Home / Salute e bellezza / Salute / Il miglior cuscino antidecubito del 2018

Il miglior cuscino antidecubito del 2018

Il cuscino antidecubito è un accessorio fondamentale per i soggetti allettati o con scarsa mobilità, per aiutare a prevenire le rognose lesioni da decubito. Di seguito abbiamo selezionato i cuscini antidecubito più adatti alle diverse tipologie di situazioni:

Aidapt VA126W: il migliore in memory foam

Prendersi cura di una persona con ridotta mobilità significa fornirla del comfort migliore possibile per sopportare le lunghe ore passate in carrozzina o a letto. Il cuscino in memory foam AidaptVA126W aiuta a rendere la seduta più confortevole per diverse ragioni, tra cui:

  • la schiuma ad alta densità e lo strato in memory garantiscono il giusto supporto alla zona lombare e al coccige
  • un cuscino in memory aiuta a migliorare la postura, dando sollievo alla schiena
  • le rifiniture ben fatte assicurano che il prodotto durerà nel tempo, nonostante l’utilizzo intensivo
  • avendo un’altezza di 10cm offrirà supporto adeguato anche a persone con un peso elevato
  • delle pratiche cinghie permettono di fissare il cuscino alla sedia a rotelle per essere sempre pronto all’uso ed evitare che si sposti quando ci si alza o ci si siede
  • grazie al prezzo ridotto è possibile acquistarne più d’uno per essere usato su carrozzine, poltrone e sedie

 

Il cuscino in memory foam Aidapt VA126W è un cuscino per sedia a rotelle ad un prezzo davvero competitivo considerando quanto costano questi tipi di cuscini. Lo spessore di 10 cm può risultare troppo alto e quindi scomodo per alcuni utenti. Valuta quindi l’altezza della persona che userà questo cuscino e della sedia a rotelle prima di acquistare.

Cuscino antidecubito ad aria GIMA: il migliore ad aria

Dall’azienda italiana leader nella produzione di articoli medicali ci si può aspettare un prodotto di qualità, creato da un’azienda con 89 anni di esperienza nel campo sanitario.Il cuscino antidecubito ad aria GIMAcuscino antidecubito ad aria GIMA è ottimo perchè:

  • dotato di ben 64 celle d’aria c’è un’ottima ridistribuzione della pressione e del flusso sanguigno
  • a seconda di quanto si gonfiano o sgonfiano con la pompa in dotazione e a seconda di quale parte del corpo necessita sollievo, la moltitudine di celle d’aria aiuta a sostenere senza creare ulteriori punti di pressione
  • in base ai movimenti si adatta alla forma del corpo in modo da evitare che ci siano parti sotto pressione dove possono comparire piaghe e lacerazioni
  • nonostante sia fatto da PVC medicale molto resistente, incluso nel prezzo avrete il kit di riparazione, utile in caso di rottura di una delle celle
  • Il cuscino di dimensioni 40 x 40 x 6 cm arriva a sostenere fino a 150 kg ma c’è anche la versione da 45 x 45 x 6 cm

 

Nonostante il prezzo sia elevato rispetto alle altre due opzioni di cuscino che abbiamo selezionato, un cuscino ortopedico di questo tipo è solitamente molto più costoso, quindi se cercate questo tipo di cuscino questo è una soluzione vantaggiosa

Bonmedico® Cuscino per seduta ortopedico: il migliore in gel

Con il cuscino per seduta ortopedico Bonmedico® il dolore alla schiena sarà un ricordo del passato. Questo cuscino è sviluppato specificamente per dare sollievo dal dolore causato dalle lesioni al coccige, dalla sciatalgia, dalle piaghe da decubito e dallo stare frequentemente seduti. Ma vediamo da cosa è caratterizzato:

  • è disponibile in Large (48 x 9.5 x 36cm) e Standard (45 x 8 x 35cm) , quindi si adatta sia alla sedia dell’ufficio che alla sedia a rotelle o ovunque vi serva
  • è composto da uno strato in gel e uno strato in memory foam in modo da offrire il giusto supporto lombare ma mantenendo comunque la freschezza grazie al gel
  • è sagomato in maniera ergonomica, la quale assicura la giusta postura così da evitare dolori causati da una postura errata
  • è dotato di una maniglia per facilitare il trasporto e la fodera, dotata di cerniera, in blu o nero è lavabile in lavatrice

Questo cuscino è da provare vista la grandissima percentuale di recensioni positive. In ogni caso il rivestimento in velour potrebbe essere caldo in estate e l’uso prolungato potrebbe far usurare il rivestimento, e far fuoriuscire lo strato in gel.

