Le Migliori Cuffie Anti rumore del 2020

Non riesci a studiare in pace? Ti fanno male le orecchie per il troppo rumore a lavoro?

Ora basta! Hai deciso che ti serve un paio di cuffie anti rumore. Cosa scegliere? Così tante marche e così tanti modelli. Quale prendere? 

Non puoi permetterti di sbagliare, la scelta delle cuffie anti rumore dev’essere fatta con cura e attenzione: da loro dipendono la tua sicurezza e la tua salute!

Non ti preoccupare! C’è qualcuno che ha già testato tutti i modelli e trovato i migliori. Il nostro team infatti ha recensito le 3 migliori cuffie anti rumore sul mercato e ti fornirà alcune linee guida su cosa guardare prima di acquistare un prodotto. 

WADEO NRR26: le più economiche!

Appositamente costruite per gli utenti più piccoli, questo paio di cuffie rimane un valido modello anche per gli adulti. Efficienti, ergonomiche ed estremamente comode. Tre le caratteristiche:

  • copri auricolare in ABS;
  • cinturino in pelle sintetiche;
  • padiglione in spugna e morbida federa;
  • struttura pieghevole, possono essere riposte in spazi ristretti come zaini o borse;
  • rivestimento esterno in plastica resistente, molto duratura;
  • archetto regolabile;

Purtroppo, essendo fatte principalmente per bambini, non vanno sempre bene per utenti più adulti e non possono essere usate sui neonati, in quanto si rischierebbe di esercitare troppa pressione sulla loro fragile testolina. Ricordati di questi limiti quando pensi di volerle comprare!

Cowin E7: le migliori per rapporto qualità/prezzo!

Dotate di tecnologia per la cancellazione attiva del rumore, queste cuffie sono le migliori per la riproduzione musicale durante il lavoro o i viaggi. 

Con queste cuffie elettroniche con radio, potrai finalmente concentrarti sui suoni riprodotti senza essere distratto dai rumori esterni. Tra le caratteristiche:

  • Apertura di 40mm;
  • orientabili a 90 gradi;
  • copertura in pelle leggera;
  • microfono incorporato;
  • tecnologia NFC, per chiamate in vivavoce e connessioni Bluetooth;
  • forma comoda ed ergonomica;
  • realizzate in plastica resistente;
  • batteria da 600mAh;

Vogliamo evidenziarti però un loro piccolo difetto: potrebbero non essere compatibili con alcuni dispositivi molto vecchi e non dotati di Bluetooth. Ti consigliamo di controllare due volte prima di procedere all’acquisto!

Al loro prezzo sono un furto! Dal design alle funzionalità, questo modello di cuffie antirumore si aggiudica il primo posto nella classica del rapporto qualità/prezzo. Cosa aspetti?

Offerta Cowin E7 55,99 EUR Acquista su Amazon

Bose® QuietComfort®: le migliori in assoluto!

Con la sua tecnologia di riduzione del rumore e il comodo design around-ear, le cuffie di Bose sono leader di settore in questo campo. 

Utile non solo per proteggerti dal noise del tuo contesto ma anche per la riproduzione di musica e telefonate.

Con questo paio non puoi sbagliare. Tra le caratteristiche: 

  • Design minimale;
  • estremamente comode;
  • disponibili in 2 colori: bianco e nero;
  • forma ergonomica;
  • morbidi cuscinetti;
  • batteria intercambiabile;
  • archetto pieghevole;
  • custodia da viaggio inclusa;
  • ottima tecnologia di riduzione del rumore;

Sebbene le abbiamo definite come il “le migliori in assoluto”, anche questo paio di cuffie anti rumore porta con se un piccolo difetto, quasi impercettibile, ma che comunque vogliamo segnalarti.

L’alta tecnologia per la riduzione del rumore cancella completamente le frequenze basse ma fatica un po’ nell’eliminare del tutto i suoni a frequenze alte. Durante l’utilizzo normale difficilmente ci si accorge.

Attualmente esiste solo la versione con il cavo, senza Bluetooth!

Come scegliere una buona Cuffia Anti rumore

Quali sono i fattori da tenere in considerazione quando si vuole acquistare delle buone cuffie anti rumore?

