Home / Infanzia e bambini / In casa / Aspiratore nasale / Il miglior aspiratore nasale elettrico del 2018

Il miglior aspiratore nasale elettrico del 2018

Ogni madre sa bene quanto sia difficile procedere alle operazioni di detersione del proprio piccolo.

In particolare non è mai facile pulire bene i nasini dei propri cuccioli, soprattutto quando risultano occlusi. Nei primi mesi di vita di un bambino, inoltre, le sue narici sono così piccole da rendere ancora più complicate queste operazioni!

Un giorno finalmente tuo figlio sarà in grado di soffiarsi il naso da solo, ma fino a quel momento dovrai prenderti tu cura di questo aspetto, in modo da permettergli di respirare senza difficoltà.

Per far ciò hai bisogno di un aspiratore nasale, soprattutto se elettrico. Esso si rivelerà lo strumento vincente per ogni operazione di pulizia che sia efficace ma anche poco traumatica per il piccolo.

 

 

I pediatri di tutto il mondo ne consigliano l’uso, ma individuare il modello migliore potrebbe non essere facile. Proprio per questo motivo, abbiamo individuato i 3 aspiratori nasali elettrici migliori fra quelli attualmente in commercio.

Per mamma e papà, scegliere sarà più facile adesso! Anche tuo figlio ti ringrazierà, vedrai!

1. Nosiboo Pro: design a prova di bambino
2. Miobebee: semplicità d’uso e poco ingombro
3. Rycom NC003EU: piccolo ma potente

Nosiboo Pro: design a prova di bambino

Se qualcuno ti avvicinasse al volto uno strumento un po’ bruttino, magari anche rumoroso, dalle linee asettiche e squadrate, sicuramente non ne saresti molto felice.

Lo stesso principio si applica a tuo figlio, che quotidianamente dovrà ritrovarsi un aspiratore nasale a pochi centimetri dal viso. Per questo motivo, hai bisogno di uno strumento esteticamente molto bello, che sappia distrarre il tuo piccolo e rendere l’operazione di pulizia come un gioco.

A questo proposito corre in tuo aiuto questo modello Nosiboo, dal design morbido e colorato. Ma non è solo bello da vedere! Nasconde infatti un potente motore dalla velocità regolabile, cosa che lo rende adatto a tutti i bambini, da pochi mesi fino ai 6 anni d’età.

È considerato un presidio medico, consigliato anche per l’uso clinico, e non a caso la sua validità è stata riconosciuta da molti pediatri.

Decisamente uno dei migliori aspiratori nasali elettrici di quest’anno, da non lasciarsi scappare! Un passe-partout per ogni genitore, che potrà facilmente pulire il naso del suo bambino evitando tante crisi di pianto e stress per entrambi.

Pro:
• Design accattivante
• Elevate prestazioni
• Adatto fino ai 6 anni di età
• Consigliato dai migliori pediatri

Contro:
• Poco pratico da portare in viaggio
• Prezzo più elevato di quello di altri modelli

Miobebee: semplicità d’uso e poco ingombro

La parola d’ordine, in questi casi, dovrebbe essere sempre praticità d’uso. Di sicuro non vuoi ritrovarti a consultare un tutorial online per capire come pulire il nasino del tuo cucciolo!

Per questo motivo dovresti scegliere un modello facile da usare, come questo aspiratore nasale elettrico Miobebee.

All’apparenza ricorda quasi una bomboletta di deodorante, essendo così piccolo e compatto, ma soprattutto leggero. Non farti ingannare dal suo aspetto! Si tratta di un aspiratore molto potente, che saprà liberare il naso del tuo bambino in poche mosse.

È inoltre molto facile da lavare, e basta dell’acqua calda per sterilizzarlo. Anche questa operazione risulterà molto veloce e facile. Decisamente questo accessorio piccolo ma potente ti renderà la vita più facile, permettendoti di agire sul naso del tuo bambino in ogni momento, per poi procedere altrettanto agevolmente alla pulizia del beccuccio.

Se stai cercando un prodotto dall’eccellente rapporto qualità-prezzo, dovresti decisamente valutare questo aspiratore nasale elettrico Miobebee!

Pro:
• Dimensioni compatte
• Ottima potenza del motore
• Facile da lavare ed igienizzare
• Economico

Contro:
• Poco efficiente sul muco secco o più ostinato

Rycom NC003EU: piccolo ma potente

Non puoi mai sapere quando potresti aver bisogno di un aspiratore nasale, quindi sarebbe bene averne sempre uno di scorta nella borsa da viaggio del tuo bambino. Affinché ciò sia possibile, hai bisogno di un modello leggero e compatto.

È il caso di questo aspiratore nasale elettrico Rycom, che non supera i tre etti di peso e i ventiquattro centimetri di lunghezza! Il classico modello da borsetta, insomma, che saprà rivelarsi pronto all’uso in ogni situazione, anche la più improvvisa.

Nonostante le sue dimensioni compatte, si rivela un ottimo prodotto, che ti permetterà di scegliere fra ben tre diverse velocità di aspirazione. Una caratteristica che lo rende adattabile a diverse fasce d’età. È inoltre compatibile con sonde di diverse dimensioni, altro elemento che lo rende riadattabile con bambini di diverse età, e quindi diverse esigenze.

