Home / Salute e bellezza / Cura della persona / Il miglior fondotinta del 2018

Il miglior fondotinta del 2018

Stanche di non riuscire a nascondere perfettamente le vostre imperfezioni del viso? Siete alla ricerca di un fondotinta adatto alle vostre esigenze? Max Factor-facefinity All Day Flawless 3 in 1 è la soluzione giusta. Il perché? Semplice, è il fondotinta che in un solo flacone riunisce primer, correttore e fondotinta! Ha come scopo quello di uniformare la pelle, correggere le imperfezioni e regolare un incarnato omogeneo e curato per tutta la giornata. Cosa state aspettando?

La nostra scelta: Max Factor- Facefinity All Day Flawless 3 in 1

La singolarità di tale prodotto è data sicuramente dalla sua capacità di essere multifunzionale, in quanto agisce come un primer, garantendo la durata del make-up, riveste il ruolo di un correttore, assicurando la capacità coprente, e, inoltre, si comporta come un fondotinta liquido che, col suo fattore di protezione SPF20, tutela la pelle e garantisce una finitura a lunga durata.

Il packaging consiste in un flacone in vetro trasparente con tappo in plastica e pompetta dosatrice. La texture è fluida e soffice, di quelle che non richiedono elevate capacità manuali per essere ben distribuite sul volto. É dotato di un filtro solare pari a 20. Adatto a qualsiasi tipo di pelle, offre, a seconda delle vostre esigenze, diverse tonalità.

Tuttavia, sembra che le tonalità di pelle più chiare non siano pienamente soddisfatte dal ventaglio cromatico che offre il prodotto in questione: il sottotono rosato sembra essere onnipresente e, a volte, provoca l’allontanamento dal colore naturale della pelle del soggetto che l’utilizza.

 

Ideale per pelle medio/chiara: Avril Fondotinta

Per chi possiede pelle chiara e delicata, consigliamo questo fondotinta targato Avril. La qualità è uno dei punti di forza di questo prodotto. Classificandosi nel range del make-up Bio, risulta ideale per pelli medio/chiare, grazie anche alla componente di olio di jojoba, nutriente ed idratante. Col suo  profumo, fresco e leggermente talcato, si presenta senza dubbio come un prodotto efficace: non contiene parabeni, siliconi e coloranti di sintesi. Caratterizzato da una formula certificata, questo fondotinta copre le imperfezioni in maniera naturale e permette di ottenere un incarnato uniforme, lasciando respirare la pelle grazie alla sua ricetta leggera e non occlusiva.

D’altro canto, sembra risultare molto olioso, di conseguenza non favorisce le pelli grasse o miste e, al tempo stesso, poco coprente, quindi richiede il supporto di una cipria o di un correttore per aiutare a nascondere le imperfezioni della pelle.

 

Adatto per pelle mista/grassa : Revlon Fondotinta Colorstay 

Per chi possiede pelle mista e grassa consigliamo il prodotto Revlon Colorstay. Scorrevole e facilissimo da applicare, scivola sulla pelle assicurando un risultato uniforme e modulabile a piacere. La sua formula, priva di oli, aiuta a controllare l’effetto lucido, assicurando una copertura impeccabile fino a 24 ore. Il fondotinta colorstay offre un fattore SPF 15, per proteggere giornalmente la pelle dai raggi UV.

Questo prodotto, tuttavia, non possiede una pompetta dosatrice, non prevenendo così la perdita di prodotto in eccesso.

 

Come abbiamo scelto i fondotinta migliori?

 Quali sono i quesiti che ci siamo posti per definire un fondotinta migliore di altri? Ecco alcune considerazioni che vi guideranno nella scelta del miglior prodotto adatto alle vostre esigenze.

Per quanto riguarda la scelta di un fondotinta è importante precisare che non è solo una questione di preferenza, ma diventa importante il tipo di pelle su cui esso deve essere applicato: le pelli che si lucidano facilmente devono essere tamponate con prodotti leggeri e opacizzanti; quelle che tendono alla disidratazione non devono utilizzare prodotti che si asciugano in fretta o che evidenziano le linee di espressione.

La scelta del fondotinta quindi può nascondere alcune insidie, infatti prima di procedere all’acquisto è bene tenere in considerazione alcuni aspetti come la carnagione, il sottotono, la texture e il tipo di risultato che si desidera ottenere.

Molto spesso si ha la convinzione che il fondotinta debba essere più scuro rispetto alla propria carnagione, questo invece è un errore, poiché lo stacco che si presenta tra il viso e il collo è senza alcun dubbio antiestetico. Anche usare un fondotinta troppo chiaro è un errore, l’incarnato diventerebbe grigio. Il colore, per essere perfetto, deve essere quanto più vicino alla tonalità della propria pelle.

 

Per avere dei risultati eccellenti bisogna tener conto del sottotono, ovvero il colore di fondo della pelle che può essere freddo, caldo o neutro.

