Il miglior tiralatte elettrico Avent del 2021

Sapevi che il tiralatte Philips Avent è progettato per le mamme che desiderano combinare l’allattamento al seno con quello al biberon? Se stai cercando un tiralatte sicuro, resistente e che non provochi dolore in fase di estrazione del latte materno questo è il prodotto che fa al caso tuo. E questa nostra guida ti sarà veramente utile per capire quale dei tanti modelli Avent in commercio fa più al caso tuo.

A questo scopo abbiamo infatti selezionato due tra i migliori tiralatte Avent sul mercato:

Philips Avent SCF332/31: con cuscinetti massaggianti

tiralatte-elettrico-Philips-Avent-modello-SCF332/31

I morbidi cuscinetti massaggianti di questo tiralatte conferiscono una piacevole sensazione di calore sulla pelle e stimolano delicatamente l’estrazione del latte materno.

Le altre caratteristiche le dettagliamo qui di seguito:

  • Ha una modalità di stimolazione e tre regolazioni per impostare la velocità di estrazione del latte
  • Il motore è silenzioso il che dà la possibilità alla mamma di estrarre il latte in qualsiasi luogo, situazione e anche mentre il piccolo dorme nelle sue vicinanze
  • Il tiralatte Avent, come tutti quelli della linea, dà la possibilità di stare comodamente sedute e di non essere costrette a chinarsi in avanti durante l’utilizzo
  • Il biberon è realizzato senza BPA, senza polipropilene ed è conforme al regolamento UE 10/2011
  • Il cavo dell’apparecchio è riavvolgibile così da non ingombrare durante il trasporto o quando non viene utilizzato
  • È dotato di batterie quindi può anche essere usato lontano da prese elettriche e mentre si è in viaggio
  • All’interno della confezione si trovano: il tiralatte, una base con il tubo incluso, una coppa di misura standard da 19.5 mm, un biberon della linea Natural da 125 ml, il coperchio utile al trasporto, un dischetto sigillante per poter conservare il latte estratto in frigorifero e quattro pezzi di coppette assorbilatte monouso
  • La pulizia dell’apparecchio e dei suoi componenti è estremamente facile grazie alle poche parti realizzate con un design semplice ed intuitivo. Anche il montaggio del tiralatte è di estrema facilità

Davvero un ottimo prodotto apprezzato da tantissime mamme!

Philips Avent SCF395/11: semplice e con 8 livelli di regolazione differenti

tiralatte-elettrico-Philips-Avent-SCF395/11

Con un prezzo di poco superiore al precedente modello si può acquistare questo altro valido prodotto di Avent. Un tiralatte elettrico singolo che però ha ben 8 livelli di stimolazione diversi e altri 16 regolazioni per l’estrazione, da personalizzare e modificare a proprio piacimento.

  • La pulizia del tiralatte, come nel precedente modello, è facile e favorita dalla presenza dei pochi componenti. Inoltre, è estremamente sicuro perché il sistema di estrazione è chiuso ermeticamente ed evita che il latte estratto venga a contatto con il tubo
  • Mentre si estrae il latte ci si può accomodare sul divano nella posizione preferita. Infatti, il prodotto è progettato per un’estrazione in posizione comoda ed eretta grazie al suo design a prova di perdite
  • Il motore è assolutamente silenzioso
  • All’interno del tiralatte è inserita una memoria che permette di salvare l’impostazione di estrazione preferita
  • Grazie alla tecnologia innovativa “Natural motion” la suzione è combinata alla stimolazione del capezzolo per un’estrazione più veloce e più comoda

Come scegliere il miglior tiralatte elettrico Avent

Prima di acquistare il prodotto è bene soffermarsi a considerare tutte le caratteristiche dei vari modelli elettrici e alla funzione che si farà del tiralatte elettrico.

Indubbiamente Avent è una delle linee più all’avanguardia per quanto riguarda i tiralatte ma i suoi modelli sono talmente tanti che prima di pensare all’acquisto è giusto riflettere sulle varie funzioni a disposizione.

I tiralatte elettrici invece sono ovviamente automatici e non sempre hanno la possibilità di modificare il ritmo del tiraggio di latte. Per questo Avent si differenzia da tanti altri modelli, grazie alla possibilità di regolare la velocità di stimolazione ed estrazione con tanti livelli differenti sia per quanto la stimolazione che per l’estrazione del latte materno vera e propria.

come preparare il tiralatte guida per neomamme

Utilizzo e prezzo

Tutti i modelli di tiralatte, siano essi elettrici o manuali, hanno un meccanismo di tiraggio che si attiva premendo la pompa del tiralatte.

Utilizzare un tiralatte non è così semplice come si possa credere, però. Sono necessari tempo, pratica e un po’ di pazienza perché, come si può immaginare, soprattutto inizialmente è normale provare un po’ di fastidio. Di recente, alcune ricerche, hanno fatto emergere come l’estrazione del latte nelle prime ore di vita del piccolo possa aiutare una maggiore produzione anche nei giorni e nelle settimane successive al parto. Inoltre, potendo conservare il latte in frigo per qualche giorno, nel caso in cui il latte scarseggiasse sarà comunque possibile nutrire il bebè con il proprio latte estratto in precedenza.

Il tiralatte elettrico ha un prezzo superiore a quello del tiralatte manuale ma permette di potersi rilassare e di prendere il momento dell’allattamento come un attimo per prendere fiato e rilassarsi. Entrambi i modelli che abbiamo selezionato permettono di conservare in frigo il latte per 24 ore grazie all’apposito contenitore e al tappo sigillante. Il tiralatte, oltre a venire in aiuto delle mamme lavoratrici, è un valido attrezzo che permette di estrarre il latte anche in quei momenti in cui la produzione è tanta ma il bebè non mangia molto. Al contrario, potendo anche congelare il latte per un massimo di tre mesi, garantisce al piccolo di potersi nutrire con il latte materno anche in quei periodi in cui il latte invece scarseggia.

Ultimo ma non meno importante la tecnologia moderna di Avent “Natural motion” che stimola il capezzolo con un ritmo lento e graduale prima di iniziare con l’estrazione del latte. Questo, come altri dettagli, dimostrano l’attenzione di Avent sia per il piccolo che per la mamma, per poterle concedere di vivere questo momento come una pausa per rilassarsi e trovare qualche minuto proprio di relax.