Home / Infanzia e bambini / In casa / Aspiratore nasale / Il miglior aspiratore nasale Chicco del 2018

Il miglior aspiratore nasale Chicco del 2018

Il raffreddore è forse il primo disagio di salute con cui impariamo a convivere fin da piccoli. Presto comprendiamo che si tratta di un problema relativamente innocuo, ma per un bambino può non essere così facile averci a che fare.

Per questo hai bisogno di un buon aspiratore nasale, che aiuti il tuo piccolo a respirare meglio e al tempo stesso aiuti anche te a gestire questa piccola, grande crisi!

Ma quale scegliere? Sicuramente devi puntare ad un brand eccellente, e nessuna azienda può darti la stessa garanzia di qualità di Chicco. Si tratta infatti di un marchio dall’esperienza pluridecennale, che difficilmente potrà deluderti.

Abbiamo selezionato i 2 migliori aspiratori nasali Chicco, così da aiutarti in questa spinosa decisione!

1. Chicco PhysioClean Kit: igienico e flessibile
2. Chicco 00004923000000: il miglior rapporto qualità-prezzo

Chicco PhysioClean Kit: igienico e flessibile

Un ottimo modo per assicurarsi che l’operazione di pulizia del naso del tuo bambino sia meno traumatica, è acquistare un aspiratore nasale dotato di beccucci morbidi. Essi saranno sicuramente più delicati sulle mucose e sui capillari.

È il caso di questo aspiratore nasale Chicco PhysioClean, i cui beccucci monouso sono dotati di aperture laterali, che evitano occlusioni e agiscono delicatamente sulle mucose del tuo piccolo.

Ogni beccuccio è dotato di un filtro assorbente ed è pensato per un solo uso. In questo modo potrai ottenere sempre tutta l’igiene di cui hai bisogno e minimizzerai il rischio di trasmissione di batteiri.

Va sicuramente segnalata anche la facilità di utilizzo di questo aspiratore nasale. Non necessita di manutenzione particolare, e anche pulirlo è molto semplice. Ti basterà smontare le singole parti e lavarle con acqua calda e prodotti antibatterici.

Pro:
• Beccucci in materiale morbido e flessibile
• Beccucci monouso per la massima igiene
• Filtro assorbente

Contro:
• Il beccuccio potrebbe risultare troppo grande per alcuni bambini

Chicco 00004923000000: il miglior rapporto qualità-prezzo

Hai deciso di acquistare un aspiratore nasale Chicco, e vorresti un prodotto economico ma funzionale? Magari il tuo bambino è già grandicello, non è più nei suoi primi mesi di vita, e hai bisogno di un prodotto semplice, che faccia il suo “sporco” lavoro finché il tuo piccolo non sarà diventato un po’ più grande.

Molti genitori si ritrovano ad affrontare questa scelta in questo periodo particolare della crescita di un bambino, e la loro decisione ricade sempre su questo modello Chicco.

Si tratta di un aspiratore nasale che può rivelarsi decisivo per sbloccare il nasino dei più piccoli. Si presenta infatti con un beccuccio molto morbido, e la sua azione riesce ad essere potente ed efficace, ma anche delicata.

Un aspiratore compatto, economico e molto utile che sicuramente farà la gioia di molti genitori e di molti bambini influenzati!

Pro:
• Beccuccio morbido
• Agisce velocememente
• Sblocca anche il nasino più chiuso!

Contro:
• Poco intuitivo da utilizzare le prime volte
• Poco pratico da igienizzare

Come scegliere il miglior aspiratore nasale Chicco

Pulire il nasino del tuo cucciolo quotidianamente può non rivelarsi un’operazione facile. La cosa potrebbe dimostrarsi persino più difficile in caso di raffreddore e quindi di naso chiuso!

Se hai già deciso a quale brand affidarti, in questo caso Chicco, sei ormai a metà strada verso l’acquisto. Abbiamo ancora qualche consiglio da darti, però!

Bocca o naso?

In questa guida abbiamo presentato due diverse tipologie di aspiratori nasali. Il primo è un kit elettrico, il secondo è un modello manuale da utilizzare via naso.

Un aspiratore nasale elettrico funziona se collegato alla presa di corrente, perciò non potrai utilizzarlo in situazioni di emergenza o fuori casa. Al tempo stesso essi sono più comodi perché si occuperanno autonomamente della pulizia del nasino del tuo piccolo. Inoltre la potenza è regolabile.

Un aspiratore manuale ovviamente richiede che sia il genitore ad aspirare il muco dal naso del bimbo. Questi dispositivi sono più economici e possono essere usati in qualsiasi situazione, anche in viaggio.

Pulizia

Pulire e disinfettare l’aspiratore nasale dopo ogni utilizzo è molto importante, altrimenti si corre facilmente il rischio di proliferazione batterica.

Alcuni modelli possono essere smontati completamente. In questo modo puoi procedere con la pulizia di ogni singolo pezzo, rimuovendo con attenzione ogni sporco e incrostazione.

Altri modelli, soprattutto quelli manuali, non ti permettono di smontare ogni pezzo. In questo caso rischi di non riuscire a svuotarli completamente ogni volta, e l’operazione di pulizia richiede sicuramente più tempo.

In entrambi i casi, è importante procedere alla pulizia usando acqua calda e del sapone neutro. In alternativa, potresti usare un prodotto dall’azione disinfettante ed antibatterica, purché esso sia totalmente privo di allergeni e delicato con il tuo bambino.

Una buona idea, inoltre, è quella di preferire beccucci monouso e dotati di filtro. Non dimenticare di pulire l’aspiratore nasale dopo ogni utilizzo, e di non testarlo mai sul tuo naso prima di usarlo con il tuo bimbo!