Miglior televisore 8k samsung del 2021

Ecco la classifica dei migliori prodotti della categoria Televisore 8k Samsung:

Samsung TV QE55Q700TATXZT Smart TV 55": è il più venduto, la valutazione media è 4,4 con 12 recensioni


Samsung TV AU7190 Smart TV 55”: terza posizione per questo prodotto, la valutazione media è 4,4 con 1852 recensioni
OffertaBestseller No. 1
Samsung TV QE55Q700TATXZT Smart TV 55', Serie Q700T QLED, 8K, Wi-Fi, con Alexa integrata, 2020, Titan Black
12 Recensioni
Samsung TV QE55Q700TATXZT Smart TV 55", Serie Q700T QLED, 8K, Wi-Fi, con Alexa integrata, 2020, Titan Black
  • HDR: dettagli ultra definiti e sfumature da non perdere, grazie alla tecnologia High Dynamic Range
  • Purcolor: colori intensi, naturali e realistici per un’ottima esperienza
  • Slim design: design elegante e sottile, che si integra ottimamente in ogni ambiente
  • I TV Samsung sono già predisposti a ricevere Digitale Terrestre 2.0, Alexa integrata

Recensioni

MOLTO SODDISFATTI
Ottimo rapporto qualità prezzo
8 k
Ottima TV. Ottima consegna.
Ottimo prodotto
Ottimo prodotto

Acquista su Amazon
Bestseller No. 2
Samsung TV QE65Q74TATXZT Serie Q70T Modello Q74T QLED Smart TV 65", con Alexa integrata, Ultra HD 4K, Wi-Fi, Nero, 2020, Esclusiva Amazon
  • Processore quantum 4k: il potente processore firmato samsung ottimizza la qualità delle immagini, per regalarti un’esperienza di visione eccellente
  • Luminosità adattiva: il tuo tv si adatta automaticamente all’ambiente di visione, garantendo immagini perfette a prescindere dal momento della giornata
  • Dual led: la tecnologia di retroilluminazione di questo tv 4k regola la tonalità cromatica per adattarla meglio ai contenuti visualizzati, così che le immagini prendono letteralmente vita!
  • Accesso remoto: sbriga il lavoro dell’ufficio sul tv di casa e accedi al pc e alla suite office direttamente dal divano in salotto
  • Amplificatore voce intelligente: questo tv da 65 pollici amplifica le voci nella scena per regalarti dialoghi più chiari, così potrai guardarlo senza essere disturbato dai rumori in casa

