmente grande fate attenzione alle misure della friggitrice e sceglietene uno dal minimo ingombro. Le moderne friggitrici sono molto migliorate da questo punto di vista ed è possibile scegliere tra friggitrici che si sviluppano in altezza o in larghezza. Ricordate che per funzionare correttamente e in sicurezza la friggitrice deve poter poggiare su un piano perpendicolare, senza pendenze e ben solido. Se non avete uno spazio dove poter lasciare la friggitrice e dovete invece tirarla fuori da un mobile e riporla ogni volta che la usate un fattore che per voi può fare la differenza è quello del peso. Come indicazione generale, una friggitrice con capacità da 1,2 litri non deve superare i 5 kg.

 

Accessori

Accessori e funzionalità aggiuntivi possono rendere più semplice e pratico l’uso della friggitrice. Il timer, ormai presente su quasi tutti i modelli, permette di selezionare il tempo di cottura in base al cibo. Il pannello di controllo digitale può rendere ancora più intuitive le operazioni di regolazione della temperatura e del tempo di cottura.

L’oblò sul coperchio permette di controllare lo stato di avanzamento della cottura senza dover aprire il coperchio ed è quindi un accessorio indispensabile per la sicurezza; ancora più funzionali sono i coperchi completamente trasparenti. Alcune friggitrici sono dotate di spie luminose o dispositivi acustici che segnalano il raggiungimento della temperatura di cottura impostata o il termine del tempo di cottura impostato. Utilissima è la presenza di un sistema di svuotamento dell’olio tramite tubicino di drenaggio al termine della cottura.

Non date per scontato che tutte le friggitrici possano friggere sia prodotti freschi che prodotti congelati: questo dipende dalle temperature che l’apparecchio può raggiungere. I prodotti surgelati richiedono temperature più alte, intorno ai 190°. Tenetelo presente quando scegliete la vostra friggitrice!

Di seguito vi presentiamo quelle che secondo noi sono le tre migliori friggitrici attualmente disponibili sul mercato, più una quarta opzione per chi cerca un prodotto economico di buona qualità. Tutti i modelli da noi recensiti hanno il coperchio chiuso, criterio di scelta che abbiamo adottato perché consideriamo le friggitrici a coperchio chiuso molto più sicure di quelle senza coperchio. Ricordate che l’olio viene fritto ad altissime temperature ed è quindi importante proteggersi.

 

La scelta top: De’Longhi Multifry – Recensione

Per noi la migliore friggitrice in assoluto è la Multifry di De’Longhi, marchio italiano leader nel settore friggitrici.

Abbiamo scelto questa friggitrice ad aria calda dalla potenza di 1400 watt perché permette di cuocere in pochissimo tempo e soprattutto con pochissimo olio o addirittura senza. Le patatine surgelate si cuociono in soli 10 minuti senza aggiunta di olio e vengono croccanti e gustose proprio come quelle fritte in padella, a differenza invece di quelle cotte al forno che risultano un po’ “flosce”.

Per friggere 1 kg di patate fresche sono sufficienti 14 ml di olio. Ridotti consumi di energia quindi ma anche di olio: è un prodotto altamente consigliato a chi tiene sotto controllo le spese domestiche o la dieta!

Non solo fritto con De’Longhi Multifry: questo prodotto top di gamma è un potente strumento che vi faciliterà numerosissimi compiti in cucina. Di fatto, è un vero e proprio miniforno con cui si può anche cuocere e grigliare. De’Longhi ha realizzato un fornitissimo ricettario disponibile online sul loro sito e in versione app per avere a portata di tablet o smartphone tantissime ricette di carne, pesce, verdure e dolci da realizzare con la vostra friggitrice multicooker.

Multifry è quindi il prodotto ideale per chi lavora e ha poco tempo a disposizione, così come per le mamme sempre indaffarate, ma anche per chi la passione della cucina e vuole cimentarsi in ricette sempre nuove e sfiziose.

Ha una capacità di 1,7 litri e un ingombro adeguato (29 x 39,5 x 32,5 cm). Tra le funzioni disponibili segnaliamo il termostato regolabile con 4 livelli di temperatura, la pala mescolatrice removibile che permette di cuocere anche in modalità statiche (utile per cibi particolarmente delicati) e il coperchio completamente trasparente che permette di controllare  lo stato di cottura in maniera molto più agevole dei piccoli oblò presenti su molte friggitrici. La vasca interna è in ceramica con trattamento antigraffio e antiaderente.

Coperchio, pala e vasca sono rimovibili, il che rende davvero facile la pulizia della friggitrice. È un particolare questo da non sottovalutare perché se pulire diventa un incubo finirete per abbandonare l’uso del prodotto.

