La miglior yogurtiera Ariete del 2020

Cosa c’è di meglio di uno yogurt fresco la mattina appena svegli? Oppure a merenda o come spuntino di mezzanotte. Insomma, lo yogurt è una di quelle cose che piace sempre, a prescindere dall’orario. Ebbene, invece di comprarli già fatti, oggi è possibile produrli in casa grazie alle yogurtiere.

miglior yogurtiera a vasetti

Questi strumenti magici permettono, con pochi ingredienti e fatica, di fare yogurt e, a volte, anche qualche formaggio. Di yogurtiere ne esistono due tipi: a vasetti a caraffa.

Le yogurtiere a vasetti hanno un piatto su cui vanno posti dei vasetti (solitamente venduti assieme alla yogurtiera) in cui ci sono già gli ingredienti per lo yogurt. Le altre, invece, fanno tutto in un’unica grande caraffa e starà a voi, poi, dividere le porzioni.

Il vantaggio delle prime, che sono anche le più vendute, è che una volta fatte agire lo yogurt sarà pronto per essere mangiato, mentre le seconde hanno bisogno di qualcuno che travasi il contenuto. Le seconde, però, sono più economiche e occupano anche molto meno spazio delle sorelle maggiori. Quindi, se non ti dispiace dover versare lo yogurt in altri vasetti, considera anche la possibilità di prendere una yogurtiera a caraffa.

In questo articolo noi ci concentreremo sulle yogurtiere Ariete, forse la miglior marca sul mercato oggi. Ariete produce elettrodomestici da tanto tempo ormai, e il suo logo è una garanzia consolidata. Di prodotti ne presenteremo 3, ognuno rilevante per alcune delle sue caratteristiche. Ci sarà una yogurtiera per tutti, non ti preoccupare.

In breve, parleremo di:

Ognuna di queste yogurtiere è acquistabile su Amazon dai link nell’articolo e hanno tutte ricevuto recensioni molto positive da chi le ha comprate.

Ora, però, è arrivato il momento di entrare nel dettaglio e spiegare i motivi per cui queste tre yogurtiere possono essere la scelta migliore per la vostra casa.

Ariete B-cheese 615: completa e adatta per il formaggio

Yogurtiera Ariete B-Cheese 615

La B-cheese 615 di Ariete è di gran lunga la miglior yogurtiera oggi sul mercato. Fa parte della famiglia delle yogurtiere a caraffa e può produrre tantissimi tipi di latticini.

Primo sale, ricotta, mozzarella, caciotta, stracchino, caprini, tofu e molti altri formaggi si possono fare oltre al semplice yogurt. Per realizzare tutte queste ricette, sono presenti sulla yogurtiera molti programmi dedicati facili da usare.

L’aspetto è molto professionale, con questa colorazione bianca e verde che ricorda la natura e la semplicità del latte e dei suoi derivati. Il coperchio di plastica ti permetterà di vedere cosa sta accadendo all’interno per regolare i tempi d’azione del dispositivo.

Il cestello è removibile, quindi facile da pulire, dettaglio non scontato.

Insomma, una yogurtiera molto comoda, facile da usare e completa, adatta a chiunque desideri uno strumento versatile che duri nel tempo. Il prezzo è alto rispetto ai suoi concorrenti, ma 60 euro alla fine non sono molti considerando il risparmio che si avrà dal suo utilizzo.

Le recensioni sono molto positive ed è disponibile su Amazon.it a questo link:

Offerta B-cheese 615 72,99 EUR Acquista su Amazon

Yogurella 617: la yogurtiera a vasetti

Yogurella Ariete 617

Se non ti interessa fare il formaggio e vuoi una preparazione veloce e comoda per il tuo yogurt, allora Yogurella 617 è la yogurtiera che fa per te.

Questa volta parliamo di una yogurtiera a vasetti, che quindi porziona già il prodotto finale. Molto comoda, contiene fino a 7 vasetti di vetro inclusi nell’acquisto, per un totale di 1,3 kg di yogurt ogni volta. Un altro vantaggio di avere i vasetti distinti è che potrai fare contemporaneamente 7 gusti di yogurt, accontentando tutti i membri della famiglia.

La preparazione dello yogurt dura 12 ore quindi il consiglio è farla partire la sera per trovarsi la mattina successiva con lo yogurt pronto. Il coperchio di plastica aiuta, anche in questo caso, a verificare l’avanzamento della pastorizzazione.

