Home / Salute e bellezza / Salute / Il miglior etilometro del 2018

Il miglior etilometro del 2018

Mettersi alla guida dopo aver bevuto dell’alcol non è mai una buona idea. Anche se assunto in piccole dosi, l’etanolo contenuto in un semplice drink può rallentare seriamente i tuoi riflessi, influenzare negativamente il tuo campo visivo e persino alterare il tuo sistema nervoso.

Non è un caso, quindi, se la guida in stato di ebbrezza è considerata un reato punibile con sanzioni pecuniarie, ma anche con la perdita della patente di guida. La tipologia di sanzioni da applicare viene scelta in base al tasso alcolemico presente nel tuo sangue. Il limite massimo consentito dalla legge è di 0,5 grammi/litro.

Ciascun individuo ha una sua personale soglia di sopportazione dell’alcol, entro la quale riesce comunque a reggere più drink e a sentirsi bene. Essa dipende da diversi fattori, quali età, sesso, peso e persino l’eventuale quantità di cibo assunta prima di consumare il tuo drink. Questo però non rappresenta un elemento valido ed obiettivo per valutare se sei in grado di guidare! L’unico modo per ottenere una visione dettagliata del tuo attuale tasso alcolemico, quindi, è usare un etilometro.

Esso è lo stesso strumento che userebbero le autorità per controllare il tuo stato nel caso in cui dovessi incappare in un posto di blocco, ergo conoscere prima la tua condizione può aiutarti a capire senza alcun dubbio se è davvero il caso di mettersi alla guida.

Ma come scegliere quello giusto? Acquistarne uno non omologato significherebbe rischiare di mettersi alla guida in condizioni non corrette, e quindi incappare in incidenti o sanzioni!

Ne abbiamo selezionati 3 modelli, appositamente scelti fra tutti quelli in commercio sulla base della loro qualità. Scegliere è finalmente diventato facilissimo!

1. Floome IT 2017: l’accuratezza e la serietà del made in Italy
2. Alcolino KX2500: Precisione ed alta affidabilità
3. Oasser: l’etilometro portatile economico e preciso

Floome IT 2017: l’accuratezza e la serietà del made in Italy

Credi di aver bevuto un bicchiere di troppo e non sei sicuro di essere in grado di rimetterti alla guida? Hai sicuramente bisogno di un etilometro per controllar ele tue condizioni, ma non di uno qualsiasi!

Floome IT, in questa edizione 2017 del suo etilometro più famoso, si riconferma un prodotto eccellente e molto preciso, che saprà darti un risultato sempre reale e chiaro del tasso alcolico presente nel tuo corpo.

Si tratta davvero di un piccolo gioiellino tecnologico, soprattutto grazie alla possibilità di collegarlo alla sua app dedicata. In questo modo non solo potrai ottenere una stima precisa della concentrazione di alcol nel tuo sangue (BAC), ma anche accedere a tantissime altre utili funzionalità. Potrai ad esempio consultare in qualsiasi momento anche il tuo tempo di recupero, chiamare un taxi, o contattare i tuoi amici più fidati.

Collegarlo al tuo smartphone o dispositivo portatile è davvero facile, potrai farlo tramite un jack audio standard, lo stesso che normalmente usi per le tue cuffie auricolari. In questo modo avrai sempre un diario preciso e dettagliato delle tue misurazioni.

Trattandosi di un prodotto made in Italy, è impossibile non menzionare il suo design, bellissimo e curato fin nei minimi dettagli. Entra perfettamente in ogni tasca, grazie alla sua forma ergonomica, ed è davvero facile da usare.

Un gioiellino di design e tecnologia, talmente bello che non hai più scuse per non correre ad acquistarlo!

Pro:
• Possibilità di collegarlo alla sua app proprietaria
• Autonomia della batteria eccellente
• Beccuccio incorporato
• Completamente made in Italy
• Design leggero e compatto

Contro:
• App non ottimizzata per IOS

Alcolino KX2500: Precisione ed alta affidabilità

Alcolino KX2500 è un etilometro che sta ultimamente diventando sempre più diffuso e famoso, grazie anche al suo costo concorrenziale.

Si tratta di un modello di etilometro particolarmente preciso, con un margine di errore pari a meno del 10%. Ciò lo rende uno dei modelli più affidabili in commercio, consigliato anche dalle autorità in materia!

Si presenta come un etilometro compatto e dal design molto bello, dallo sgargiante color arancione e bianco. Occupa davvero poco spazio, e potrai tenerlo sempre a portata di mano nel cruscotto della tua auto, così da poterlo utilizzare ogni volta e non correre alcun rischio.

