La migliore bicicletta pieghevole graziella

Quando si parla di bicicletta, il nome Graziella evoca ricordi portano indietro nel tempo, ben fino agli anni ‘60.

Il motivo? La Graziella è stata per tanti anni il simbolo del made in Italy in grado di coniugare design e innovazione, un’elegante bicicletta pieghevole punto di riferimento nel mercato di settore.

Oggi, a distanza di ben sessanta anni, la bicicletta pieghevole Graziella gode di una nuova ribalta, grazie al movimento ambientalista che si sta diffondendo nel nostro paese e che porta sempre più persone ad utilizzare la due ruote al posto dell’auto. 

In città, ma anche in centri più piccoli, la bicicletta pieghevole Graziella può rivelarsi una valida alleata per spostamenti; la possibilità di ripiegare il mezzo una volta giunti a destinazione la rende ancora più pratica.

Se temi di non saperti districare nella scelta del modello più adatto alle tue esigenze, non ti resta che leggere la nostra guida.

Questi i modelli che abbiamo selezionato per te:

  1. Bicicletta Graziella Pieghevole, il design della tradizione
  2. Dulplay bicicletta pieghevole, la tecnologia al servizio della funzionalità
  3. Cinzia bicicletta pieghevole, vivere la città in spensieratezza

 

Vuoi conoscere la nostra scelta per la migliore bicicletta pieghevole? Leggi la nostra guida

Bicicletta Graziella Pieghevole, l’unisex da passeggio adatta a tutti

bicicletta_pieghevole_graziella

Questo modello proposto da Cicli Ferrareis è uno di quelli che riproduce più fedelmente il design degli anni ‘60, per i veri appassionati del genere. 

Realizzata con cura e attenzione per il dettaglio, questa bicicletta pieghevole graziella ha le parti metalliche realizzate interamente in acciaio: telaio, forcella e leva dei freni si fanno infatti apprezzare per la loro eleganza.

Il sellino, imbottito e con colore a contrasto rispetto al resto della struttura, richiama le manopole del manubrio, per un tocco di classe che non guasta.

Spiccano, dalla silhouette della bici, il fanalino frontale, con cromatura, e il portapacchi posteriore. 

Le ruote hanno un diametro di 20”, una misura perfetta per una bici unisex, in quanto non troppo piccole, da adolescenti, ma di una grandezza agevole da utilizzare anche per una donna. 

Cicli Ferrareis offre inoltre la possibilità di personalizzare alcune componente della bici e l’adesivo.

Pro:

  • materiali di alta qualità
  • design elegante
  • possibilità di personalizzazione
  • adatta a tutti i componenti della famiglia

 

Contro

  • cestino anteriore da acquistare a parte

 

Se sei amante del design classico, la bicicletta graziella pieghevole di Cicli Ferrareis è l’acquisto perfetto per te.

 

Dulplay bicicletta pieghevole, design moderno per la tua urban bike

bicicletta_pieghevole_graziella

Un prodotto che promette di essere “il tuo miglior compagno per la vita in città”, Duplay bicicletta pieghevole è una evoluzione del design classico del modello graziella, che pure richiama in maniera evidente.

Il telaio, solido e leggero, è in acciaio al carbonio, per una maggiore protezione dagli agenti atmosferici; la struttura è in grado di sostenere pesi fino a 200 chili. 

Il sellino, ampio, è molto confortevole e rivestito in materiale antiscivolo, per il massimo del comfort; l’altezza del sedile è regolabile, perché essendo una bici unisex può essere utilizzata da tutti i componenti della famiglia.

La sicurezza è garantita dai doppi freni anteriori e posteriori, per gestire al meglio la frenata su qualsiasi tipo di terreno, e dalle manopole con non-slip system sul manubrio; in particolare, questa bici è perfetta su tracciati urbani.

Il sistema di chiusura è estremamente semplice: con pochi gesti si piega per il minimo ingombro.

Pro

  • leggerezza
  • materiali moderni e tecnologici
  • servizio di assistenza post vendita eccellente

 

Contro

  • ruote da 22”, un po’ più grandi della media dei prodotti sul mercato

 

Gli appassionati di materiali tecnologici posti al servizio del design retrò non potranno non apprezzare questa Duplay, un prodotto solido ma leggero dai costi contenuti.

 

Bicicletta pieghevole Cinzia, l’unisex a tutto colore

bicicletta_pieghevole_graziella

La bicicletta pieghevole Cinzia è uno dei migliori acquisti per il rapporto tra costo e materiali utilizzati, tutti di grande pregio. 

A differenza degli altri modelli presentati, è dotata di un cambio Shimano Ty-21 a sei rapporti, che la rende perfetta per muoversi in città anche in presenza di dislivelli.

Le parti metalliche sono realizzate in acciaio e alluminio, per consentire alla bicicletta di affrontare le intemperie senza temere la ruggine; sellino, manopole del manubrio e cestello porta oggetti sono realizzati in un colore a contrasto, per dare un tocco di eleganza all’insieme.

Il meccanismo di chiusura, semplice da attivare, e il peso contenuto della bici, di appena 13 chili, ne fanno un prodotto adatto non solo alla vita in città, in cui si alternano spostamenti in bici a quelli con mezzi pubblici, ma anche per il tempo libero.

Il modello, unisex, può essere personalizzato nel colore.