Da segnalare soprattutto la funziona musica. Esso è infatti in grado di riprodurre fino a tre melodie diverse, che intratterranno il tuo bambino e renderanno l’operazione di pulizia del suo nasino meno stressante e più veloce per entrambi!

Decisamente questo aspiratore nasale elettrico Rycom si configura come un must da tenere sempre in borsa, così da essere pronto in ogni momento. Potresti accompagnarlo ad un modello più grande, da tenere quindi in casa, dedicando questo Rycom all’uso solo in viaggio.

Pro:
• Pratico da portare in borsa
• Sonde in silicone comprese nella confezione
• Tre diverse velocità di aspirazione
• Tre diverse melodie selezionabili

Contro:
• Beccucci di ricambio non inclusi nella confezione
• Pile di ricambio non incluse nella confezione

Come scegliere il miglior aspiratore nasale elettrico

Essere dei bravi genitori non è un’impresa facile. Bisogna innanzitutto imparare a destreggiarsi in un mondo di vestitini, pappine e tantissimi altri accessori, che sembrano quasi essere stati studiati proprio per mettere in difficoltà noi poveri adulti.

Lo stesso principio si applica agli aspiratori nasali elettrici, degli accessori tanto utili quanto apparentemente alieni. Per aiutarti nella scelta, abbiamo riassunto i criteri principali che dovresti valutare prima di procedere all’acquisto.

In bocca al lupo!

Tipologia

Essenzialmente esistono quattro tipologie di aspiratori nasali attualmente in commercio: a bulbo, a siringa, auto aspirante e a batteria.

Sicuramente i più semplici da usare sono quelli a bulbo, ma i più efficienti sono quelli alimentati a batteria. Questi ultimi, così come i modelli auto aspiranti, sono elettrici e quindi generalmente più veloci e più facili da usare.

Diversamente, con un modello manuale, dovresti essere tu ad azionare lo strumento e gestirlo nella rimozione del muco dal nasino del tuo piccolo. In questo caso il rischio di fargli male o di danneggiare i suoi capillari delicati sarebbe più alto.

Per questo motivo i pediatri consigliano un aspiratore nasale elettrico. Sicuramente si tratta di modelli più costosi di quelli manuali, ma la loro facilità d’uso è impagabile.

Accessori

Tutti gli aspiratori nasali sono generalmente composti da un beccuccio anatomico, un serbatoio un tubicino flessibile e un’imboccatura. Questi sono gli elementi fondamentali al suo funzionamento e che, seppur in forma diversa, sono presenti in ogni modello.

Alcuni però potrebbero essere dotati di altri accessori. Ad esempio non è raro trovare inclusi nella confezione degli altri beccucci, soprattutto qualora questi fossero monouso. In questo modo il livello di igiene garantito del tuo aspiratore nasale elettrico è persino più alto.

In altri casi potresti trovare dei filtri, dei beccucci di diverse dimensioni, o delle batterie aggiuntive.

Portabilità

Tutti i genitori lo sanno ormai bene: un aspiratore nasale può servirti in qualsiasi momento, anche quando meno te lo aspetti.

Per questo motivo potresti scegliere un modello leggero e compatto da portare sempre con te, magari nella borsa da viaggio del bambino.

I modelli alimentati a batterie sono ovviamente più facili da portare sempre in giro, ma accertati di avere sempre con te anche un paio di batterie di ricambio. Prevenire è meglio di curare, anche in caso di crisi respiratorie del tuo cucciolo!

Potenza

Quella della potenza di un aspiratore nasale elettrico è sempre una questione spinosa.

Un modello poco potente rischia di non essere in grado di aspirare tutto il muco, e quindi di non essere per niente efficiente nel ripristinare la corretta respirazione del tuo bambino.

Al tempo stesso, un modello troppo potente potrebbe facilmente danneggiare i capillari e le mucose del nasino.

Quindi cosa fare? Un buon consiglio è sempre quello di rivolgersi ad un pediatra, che saprà individuare eventuali bisogni particolari del bambino. Inoltre sarebbe bene irrorare il setto nasale del tuo piccolo con della soluzione fisiologica, così da rendere più veloce e meno dolorosa l’operazione di aspirazione.

Ricorda inoltre che alcuni aspiratori nasali sono calibrati in base a determinate fasce d’età. Alcuni modelli potrebbero risultare troppo potenti per i bambini più piccoli, mentre altri potrebbero non avere alcun beneficio sui più grandicelli!

Design

È innegabile: anche l’occhio vuole la sua parte… soprattutto se questo può aiutare a rendere il bambino più collaborativo!

Un buon aspiratore nasale elettrico deve essere innanzitutto ergonomico, così da permetterti di impugnarlo con fermezza ed usarlo in maniera pratica. Di sicuro non puoi permetterti di farlo cadere per terra mentre lo stai usando sul tuo bambino!

Al tempo stesso, l’ideale sarebbe scegliere un modello che ricordi quasi un giocattolo, colorato e dalla forma tonda e accattivante. In questo modo il piccolo potrebbe essere più propenso e collaborativo.

Anche la rumorosità dovrebbe essere ridotta al minimo indispensabile. Un rumore troppo forte potrebbe spaventare il piccolo, soprattutto perché l’aspiratore andrebbe posizionato così vicino alla sua testolina e alle sue orecchie!