Recensioni

Il perfetto bilanciamento tra tecnologia e qualità.
PREMESSA > nella maggior parte dei casi cambiare il televisore in casa è un’esigenza dovuta dalla rottura di quello precedente, rimanendo quindi legati ad apparecchi per più di qualche anno. Nel mio caso non è stato così. Dopo aver acquistato una smart TV da 49’’ a marzo del 2019, ho sentito la necessità di cambiare, principalmente per due motivi. Sia per aumentare le dimensioni dello schermo, passando ad un 55’’ (differenza che potrebbe sembrare minima ma vi assicuro che non è così), sia per migliorare la tecnologia di proiezione delle immagini, passando finalmente ad una QLED. La scelta è ricaduta su questo modello perché non potevo scegliere nulla di più recente (è uscito nel 2020) e tecnologicamente avanzato. Per di più il Q74T è un’esclusiva Amazon, ed essendo quindi un prodotto spedito e venduto da Amazon, potrete beneficiare della super garanzia offerta dal colosso di Seattle. IL DESIGN > l’aspetto che colpisce maggiormente su tutto è la sua eleganza, data dalla barra presente nel lato inferiore dello schermo e dal piedistallo, entrambi con effetto acciaio satinato. Potrete avere ciò solo se scegliete il modello Q74, che si differenzia dal Q70 proprio per il colore. Le cornici del display possono considerarsi quasi inesistenti, mentre nella parte posteriore è realizzato completamente in plastica. Aspetto questo che non incide negativamente sulla sua eleganza. Il suo peso complessivo, quindi comprensivo di piedistallo, è di circa 23 kg. Importante per riuscire a stabilire se il sostegno sul quale verrà risposto sarà in grado di sorreggere la sua stazza. Consiglio di collocarlo utilizzando il piedistallo presente all’interno della confezione, vista la sua estrema bellezza ed eleganza, evitando quindi di metterlo al muro con la barra di sostegno. La ciliegina sulla torta è il telecomando, qualcosa di unico ed originale. Realizzato completamente in metallo effetto acciaio satinato sempre esclusiva Amazon, leggero e dall’aspetto minimale. Questo vi darà delle difficoltà di utilizzo iniziali, dovendo spaziare tra le caratteristiche del TV attraverso 5/6 pulsanti, ma una volta abituati tutto diverrà intuitivo e fluido. IL DISPLAY > la tecnologia quantum dot led (QLED), è stata creata da Samsung da pochi anni, avvicinandosi molto alla tecnologia OLED, anche se non raggiunge i suoi neri totali, ma beneficia di prezzi inferiori. Quindi potrete godere di neri profondi non spendendo somme non alla portata di tutti. Con il passare degli anni Samsung ha affinato la tecnologia QLED aumentando la potenza dei processori delle proprie TV. Per il Q74 è stato montato un Quantum 4K capace di trasformare contenuti di ogni sorgente nella risoluzione 4K. Questo, inoltre, è in grado di dare la massima nitidezza alle immagini con circa 8 milioni di pixel, offrendo una visione di grande profondità e una sorprendete esperienza visiva. È presente l’HDR con dual led, che riesce in autonomia a regolare la densità e l’intensità dei colori donando vita a ogni contenuto riprodotto. Testandolo sul campo da diversi giorni e facendo anche un naturale confronto con il precedente televisore, posso confermare che ho notato la differente tecnologia utilizzata, palesandosi praticamente in una visione omogenea per tutta la larghezza del display, anche se ci si posiziona lateralmente allo stesso. Non v’è in alcun modo la tendenza dei neri al grigio e, inoltre, avendo una retroilluminazione noterete delle fasce luminose sui bordi. LA CONNETTIVIT À > passando ad analizzare la parte posteriore devo elencarvi tutte le porte presenti, che a differenza di altri modelli Samsung non sono state collocate su HUB esterno, bensì riposte tutte nel posteriore TV (questo è quello che ha inciso sul suo spessore). Abbiamo: - 4 prese HDMI (1 con supporto eARC -1 con supporto al Gaming). - 2 USB (1 alimenta HDD – 1 Solo per Penne USB o altri supporti a basso consumo energetico) - 1 Ethernet - 1 Uscita Digital Audio (Ottico) - 1 Ingresso RF (Terrestre / Cavo) - 1 CI Slot REPARTO SMART > veniamo al secondo reale punto di forza di questa tv: la tecnologia Smart. Il sistema operativo in dotazione è Tizen OS, credo il sistema smart tv più completo e stabile attualmente disponibile sul mercato. L’interfaccia è semplice e pulita, costituita da quadrati eleganti ben organizzati e facilmente navigabili con il telecomando. Quello che colpisce subito di Tizen è la sua estrema immediatezza, è