La texture giusta non è sufficiente: una volta individuata, bisogna riconoscere il colore perfetto che si deve fondere armoniosamente con la propria carnagione.

È quindi importante chiarire che per determinare il fondotinta migliore, bisogna osservare la qualità dei suoi componenti e sopratutto constatare gli aspetti fondamentali che facilitano il suo utilizzo.

 

Diversi tipi di fondotinta

 -Fondotinta fluido: è senza dubbio il più diffuso nel commercio, si presenta con un tubetto o in boccetta di plastica o vetro. Possiede una texture leggera, e tra le varie tipologie di fondotinta è quello più versatile perché, in base alla sua formulazione più o meno idratante, può essere adatto per pelli normali, secche e grasse.

-Fondotinta compatto in crema: meno diffuso di quello fluido, con la sua consistenza cremosa, garantisce più di qualsiasi altro fondotinta una coprenza maggiore, diventando, così, adatto alle pelli che presentano discromie: appare sul mercato sotto forma di cialda, vasetto o stick.

-Fondotinta compatto in polvere: è composto da pigmenti in polvere pressati e si presenta in cialda; può essere usato sia da asciutto e sia da bagnato. Trattandosi di un prodotto in polvere è sconsigliato per le pelli secche, screpolate o mature in quanto seccherebbe l’epidermide.

-Fondotinta minerale: diventato molto diffuso, è composto da polveri naturali finissime, presenta una coprenza piuttosto leggera, non particolarmente consigliato per pelli secche.

 

La scelta del colore

La funzione principale di un fondotinta è quella di far apparire l’incarnato più uniforme possibile.

Per far sì che questo avvenga, bisogna, come detto in precedenza, fare attenzione che non vi siano stacchi di colore tra il viso e il collo. Se il colore si fonderà perfettamente con la pelle abbiamo trovato il fondotinta giusto, se invece noteremo delle disfunzioni di colore sul nostro viso dovremo senza dubbio cambiare la sua tonalità.

  


Max Factor-Facefinity All Day Flawless 3 in 1

Questo prodotto è senza dubbio uno dei migliori sul mercato, poiché ingloba in sé tutto ciò che permette di ottenere una tenuta make-up perfetta. Si tratta di un fondotinta particolare capace di svolgere 3 funzioni in una sola:

  • Primer: leviga la pelle e ne attenua le imperfezioni, rendendo migliore la stesura e la durata del prodotto. Forma un film sulla superficie cutanea che permette alla pelle di continuare a respirare, ma, al contempo, evita la penetrazione nell’epidermide delle polveri e delle particelle chimiche presenti nei trucchi e nell’area.
  • Fondotinta: (protezione SPF 20) uniforma e leviga l’incarnato, copre le imperfezioni e dona luminosità al viso, senza fargli perdere la sua naturalezza. Garantisce un finish opaco grazie alla presenza di particelle assorbenti. Ha una copertura medio/alta ma comunque modulabile, per cui può essere adatto sia per coloro che desiderano un effetto più naturale sia per coloro che sono solite creare uno strato più spesso e coprente.
  • Correttore: corregge le discromie della pelle grazie alla sua capacità di riflessione della luce opaca, mimetizzando quindi le imperfezioni e nascondendo rossori, acne e colorito spento. Tuttavia, sembra non garantire la cancellazione dei difetti più accentuati.

 

La sua formula leggera permette una consistenza cremosa ed un’elevata coprenza. Non ha un’eccessiva quantità di componenti acquose e ciò lo rende molto omogeneo alla stesura. Grazie alla protezione SPF 20, a cui abbiamo accennato in precedenza, il prodotto contiene delle particelle assorbenti che prevengono la formazione di sebo e proteggono il make-up dal sudore, mantenendo la perfezione dell’incarnato a lungo.

Altra caratteristica fondamentale riguarda la garanzia di una durata di 24h. Grazie alla leggerezza della sua formula, è possibile applicare differenti strati di prodotto a seconda della copertura richiesta, ricorrendo senza distinzione alle dita, al pennello o alla spugnetta. Il suo INCI non è verde.

 

Struttura: 

Il packaging del fondotinta Facefinity 3in1 di Max-Factor consiste in un flacone in vetro trasparente di 30ml, con tappo in plastica ed una comodissima pompetta dosatrice che non permette lo spreco del prodotto.

Si tratta, praticamente, di un fondotinta adatto soprattutto a chi va sempre di fretta e non può concedersi abbastanza tempo davanti lo specchio per coccolare la propria pelle con 3 diversi  prodotti.

È disponibile in 6 tonalità:

  • 45 Warm Almond
  • 50 Natural
  • 75 Golden
  • 60 Sand
  • 80 Bronze
  • 85 Caramel

 

Punti di forza: buona coprenza, lunga durata, texture fluida, finish luminoso.

Punti di debolezza: ridotta scelta tonalità.