Lascia che ti forniamo qualche linea guida per aiutarti a scegliere il miglior prodotto possibile!

Utilizzo

Non tutte le cuffie anti rumore sono fatte per lo stesso utilizzo: alcune servono per dormire, altre per studiare e altre ancora per lavoro

Devi stare molto attento a quale scegli, potrebbe non essere adatta al tuo utilizzo!

Particolarmente in ambito lavorativo, questo tipo di cuffie rientra tra i DPI, dispositivi di protezione individuale, obbligatori per alcune professioni. 

Con il loro utilizzo si cerca di salvaguardare il lavoratore dai rischi per la salute che potrebbe correre durante lo svolgimento della propria mansione. 

Spesso, in tanti contesti lavorativi, lo stress maggiore ricade proprio sull’udito!

Il tipo di cuffie

Allo stesso modo, non tutte le cuffie anti rumore sono dello stesso tipo. L’azione che fanno è quella di isolare parzialmente o totalmente i suoni esterni e infatti non a caso sono chiamate spesso e volentieri cuffie isolanti anti rumore. Tuttavia esse si differenziano molto per le loro varianti.

Esistono per esempio le cuffie anti rumore con radio per unire l’utile al dilettevole, quelle elettroniche con specifica tecnologia e le cuffie passive che sono attenuatori puri del rumore esterno senza microfono o attacchi per dispositivi di comunicazione.

In più le cuffie anti rumore si diversificano fra quelle passive e quelle a cancellazioni di rumore attive

Le cuffie a cancellazioni di rumore passive permettono un isolamento acustico molto buono. Le cuffie sono fatte apposta per bloccare fisicamente i suoni con delle cuffie grandi che coprono i rumori che provengono dall’esterno. 

Quelle a cancellazione attiva invece sono dotate di microfono che percepisce i suoni che provengono dall’esterno e riproducono un altro suono per cancellare il primo. 

Pertanto ti consigliamo di stare molto attento prima di procedere con l’acquisto e controllare che tra i nostri 3 modelli sopra proposti tu prenda proprio quello adatto a te. 

Cuffie aperte, semiaperte o cuffie chiuse?

A seconda di come sono fatte le cuffie possono essere di tre tipi: chiuse, semiaperte e aperte. Cosa cambia? Facciamo un po’ di chiarezza. 

Nel modello chiuso, ovvero le over-ear per il fatto che le cuffie coprono completamente le orecchie, i padiglioni offrono un isolamento acustico passivo, permettendoti di godere del suono in maniera pulita. Sfortunatamente perdono di spazialità e possono risultare pesanti ed ingombranti. 

Nei modelli aperti invece come gli auricolari, ci si concentra di più sulla spazialità, a scapito di un minore isolamento. In sintesi, i suoni suoneranno in maniera più definita.

Il terzo ed ultimo tipo è semiaperto: una soluzione a metà strada tra i vantaggi del modello aperto e chiuso. Queste cuffie sono le on ear e sono composte da due padiglioni che poggiano sulle orecchie

Hanno un buon isolamento ma non arrivano al livello delle over-ear che invece sono fatte apposto per isolarti

Frequenza

C’è un valore importante da sapere quando si comprano delle cuffie: la risposta in frequenza. Questo valore indica l’intervallo di frequenze che riesce a coprire la cuffie, che viene indicato in Hz. 

Più ampia è la risposta in frequenza e migliori sono le cuffie. L’altro fattore da considerare è il gap in decibel entro cui le cuffie riescono ad avere una buona fedeltà del suono. L’orecchio umano percepisce un range che va dai 20 ai 20.000Hz. 

Tradizionali o wireless?

Con o senza fili? Ti abbiamo proposto 5 modelli diversi e quattro di loro sono senza fili, o il più comunemente chiamato “wireless”. Per molti il fatto che le cuffie siano senza cavo è una comodità notevole

Le cuffie tradizionali invece sono comunque molto buone ma dato che la tecnologia si sta evolvendo sempre di più verso un mondo senza fili volevamo proporti entrambe le opzioni.