È dotato di display retroilluminato, facile da consultare anche di notte o in situazioni di scarsa illuminazione. Le lettere ed i numeri riportati sul display sono grandi e chiari, così da poter essere interpretati in condizioni di poca lucidità dovute all’assunzione di alcol.

La sua vera peculiarità è la capacità di poter essere utilizzato anche senza il boccaglio. È infatti dotato di un pratico beccuccio a scomparsa, che lo rende più igienico e pratico da utilizzare.

Decisamente un prodotto eccellente e molto valido, che non può mancare nell’auto di nessun guidatore che non sappia dire di no ad un cocktail, o ad un buon bicchiere di vino rosso.

Pro:
• Beccuccio a scomparsa
• Sensore a semiconduttore
• Margine di errore particolarmente basso rispetto ad altri modelli
• Design moderno e colorato

Contro:
• Packaging poco curato
• Istruzioni poco chiare

Oasser: l’etilometro portatile economico e preciso

Esistono tanti etilometri portatili in commercio, ma pochi sono davvero efficaci ed hanno ottenuto la certificazione FDA. Se non vuoi correre rischi e stai cercando un modello potente, intelligente e facile da trasportare, Oasser ti propone uno dei suoi etilometri, fra i più venduti di quest’anno.

Grazie al suo sensore integrato ad alta precisione, questo etilometro piccolo ma potente sarà in grado di rivelare il tasso di alcol presente nel tuo corpo. A differenza di altri etilometri, questo modello Oasser impiega davvero pochi minuti per restituirti un risultato assolutamente preciso.

È dotato di funzione di allarme intelligente. Ciò significa che quando il tuo tasso alcolico è superiore allo 0.08%, lo schermo LCD dell’etilometro si illuminerà di rosso ed emetterà un segnale acustico continuo. In questo modo sarà ancora più facile comprendere se sei in grado di metterti alla guida.

Tutte le sue operazioni possono essere attivate con la semplice pressione di un unico tasto. Esso gestisce lo switch fra i tre diversi tipi di valore, o per resettare il risultato appena ottenuto.

Grazie al suo design ultra-compatto, questo etilometro è davvero facile da trasportare. Potresti comodamente riporlo in auto ed utilizzarlo poco prima di metterti alla guida, o addirittura tenerlo in tasca così da averlo sempre a portata di mano ad ogni festa.

Sono inclusi nella confezione 4 boccagli diversi, che ti permetteranno di condividere l’etilometro con i tuoi amici, per individuare più facilmente il guidatore designato dopo ogni festa.

Investi in un etilometro affidabile, potente ed economico. Con questo semplice gesto potrai salvare la tua patente… ma anche la vita tua e dei tuoi cari.

Pro:
• Sensore semiconduttore
• Funzione di allarme intelligente
• Boccaglio sostituibile
• Accessori inclusi
• Design ultracompatto

Contro:
• Autonomia della batteria non eccellente

Come scegliere il miglior etilometro

Guida e alcol sono due fattori che non vanno mai d’accordo. Le cronache quotidiane sono popolate di resoconti di incidenti autostradali, che a volte possono essere particolarmente gravi e causare danni o addirittura la morte anche di innocenti.

Mettersi alla guida dopo aver bevuto troppo rappresenta sicuramente un atto di irresponsabilità. Ci sono persone che potrebbero sentirsi più forti e quindi più in grado di reggere anche dosi di alcol più grandi. In realtà il tasso alcolico presente nel tuo sangue potrebbe essere molto alto, ma potesti avvertirne i primi sintomi solo dopo, quando rischi ormai che sia troppo tardi. Non rischiare!

Se invece hai bevuto un bicchiere di vino di troppo e credi di star bene, ma vorresti comunque una conferma definitiva prima di sederti alla guida, puoi sempre ricorrere all’uso di un etilometro. Ormai ne esistono di tutti i tipi, soprattutto portatili, e non ci sono davvero più scuse per non possederne uno. Persino le fasce di prezzo sono diverse, e ce ne sono modelli basilari accessibili davvero a tutte le tasche!

Ma come scegliere? Ci sono alcuni fattori, tutti di eguale importanza, da tenere in considerazione. Per aiutarti nella scelta, abbiamo riassunto una serie di cose da considerare prima di procedere all’acquisto.

Livello di precisione

Gli etilometri comunemente in vendita utilizzano diverse tipologie di sensori fra cui: sensori a combustione catalitica, a semiconduttore, elettrochimici e a infrarossi. Ciascuno di questi sensori è stato approvato dalle autorità, perciò sono tutti ugualmente accettati in quanto validi.