Guida all’acquisto

Per questo tipo di articolo non è sufficente scegliere il più votato o la migliore marca, ma è molto importante valutare bene le caratteristiche e le esigenze del soggetto e scegliere in base ad esse il prodotto che più risulta efficente nelle sue caratteristiche. Acquistare un prodotto inadatto potrebbe risultare in conseguenze peggiori invece di contribuire a migliorare la situazione.

E’ importante ricordare che, per quanto un cuscino abbia elevate capacità o potenzialità antidecubito, da solo non basta a prevenire le lesioni da decubito, ma sono necessarie le cure e attenzioni di una seconda persona. 

Andiamo dunque ad esaminare più nel dettaglio di quali fattori la scelta del cuscino antidecubito deve tener conto:

La scala di Waterlow

Questo tipo di metodo di misurazione del rischio delle piaghe da decubito è ritenuto relativamente completo perchè tiene di conto diversi fattori ambientali, tra cui la corporatura del soggetto, il sesso, l’età, lo stato della cute e anche particolari elementi di rischio come lo stato malnutrizionale, il deficit neurologico e gli interventi chirurgici. Compilando un breve quiz a punti, si valuta il rischio di piaghe da decubito sommando il punteggio totale:

  • 10-14 il paziente è a rischio
  • 15-19 rischio elevato
  • + di 20 rischio altissimo

Il peso della persona

Le persone molto magre rischiano che le sporgenze ischiatiche sfreghino sulla base del sedile, peggiorando la situazione. Per  evitare ciò sarà necessario un cuscino di forma anatomica che permetta di aumentare la suerficie di contatto, migliorando la distribuzione del peso. Soggetti in sovrappeso, invece, hanno bisogno di materiali ad alta densità (gel) per i problemi legati agli spostamenti.

Immobilità

A seconda dell’ immobilità più o meno definitiva, il soggetto potrebbe non potersi muovere nemmeno periodicamente dalla sua postazione, e comunque non in maniera autonoma. Per queste persone è necessario procurarsi cuscini ad aria o multistrato.

Perdite

Per i soggetti con problemi di incontinenza, è bene prevenirsi. Nella maggior parte dei cuscini antidecubito è previsto un lato impermeabile fornito un tessuto che facilita la traspirazione, così da impedire eventuali perdite di urina e facilitare le pulizie.

Le tipologie di cuscino antidecubito

Esistono diverse tipologie di materassi o di cuscini antidecubito, che si distinguono a seconda della loro potenzialità di prevenzione delle lesioni ed in base al materiale di cui sono fatti:

  • Cuscini ad aria – Questi cuscini sono costituiti da una camera d’aria interna che in condizioni d’uso deve essere gonfiata d’aria tramite un’apposita pompa e da un rivestimento esterno. Sono adatti per persone ad alto rischio o che già presentano delle lievi piaghe da decubito

  • Cuscini ad acqua – Sono dotati di una sacca impermeabile interna riempita d’acqua, e da una fodera esterna che consente la traspirazione. Questi cuscini hanno la caratteristica di tendere ad assumere la temperatura dell’ambiente piuttosto che la temperatura corporea, offrendo una sensazione di fresco per l’infermo. Sono pensati per soggetti esposti a piaghe da decubito che sono particolarmente sensibili al caldo e richiedono un ausilio facilmente lavabile.

 

  • Cuscini in gommapiuma – Questi morbidi cuscini sono costituiti da un supporto interno in gommapiuma ad alta densità, lavorato in modo da presentare la parte superiore suddivisa in un elevato numero di elementi uniti tra loro. Caratteristica di questi cuscini è che permettono la circolazione d’aria e la distribuzione del peso corporeo su una vasta superficie d’appoggio. Sono
 indicati per persone moderatamente esposte a piaghe da decubito e che necessitano di un supporto leggero.

 

  • Cuscini in fibra – L’ imbottitura di questi cuscini è composta da fibre sintetiche cave rivestite da silicone che presentano un comportamento elastico. Questi cuscini sono molto leggeri, tendono ad assumere la temperatura corporea anziché quella ambientale,  e la parte inferiore della fodera esterna è impermeabile. Sono pensati per persone esposte a piaghe da decubito che richiedono un supporto molto leggero e stabile, che dia la sensazione di caldo e che sia facilmente lavabile.

 

  • Cuscini con supporto in gel – Questi cuscini presentano una fodera interna contenente un gel di silicone o di uretano. Questi cuscini dal peso considerevole hanno una bassa sensibilità alle variazioni di temperatura ambientali e, grazie alla viscosità del gel, danno un’ottima sensazione di stabilità. Sono adatti a persone esposte a piaghe da decubito con scarsa sensibilità nella zona di contatto e che necessitano di un cuscino stabile. Uno di questi è il cuscino in multistrato, fornito di una base solida in schiuma di poliuretano di forma anatomica che impedisce alle persone sedute di slittare in avanti.