responsivo ai massimi livelli potendo difficilmente riscontrare qualche microlag. La prima volta che ho avviato il televisore sono rimasto piacevolmente colpito dalla facilità di utilizzo e configurazione, per rendere il wifi più stabile vi consiglio di connettervi utilizzando la banda 2.4 Ghz (non noterete difficoltà di caricamento, in quanto più che sufficiente). Le app in dotazione sono moltissime e ho provato tutte le principali app, possedendo tutti gli account, e sono assolutamente soddisfatto del risultato finale. Netflix gira una meraviglia, velocissimo, si apre in pochi secondi e supporta il formato 4K HDR. La visione viene agevolata dalla modalità “Intelligent Mode” che adatta la luminosità e i colori in base all’ambiente, mentre l’audio è gestito dell’amplificatore Intelligente della voce (AVA) che aiuterà a regolare automaticamente il volume della voce nei dialoghi quando la televisione percepirà rumore di fondo nella stanza. Stesso discorso vale per Prime Video, dove la qualità dei contenuti nativi è sbalorditiva (guardare The Grand Tour in risoluzione massima è un’esperienza mistica per gli appassionati del genere), Apple TV e Disney+. Da non sottovalutare la possibilità di avere dei tasti di collegamento rapido per Netflix e Prime Video che renderanno l’accesso a queste piattaforme praticamente immediato. Altra piattaforma da me testata è stata SKY Q, che ahimè ho dovuto aggiornare con un cavo HDMI 2.0 (consiglio di procurarsene uno) per poter usufruire appieno del 4K. Una volta impostata la modalità UHD dal pannello di controllo di Sky si potrà notare immediatamente un balzo di qualità soprattutto sui contenuti On Demand nella sezione dedicata. Ho molto gradito anche l’integrazione automatica dei canali satellitari nell’interfaccia di Tizen, il sistema dopo aver riconosciuto la sorgente come Sky Italia farà una configurazione così da poter controllare il decoder con il telecomando in dotazione. Ho provato inoltre le fonti di storage esterne, un hard disk da 1 TB e una pennetta USB 3.1 da 64 GB entrambi formattati in exFat con contenuti in 4K HDR 10+ in formato MKV, ed ho trovato il player video integrato davvero performante, riconosce in automatico la qualità del video impostando la modalità HDR, offre inoltre la possibilità di cambiare i sottotitoli e la lingua del film in maniera veloce e non per ultimo permette di muoversi avanti e indietro offrendo delle miniature stile Netflix. Comoda la possibilità di condividere contenuti tramite AirPlay con sistemi nativi Apple, ovviamente per contenuti non coperti da copyright come foto e video, metodo davvero innovativo e immediato per mostrare su schermo qualche scatto con i familiari. Molto bella anche la modalità gioco Extra Motion Clarity che riduce aloni ed effetto mosso nelle scene di gioco ad alta velocità d’azione da me testata con Xbox One S in 4K, questa modalità va ad agire sul framerate rendendo l’intera esperienza di gioco quanto più fluida possibile. Il browser integrato è il classico di Tizen che offre una buona stabilità anche se ogni tanto ho notato qualche piccolo impuntamento, ma che credo verrà prontamente corretto da Samsung in corso d’opera tramite aggiornamenti periodici. Ho impostato come assistente vocale Alexa avendo in casa un Echo Dot che riconosce e si integra perfettamente il televisore, per cui basta chiedere ad Alexa di cambiare canale, alzare o abbassare il volume, aprire un’app (es “Alexa Apri Prime Video”) o accendere e spegnere le luci smart di casa. Comodissima infatti l’integrazione con lo Smart Hub se si hanno dispositivi intelligenti connessi con Alexa, nel mio caso ho utilizzato delle Smart Cam compatibili e utilizzando i comandi vocali adesso posso visualizzare velocemente le camere sulla televisione . Tra le chicche che vi consiglio di testare v’è sicuramente la possibilità di utilizzare la modalità PIP, che splitterà in due lo schermo permettendo contemporaneamente di visualizzare un programma tv e magari di lavorare con il pc collegato tramite HDMI o tramite condivisione da remoto. Che dire, ho cercato di analizzare tutti i punti cardine di questa Smart TV, sicuramente si colloca in una fascia di prezzo elevata che potrebbe limitare qualcuno all’acquisto, ma se desiderate come me un televisore con un pannello di altissima qualità, e in questo Samsung la fa da padrona, ma che soprattutto abbia una componete smart fluida, completa e reattiva, credo che questo prodotto possa racchiudere tutte le caratteristiche desiderate.