Pro

  • materiali di pregio
  • manifattura made in Italy
  • certificazioni e omologazioni
  • pompa per gonfiaggio delle gomme inclusa

 

Contro

  • poco indicata per le persone sopra i 180 centimetri di altezza

 

Qualità e presenza di accessori sono le caratteristiche principali di questa bicicletta pieghevole graziella; il tuo best buy, se sei alla ricerca di un prodotto che comprenda tutto

 

Graziella, una storia tutta italiana

Come abbiamo già detto, quando si parla di bici il nome Graziella evoca ricordi di un’epoca d’oro per la meccanica e il design del nostro Paese.

Progettata nel 1961 da Rinaldo Donzelli, la bici Graziella fu per oltre 20 anni una fonte di ispirazione e un modello a cui tendere per tanti costruttori di bici.

L’innovazione, oltre che dalla possibilità di ripiegare la bicicletta, era data soprattutto dal design, che proprio in quegli anni di boom economico faceva grande la fama dell’Italia nel mondo. Su tutto, il portapacchi che fungeva da telaio ha rappresentato una svolta in questo settore. 

bicicletta_pieghevole_graziella

Amata dai vip – fu definita la Rolls Royce di Brigitte Bardot – era apprezzata dalle famiglie per la sua robustezza e praticità; sellino imbottito e ruote piccole la rendevano perfetta non solo per gli uomini, ma anche per le donne. 

La possibilità di piegare la bici e trasportarla poi in auto, in treno o con “la corriera” hanno fatto della bicicletta pieghevole Graziella non solo il simbolo di un’epoca, ma icona di libertà. 

Simbolo di un’epoca, vanta ancora oggi tantissimi estimatori, come dimostra ad esempio il sito dedicato alla sua storia e alla sua evoluzione. Oppure ancora, le “Grazielliadi”, la manifestazione che si svolge ogni anno fuori dalle mura della città di Bergamo in sella alle mitiche bici. 

Se riconosci i vantaggi dell’utilizzo della bici in città, ma non ami pedalare, leggi la nostra guida sulla bicicletta pieghevole elettrica.

Perché scegliere una bicicletta pieghevole graziella

Che tu viva in una grande città o in centro più piccolo, non potranno certamente sfuggirti i vantaggi di una bicicletta pieghevole.

Oltre ad essere un comodo mezzo di trasporto, la tua graziella pieghevole diventa un valido alleato nella lotta contro l’inquinamento. Puoi infatti utilizzarla in città per spostarti per lavoro e poi, in pochi gesti, la chiudi per salire in autobus, o in metro e perfino puoi tenerla in ufficio, tanto è compatta.

Se poi vivi in un appartamento con poco spazio ma non vuoi rinunciare all’esercizio fisico, questo modello è particolarmente indicato alle tue esigenze di movimento e ingombro. 

E poi è una graziella, praticamente un pezzo di storia italiana che, con le dovute accortezze ed evoluzioni, può ancora dire la sua!

 

Cosa valutare prima dell’acquisto

Se ti abbiamo convinto a passare ad un mezzo di trasporto green e facile da usare, leggi di seguito i nostri consigli per acquistare il modello più adatto a te.

  1. Dimensioni delle ruote: di norma, sono sui 20” di diametro, ma esistono modelli più grandi. Fai attenzione: maggiore la dimensione della ruota, maggiore la stabilità ma anche l’ingombro;
  2. Peso: è scontato, ma più la tua bicicletta pieghevole sarà leggera, più facile sarà per te salire e scendere da mezzi pubblici in città. E comunque, trasportare un mezzo già pesante di per sé non è divertente;
  3. Meccanismo di chiusura: assicurati bene che il meccanismo di chiusura sia funzionale, perché non vuoi ritrovarti a fare manovre impossibili sotto uno scroscio d’acqua o davanti al portellone dell’autobus che ti aspetta;
  4. Compattezza: come abbiamo detto, esistono delle variabili che possono incidere sulle dimensioni della bici una volta chiusa. La cosa migliore che puoi fare è verificare di persona le dimensioni della tua graziella pieghevole da chiusa e da aperta, così potrai capire se l’ingombro finale ti consentirà di riporla agevolmente anche, ad esempio, in ufficio;
  5. Manutenzione: in generale non è molto diversa da una bicicletta tradizionale e le spese sono piuttosto contenute. In ogni caso, chiedi alla tua officina di fiducia quali operazioni puoi fare tu nel quotidiano per mantenere la graziella sempre al top della performance. 

 

Altri vantaggi dell’uso della bicicletta pieghevole graziella

In questo articolo ti abbiamo già parlato del fattore inquinamento in città, che grazie all’utilizzo massivo di biciclette pieghevoli può essere notevolmente ridotto.

Oltre a guadagnarne in qualità dell’aria, però, ne risentirà positivamente anche la tua forma fisica e chissà, magari puoi risparmiare anche su l’abbonamento della palestra.

Altro vantaggio economico è dato dal fatto che le spese per la benzina precipiteranno notevolmente, così come le visite per manutenzione dal meccanico si diraderanno (sì, magari porterai la bici, ma i costi non sono minimamente comparabili).

Infine, niente più sorprese spiacevoli con i ladri: portandola sempre con te non ci sarà pericolo che qualche malintenzionato te la rubi.