Anche l’occhio vuole la sua parte: realizzato in plastica e acciaio inossidabile, De’Longhi Multifry è un prodotto curato anche esteticamente, dalla forma tondeggiante, in colore nero e argento con qualche allegro dettaglio giallo.

Difetti? Secondo noi solo uno: il prezzo piuttosto elevato, che però è totalmente giustificato dalla qualità del prodotto.

 

La scelta top per famiglie numerose: Princess Aerofryer XL

Un altro prodotto nella fascia alta di prezzo, valida alternativa alla De’Longhi Multifry, è la friggitrice Aerofryer XL di Princess, un marchio olandese leader mondiale nella fornitura di piccoli elettrodomestici cromati. Anche questo prodotto utilizza una tecnologia a getto d’aria che permette di friggere con pochissimo olio o senza; come il precedente modello anche questa friggitrice è una multicooker, ovvero consente non solo di friggere ma anche di grigliare, arrostire e cuocere.

La caratteristica che la distingue è l’ampia capienza: ben 3.2 litri contro 1.7 della Multifry De’Longhi: tale capienza permette di cucinare ben 5 porzioni in una sola fase di cottura. È quindi particolarmente consigliata a famiglie numerose o a chi ama avere di frequente ospiti a cena. A fronte di una tale capienza, l’ingombro è piuttosto contenuto. Dall’originale forma “a ovetto”, l’Aerofryer Princess ha un design davvero curato e un elegante colore nero: non sfigurerà nella vostra cucina!

Un’altra caratteristica interessante di questo prodotto sono i controlli digitali: grazie a un intuitivo pannello LCD potrete facilmente regolare temperatura e timer oppure utilizzare uno dei programmi preimpostati. Aggiungendo una comoda griglia si crea all’interno dell’Aerofryer Princess un piano aggiunto con cui è possibile preparare velocemente hamburger, piatti di carne, pesce e verdure.

Ha una potenza di 1500 watt ed è dotata di una protezione contro il surriscaldamento. Alcuni componenti sono lavabili in lavastoviglie.

 

La scelta rapporto qualità/prezzo: Moulinex Super Uno

La friggitrice con il miglior rapporto qualità/prezzo è sicuramente Super Uno di Moulinex, il marchio francese che compete con De’Longhi per il primato assoluto nel settore friggitrici. Non può vantare la versatilità e le alte prestazioni dei due prodotti precedenti, ma è un prodotto affidabile e performante venduto a un prezzo decisamente più basso.

Siamo di fronte a un prodotto più tradizionale, che compie una sola funzione, ovvero quella di friggere, e lo fa con il sistema a olio. Anche il design non spicca per originalità e modernità: forma classica, un neutro color bianco e come materiale una plastica resistente. Pur essendo molto più semplice dei precedenti modelli, però, ha tutto ciò che serve in termini di praticità, semplicità d’uso e risultati.

È dotata di timer digitale per regolare la temperatura, un oblò per controllare la cottura e un efficace filtro al carbone attivo inserito in una cartuccia anti-odore. Inoltre è facile da pulire perché è completamente smontabile; ha una vasca estraibile con rivestimento antiaderente e altri componenti lavabili in lavastoviglie, compreso il filtro (lavabile fino a 80 volte).

Minor prezzo non significa minor sicurezza: Moulinex Super Uno ha le pareti fredde, per non scottarsi toccando accidentalmente la friggitrice, e un interruttore on/off con spia luminosa.

La potenza è di 1800 watt, ha una capacità di 2,2 litri, sufficiente per cuocere fino a 1,5 kg di nugget di pollo o 1,4 kg di patatine fritte.

 

La scelta budget: Beper 90.496N

Abbiamo voluto inserire un quarto prodotto nella nostra lista delle migliori friggitrici per chi non ama particolarmente i fritti e pensa di fare un uso limitato di questo prodotto. Forse per voi non avrebbe molto senso spendere una follia ed ecco che abbiamo scelto la migliore friggitrice economica secondo noi disponibile sul mercato: la 90.496N del marchio italiano Beper.

È un prodotto basic, poco capiente, poco potente (840 watt) e dalle funzionalità limitate (non ha timer e non ha componenti aggiuntivi), che però a un prezzo decisamente basso offre buone prestazioni. Ha una vasca estraibile in materiale antiaderente e un filtro antiodore, è semplicissima da usare e si caratterizza per un design accattivante, con un vivace color rosso.

Lo svantaggio della capacità ridotta si fa vantaggio in termini di ingombro e peso, davvero minimi.