Ottimo per le console Next Gen di Videogiochi
Dopo alcune settimane di utilizzo posso dire che il Samsung Q70T è un ottimo televisore 4K, sebbene manchi di alcune funzionalità; è ideale per la visione in ambienti luminosi, offre dettagli e prestazioni cromatiche eccezionali, un software TV completo e vanta un'eccellente elaborazione delle immagini. Io ho acquistato questo televisore perchè è provvisto di un HDMI 2.1 con supporto fino al 4K 120 FPS cosi da poter sfruttare al meglio le console next gen di videogiochi, dopo tante ricerche è l'unico televisore senza un prezzo esorbitante con questa funzionalità, quindi lo consiglio a chiunque sia in cerca di un televisore per le nuove console. Quindi per i gamers, il Q70T è una proposta formidabile. Non solo l’input lag è basso sia con che senza elaborazione, ma come dicevo è presente anche un ingresso HDMI per la riproduzione video in 4K a 120 Hz, utile per le console di nuova generazione. Certo, il contrasto e l’uniformità della luminosità non sono il top, ma in ambienti luminosi, è difficile notare tali pecche. In fine una Tv di certo non perfetta, ma perfetta per le mie esigenze sopratutto visto il costo non elevatissimo per le tecnologie di cui avevo bisogno !
Sua maestà il Samsung Q70 65”
La domanda che mi viene fatta è sempre la stessa: OLED o QLED? Meglio Samsung o LG? Colori saturati o nero profondo? Tecnologia OLED autoemissiva o QLED a strato retroilluminato? Ed io rispondo sempre alla stessa maniera: “dipende dall’utilizzo che ne farai!” Già, perché le tecnologie non sono tutte uguali…hanno pregi e difetti che bisogna valutare per non pentirsi della spesa… Quando si decide di acquistare una TV 55’/65’ di fascia medio-alta, si cercano sul web tutte le specifiche tra vari modelli competitor, cosa che ho fatto, testandone anche diversi. *UNBOXING* La TV in pieno stile Samsung arriva ben imballata e una volta aperta si resta piacevolmente colpiti dalla qualità dei materiali. Terminato il montaggio ed esposta sul piedistallo fa la sua figura…regalando un tocco di classe all’arredamento circostante. Il piedistallo forse un po' troppo appariscente ma comunque solido e ben stabile. *SPECIFICHE DA SAPERE* Evito di elencarvi le caratteristiche tecniche che avrete certamente già analizzato…ma voglio soffermarmi su alcuni dettagli che meritano di essere menzionati: innanzitutto il sistema 4K AI Upscaling, coadiuvato dal potente Processore Quantum di Samsung riesce a ridurre il rumore delle immagini in maniera sorprendente. La capacità di mantenere immagini definite e nitide anche con la luminosità di un pomeriggio di giugno sono la conferma che il colosso coreano è riuscito, ancora una volta, a migliorare una tecnologia che oramai molti (LG, Panasonic e Philips in testa…) credevano non migliorabile. Ma Samsung ha fatto la sua scelta: “NESSUN INVESTIMENTO per la tecnologia OLED, che riteniamo non ancora matura”. Scelta successivamente condivisa anche da Hisense che ha praticamente dato l’addio alla tecnologia organica… *LA PANACEA PER I GAMERS* Se utilizzate la Tv per giocare e vedere sport, questo gioiello della casa di Seul sarà la vostra gioia, infatti sottoposto al gaming stress con XBOX360 ha confermato di essere la scelta migliore per gli amanti delle console…con un input lag davvero bassissimo (fondamentale però assicurarsi che Input Signal Plus sia abilitato per l'ingresso che si sta utilizzando). Infatti il Q70T supporta l'interpolazione del movimento a bassa latenza, ideale per migliorare il movimento nei giochi con frame rate basso. Il cursore Judder Reduction regola l'interpolazione del contenuto di frame rate basso (30 fps) e l'impostazione LED Clear Motion abilita la funzione Black Frame Insertion. Il risultato sarà un’esperienza di gioco fluida e mai scattosa… anche con i titoli più impegnativi, grazie anche all’Extra Motion Clarity che riduce aloni e l’effetto mosso nelle scene di gioco ad alta velocità d’azione. Collegato in HDMI con un PC Desktop con Scheda Video RTX 2080 OC Edition 8 GB GDDR ha dimostrato di non aver nulla da invidiare ai Monitor Gaming da 144hz. Tra l’altro la modalità PC è stata automaticamente riconosciuta dopo circa 2 secondi. *E IL NERO?