Bisogna tenere a mente che le cuffie wireless funzionano con la tecnologia Bluetooth e sono quindi dotate di una batteria che deve essere messa in carica. Infine, bisogna anche considerare che senza il cavo il prezzo è maggiore.

Nel caso in cui vogliate rimane sulla linea tradizione abbiamo scelto per te un modello che ha un cavo di qualità per non danneggiare la qualità dell’ascolto. 

Durata della batteria

Se sceglierete di comprare delle cuffie wireless con tecnologia bluetooth allora dovrete fare attenzione ad un altro particolare: la durata della batteria

Bisogna tenere a mente che cuffie più piccole vuole anche solitamente dire che hanno una batteria più piccola e quindi una durata minore

Ma come avviene la ricarica? Le cuffie vengono ricaricate con un caricatore USB con un connettore miniUSB. Per quando riguarda invece l’autonomia della batteria bisogna contare che le batterie più serie e di qualità variano dalle 6 alle 10 ore di autonomia. 

Microfono

Alcune cuffie hanno un microfono estremamente utile quando le devi utilizzare per parlare con qualcuno al telefono o collegare ad un tablet. Il microfono è molto importante anche per dare comanda all’assistente vocale come google o siri o altro.  

Alcune cuffie hanno il microfono integrato e posizionato lungo il cavo assieme talvolta altri comandi come il volume. Nel caso in cui le cuffie siano wireless bisogna controllare che il microfono sia posizionato lungo uno dei padiglioni.

Materiali e il design

Il materiale e il design sono due punti fondamentali da considerare prima dell’acquisto. Ovviamente dipende anche dal prezzo ma un materiale di qualità avrà più resistenza e quindi durerà più a lungo nel tempo. 

Inoltre, se il materiale è di qualità ti permetterà di indossare le cuffie più a lungo senza che diano fastidio perché cuffie di qualità riescono ad assorbire meglio il calore che si produce nell’orecchio.

Non dev’essere necessariamente un materiale pesante, al contrario un buon materiale deve essere comodo e leggero. Una buona imbottitura potrebbe fare la differenza del prodotto inoltre devo essere regolabili a diverse grandezze della teste ed ergonomiche.

L’estetica

Potrebbe essere qualcosa di sottovalutato ma l’elemento estetico è in realtà molto importante. Al giorno d’oggi l’aspetto estetico è valutato come ogni altro aspetto se non di più ed è proprio per questo che fra le nostre scelte ci sono sempre design accattivanti.

Una piccola scelta come il colore del cavo, un dettaglio che potrebbe sembrare impercettibile, non lo è affatto e potrebbe essere un qualcosa che ti distingue dagli altri. 

Il prezzo 

Chiaramente la prima cosa con cui dovrai fare i conti sarà il prezzo. Quanto sei disposto a spendere per salvaguardare le tue orecchie dai rumori?

Solitamente per ottenere il meglio della professionalità ti verrà chiesto di spendere qualche soldo in più, tuttavia non è detto che non esistano delle vie di mezzo, valide per ogni tipo di portafoglio.

Se ciò che cerchi è un prodotto con un prezzo di listino il più economico possibile, allora sii pronto a dover far fronte a molte lacune in fattura, robustezza e qualità audio

Le WADEO NRR26 che ti abbiamo indicato cadano proprio in questa categoria, con la sola differenza che questo paio di cuffie ha una qualità del suono nettamente superiore alla media del mercato, ad un prezzo poi, contenutissimo!

Per raggiungere le migliori nel mercato dovrei spendere un po’ di più, magari comprando proprio le Cowin E7 o le cuffie Bose® QuietComfort®,  modelli estremamente validi che hanno un’alta qualità per il prezzo che si paga.

Se dobbiamo essere sinceri, solo il modello Bose è in grado di garantire il top della professionalità e della qualità audio. Infatti è quello che costa di più nella nostra lista.

In riassunto

Per concludere, sappiamo di averti riempito di informazioni sulle cuffie on ear però crediamo anche che sia necessario prendere in considerazione tutti i fattori prima di comprare un paio di cuffie. 

Saper distinguere fra le varie tipologie di cuffie, e quale dettaglio cercare prima di fare un acquisto importante è il nostro obiettivo. Speriamo di esserci riusciti.