La differenza quindi sta nel grado di precisione offerto da ogni tipologia di sensore. Per avere un’idea chiara di quanto il risultato riportato sul display del tuo nuovo etilometro sia preciso, devi controllare il margine d’errore. Esso è solitamente espresso in percentuale su 0,50 g/l. Questo dato va rapportato con il margine d’errore. Ciò significa che un etilometro con margine di +/- 10%, avrà un errore di 0,50 g/l.

Sensori

I sensori a combustione catalitica si trovano nei modelli più economici, spesso venduti sotto forma di portachiavi. Lo scarto d’errore è molto alto, e può addirittura superare il +/- 30%!

I sensori a semiconduttore appartengono già ad una fascia media, ma sono comunque pensati per uso personale. Potrebbero infatti essere influenzati da componenti chimici, in quanto vengono utilizzati anche per la rilevazione di gas generici. Lo scarto d’errore è di circa +/- 15%.

I sensori a semiconduttore specifico sono stati studiati per reagire esclusivamente con l’alcol, e sono perciò più affidabili. Il margine d’errore si aggira infatti su +/- 10%.

I più precisi sono quindi i sensori elettrochimici. Sono infatti gli stessi impiegati dagli etilometri in uso dalle forze dell’ordine. Il loro costo è quindi più elevato, ma ovviamente hanno un margine d’errore davvero basso, pari a +/- 4%. Soltanto con un prodotto simile potrai essere sicuro di ottenere un risultato il più vicino possibile a quello che ti restituirebbe anche l’etilometro delle autorità.

Longevità ed utilizzo

Nessun etilometro è per sempre. Ebbene sì, i modelli in commercio sono da considerarsi obsoleti, e quindi da sostituire, dopo aver realizzato un determinato numero di test all’anno.

Per alcuni modelli, come nel caso degli etilometri con sensori elettrochimici, la sostituzione non è necessaria, ma basta procedere ad un’operazione di ricalibrazione dopo circa 1000 test o una volta l’anno.

I modelli più economici e meno potenti smettono di funzionare correttamente dopo solo 10 volte circa. In realtà essi continueranno a funzionare, ma il risultato che ti restituiranno non sarà più da considerarsi attendibile. Alcuni modelli sono in grado di supportare con precisione una media tra i 700 e i 900 utilizzi totali.

Quasi tutti gli etilometri di questo tipo funzionano a batteria, perciò l’autonomia non rappresenterà un problema. I più tecnologici possono essere collegati ad un dispositivo mobile per la ricarica, o per accedere ad altre funzionalità, ma non si tratta di una caratteristica indispensabile.

Funzioni ed accessori

Ovviamente la principale funzione di un etilometro è di calcolare il tasso di alcol presente nel tuo sangue, ma ci sono modelli che possono offrirti qualche caratteristica in più.

Ad esempio alcuni etilometri ti permettono di scegliere una unità di misura diversa, che può variare a seconda del Paese in cui ti trovi. Altri dispongono di una funzione di allarme, che suonerà quando il tuo tasso alcolemico supera un determinato livello.

Come già accennato, esistono dei modelli in grado di collegarsi al tuo smartphone. In questo modo disporrai in ogni momento di un diario su cui sono segnati tutti gli ultimi valori registrati, ma in alcuni casi tramite queste applicazioni puoi anche procedere alla prenotazione di un taxi, o a chiamare alcuni contatti della tua rubrica preventivamente segnalati. Alcune applicazioni ti segnalano addirittura i posti più vicini in cui mangiare un boccone!

Ovviamente un numero maggiore di funzionalità si traduce in un prezzo più elevato. Non si tratta di caratteristiche indispensabili, ergo a meno che tu non sia un utilizzatore accanito di questi oggetti, non ne sentirai la mancanza. Ciò in cui dovresti davvero investire è un etilometro preciso, dal sensore affidabile e che duri a lungo.

Una volta acquistato, non dimenticare però di portarlo sempre con te! I rischi di mettersi alla guida in stato di ebbrezza, anche leggera, sono molteplici, e sicuramente non ne vale la pena. Con l’aiuto di une etilometro valido potrai goderti ogni serata, festa o pranzo fuori con i tuoi amici e sapere sempre quando sei in grado di metterti al volante. Come misura preventiva aggiuntiva, poteste selezionare un guidatore designato, che si incaricherà di non bere o di mantenersi comunque al di sotto della soglia minima consentita.