* I nostalgici del nero dei vecchi Plasma…(come il sottoscritto!!) che hanno trovato una temporanea pace dei sensi con il Sony AG8 e con LG C9, scopriranno che Samsung è riuscita incredibilmente, ancora una volta, a migliorare un pannello che molti credevano saturo. Infatti una volta disabilitata la modalità ECO SOLUTION scoprirete una profondità del nero assolutamente accettabile…nulla a che vedere con quel grigio scuro che ci ha accompagnati per molto. Specialmente dalle sorgenti 4K otterrete delle tonalità scure assolutamente profonde grazie al sistema di riduzione degli aloni. *I COLORI* Lo sappiamo, i colori di alcune TV Samsung (come del resto i loro smartphone Super Amoled…) hanno colori “eccessivi”, a volte troppo sparati e poco realistici. Ma stavolta i colori, sebbene vivaci, hanno mantenuto un effetto naturale ad ogni livello di luminosità. Il display Quantum dot è infatti alla base di Q Colour, ovvero della capacità del TV Samsung di mostrare un'infinità di tinte e sfumature, senza perdere la naturalezza delle tonalità. Attraverso la tecnologia Quantum dot, gli ingegneri di Seul hanno fatto attenzione a non enfatizzare i colori, agendo sulla vivacità del quadro e ottenendo artificialmente una forte saturazione cromatica. La tecnologia Quantum Dot con il 100% di volume colore, cattura la luce e la trasforma in colori davvero ben saturati che conservano tutto il loro realismo a ogni livello di luminosità, garantendo sempre bianchi “brillanti” e privi di quel tremendo artefatto di “ritaglio e frantumazione” chiamato Clipping. Ha la certificazione “solamente” HDR10+. *AUDIO* ll Samsung Q70 ha obbiettivamente un suono valido, con un buon senso di separazione stereo, un midrange solido e alti ben definiti, ma con un basso piuttosto limitato, forse anche a causa degli altoparlanti rivolti verso il basso. Con il sistema AVA (Amplificatore intelligente della Voce) capace di bilanciare i suoni chiari anche in presenza di rumori di sottofondo, Samsung ha comunque fatto un passo avanti nella dolente questione sonora. Stavolta i 2 altoparlanti da 20 watt e il Dolby Digital Plus garantiscono un comparto audio pulito e abbastanza soddisfacente anche nei titoli più impegnativi. *LA CONNETTIVITA’* Non ho mai nascosto la mia soddisfazione circa la totale e libera connettività delle TV LG, elemento che spesso me lo ha fatto preferire anche a modelli superiori. Per me una smart Tv deve potersi collegare con qualsiasi device (smartphone, PC, speaker, cuffie, mouse, tastiere ecce cc) e attraverso qualsiasi modalità (USB, Bluetooth, Wireless, DNLA, HDMI ecce cc). ll Samsung Q70 sottoposto ad ogni genere di connettività ha sempre risposto “presente”! L’app SmartThings, nonostante alcuni aggiornamenti discutibili, si è rivelata puntuale ed immediata. Ho collegato speaker cinesi da 10 euro con la stessa facilità del costoso Ultimate Ears Megaboom 3. Tastiere USB e mouse di ogni tipo, Hard Disk da 4 tb e Cuffie…peccato che il sistema Tap View sia risultato compatibile solamente con Smartphone e tablet della serie Galaxy con sistema operativo Android 8.1 o superiore.. *IN CONCLUSIONE*: Samsung ancora una volta si dimostra leader nella produzione di pannelli TV. Il risultato convincente raggiunto dal Q70 non era affatto prevedibile, vista l’arcaicità dei pannelli LCD. Ma la casa di Seul ancora una volta è riuscita a perfezionare ciò che si credeva ormai non più migliorabile. Il Q70 è il risultato sorprendente di una scelta aziendale rischiosa…ma che l’ha portata per il quattordicesimo anno consecutivo in vetta nelle quote di mercato nel mondo dei TV, e da quando nel 2006 ha superato i giapponesi di Sony è stata sempre a guardare tutti dall’alto. Con questi risultati è difficile prevedere cambiamenti nelle strategie di mercato, quindi per almeno un altro anno continueremo a vedere ancora i QLED, poi dal 2023 dovrebbero arrivare novità. Spero di esservi stato utile! *The Sangy*

Acquista su Amazon
OffertaBestseller No. 3
Samsung TV AU7190 Smart TV 55”, Crystal UHD, Wi-Fi, Titan Gray, 2021
1.852 Recensioni
Samsung TV AU7190 Smart TV 55”, Crystal UHD, Wi-Fi, Titan Gray, 2021
  • Questo TV è predisposto a ricevere il nuovo Digitale Terrestre 2.0
  • Smart TV con sistema TIZEN: Il meglio dell’intrattenimento e dello sport in streaming con Netflix, Disney+, Dazn e non solo.
  • PurColor: guarda colori più intensi, naturali e realistici e vivi un’esperienza visiva senza precedenti
  • Processore Crystal 4K: con questo processore di ultima generazione vedrai in 4K tutti i tuoi contenuti preferiti.
  • Adaptive Sound: il suono viene ottimizzato in base a quello che stai guardando, per offrirti un audio perfetto in ogni scena.

Acquista su Amazon