 

Avril fondotinta

Il fondotinta Avril è un esempio di fondotinta in crema, e come tale è stato creato per rispondere alle esigenze di tutti coloro che hanno una pelle più spessa e con delle imperfezioni più marcate. L’INCI di questo prodotto è ovviamente uno dei suoi pregi più importanti, il 98,97% del totale degli ingredienti è del tutto naturale, senza parabeni, né fenossietanolo, né ingredienti di origine animale, quindi perfetto per le amanti del bio e dei cosmetici naturali.

Al suo interno è presente l’olio di jojoba che nutre ed idrata a fondo la pelle, permettendole di respirare; sono inoltre presenti la silica, la glicerina e l’estratto di alfalfa che con il suo potere antiossidante garantisce una pelle sana e giovane.

Questo fondotinta presenta una stesura delicata e, una delle sue caratteristiche, è quella di mantenere l’incarnato liscio e levigato. E’ fortemente consigliato per chi possiede una pelle medio/chiara, comodo per uso quotidiano, si adatta splendidamente come una seconda pelle.

 

La texture di questo fondotinta è fluida, facilmente applicabile sia con il pennello che con la spugna, o anche semplicemente con le mani. Se viene usato il pennello, tale prodotto copre sufficientemente le discromie cutanee, qualora non siano molto evidenti: eventuali segni di brufoli o macchie devono essere ritoccate con un correttore o con lo stesso fondotinta applicato tramite la spugnetta. Se si utilizza la spugnetta, invece, si consiglia di inumidirla prima dell’applicazione in modo da ottenere una ”seconda pelle” e per aumentarne la durata. Se si utilizzano le mani, l’applicazione del fondotinta non sarà tanto gradevole come quella assicurata dagli altri due strumenti.

Si tratta di un prodotto leggero, impalpabile, protettivo e delicato. È poco profumato, e la sua fragranza non è molto percettibile.

Questo fondotinta è ricco di vitamina E, per cui è adatto anche alle pelli a carattere secretivo (le comuni “pelli grasse”) poiché agisce sulla secrezione della ghiandola sebacea, regolarizzandola e normalizzandola; è adatto anche alle pelli secche, alle quali dona nutrimento; nelle pelli miste, agisce come moderatore del sebo. Risulta anche idoneo per le pelli acneiche, in quanto non occlude i pori e quindi non acuisce la malattia cutanea.

 

Struttura:

Il prodotto si presenta con un classico tubetto da 30ml e, come tutti i cosmetici Avril, è certificato da ECOCERT GREENLIFE come cosmetico ecologico e biologico. Inoltre il suo imballaggio è biodegradabile o riciclabile.

Avril per questo prodotto propone 4 tonalità:

  • CLAIR
  • NUDE
  • MIEL
  • DORE’

Punti di forza: INCI verde, certificato ECOCERT Greenlife, presenza di olio di jojoba.

Punti di debolezza: ridotta scelta di tonalità, coprenza ridotta.

 

Revlon Colorstay

Il fondotinta Revlon per pelli miste e grasse è uno dei più scelti dalle donne sul mercato. Garantisce una coprenza alta e riesce a minimizzare i rossori e le macchie presenti sul viso.

Consente una stesura sulla pelle sia con le mani, che con spugnetta e pennello: noi ci sentiamo di consigliarvi una spugnetta bagnata, che, oltre a permettere una buona coprenza, allo stesso tempo garantisce un effetto molto naturale; però, è giusto anche sottolineare, che un pennello garantisce comunque una stesura più pratica e veloce.

Un punto di forza è senza dubbio la sua durata, risulta infatti, tra le donne che ne fanno uso, il fondotinta che offre 24 ore di resistenza senza segni di cedimento.

Le tonalità che questo prodotto Revlon ci offre sono vastissime (20), ciò permette di individuare nel dettaglio, la colorazione perfetta per la propria pelle.

 

Struttura:

Si presenta in una bottiglietta di vetro trasparente da 30 ml piuttosto resistente (che lascia intravedere il prodotto) e un tappo a vite nero. Non è dotato di pompetta dosatrice, e questo, senza dubbio, è la sua grande pecca, in quanto avendo un foro di apertura abbastanza largo, non si riesce ad evitarne il consumo eccessivo.

Molti però, sono anche gli aspetti negativi:

  • Innanzitutto il suo INCI non è sicuramente tra i migliori in circolazione, in quanto è composto da siliconi e petrolati;
  • Il suo packaging è scomodo, non avendo un erogatore a pompetta consente la perdita del prodotto;
  • Il suo odore è alcolico ma una volta applicato sul viso tende a scomparire;
  • Non si tratta di un fondotinta no-transfer, quindi una volta che viene a contatto con qualcosa tende a sporcare e allo stesso tempo a svanire dal viso.

 

Punti di forza: vasta gamma di tonalità, ottima copertura, ottima resistenza.