Questa yogurtiera è particolarmente bella, con la sua colorazione gialla e bianca in pieno stile Ariete. Occupa un po’ più di spazio rispetto alle sorelle ‘a caraffa’, ma se avete un bel ripiano lei saprà ripagarvi con i vantaggi di avere già gli yogurt porzionati.

Un ultimo tratto rilevante è il suo consumo elettrico molto basso: solo 20 W. Questo vi permetterà di risparmiare qualche altro soldo sulla corrente necessaria a farla funzionare.

Parlando di risparmio, questa yogurtiera costa solamente 30 euro, che è davvero poco per la sua tipologia e per il fatto che includa anche i 7 vasetti nell’acquisto.

Insomma, consigliatissima a chi vuole sempre dello yogurt fresco in casa e non vuole rinunciare ai vantaggi dei vasetti. Costa poco ed è bellissima.

Yogurella 621/1: la più economica in assoluto

Ariete Yogurella 621/1

La Yogurella 621/1 è il prodotto più economico dei tre che presentiamo. A soli 18/20 euro avrete la possibilità di fare litri e litri di yogurt a casa in completa autonomia.

Si tratta di una yogurtiera a caraffa sempre di marca Ariete. Non è adatta alla produzione di formaggi, ma può fare fino a un litro e mezzo di yogurt a funzionamento.

Infatti, nella confezione sono inclusi due cestelli, uno da un litro e uno da un litro e mezzo, in base alle necessità della vostra casa. Anche se si è in due, insomma, c’è una soluzione comoda da seguire che permette di non sprecare il cibo.

Un altro vantaggio di questa yogurtiera sono le dimensioni. Il tutto misura solo 16 x 16 x 18 cm e può essere posto in qualsiasi angolo della cucina. Se non si ha tantissimo spazio, questa è sicuramente il prodotto che fa al caso tuo.

Anche lei consuma 20 W, quindi poco rispetto ad altri prodotti, permettendoti di risparmiare sulla bolletta.

Lo yogurt prodotto con questa yogurtiera può essere conservato fino a 10 giorni in frigorifero e la pastorizzazione dura attorno alle 12 ore come in altri casi.

La colorazione neutra con il rosso mattone permette di abbinare l’elettrodomestico ai mobili di casa, specialmente se in legno.

Le recensioni sono tutte molto positive e il prodotto è nella lista degli Amazon’s choice, quindi dei migliori che si possono acquistare sulla piattaforma.

Consigli per l’acquisto di una yogurtiera

miglior yogurtiera Ariete

Anche se sono prodotti che costano poco, le yogurtiere meritano grande attenzione nell’acquisto perché dovranno lavorare con del cibo notoriamente fragile e sensibile a contaminazioni di ogni tipo.

Per questo, affidarsi a una marca nota e solida, come Ariete nel nostro caso, è fondamentale. La qualità del prodotto, delle sue parti e dei suoi materiali deve essere assoluta.

Una volta presa questa precauzione, l’acquisto della yogurtiera passa attraverso delle decisioni che ognuno deve prendere per trovare il prodotto perfetto:

  • Solo yogurt? Ci sono yogurtiere che possono fare anche i formaggi, come abbiamo visto. Se pensi che ti vorrai cimentare in questa attività, prendile in considerazione. Altrimenti, resta sulle yogurtiere classiche per non dover spendere del denaro in più inutilmente.
  • A caraffa o a vasetti? Di questo abbiamo già parlato: sono le due principali tipologie di yogurtiera. Se sei in una famiglia numerosa ti consigliamo quella a vasetti. È più pratica e ti permette di fare contemporaneamente yogurt con più gusti. Al contrario, se sei solo o in una coppia, consigliamo quella a caraffa: meno ingombrante, più efficiente, meno costosa.
  • Capienza. Attenzione particolare alla capienza della yogurtiera che si sceglie. Considerate di quanto yogurt avete bisogno giornalmente o settimanalmente e traete le vostre conclusioni. Se non volete dover azionare la yogurtiera tutti i giorni, prova con una molto capiente. Altrimenti, se mangi poco yogurt o se attivarla spesso non ti infastidisce, opta per una più piccola ed economica.
yogurt alla frutta

Seguendo queste piccole linee guida potrai trovare il prodotto che fa al caso tuo evitando di sprecare denaro per qualcosa che non userai.

Anche le recensioni sono sempre importanti: sentire il parere di chi ha acquistato un prodotto vi permetterà di capire quali sono i guasti più frequenti o se capita spesso che la yogurtiera sia difettosa. Ah e, ovviamente, ricordati di lasciare anche la tua di recensione una volta fatto l’acquisto, così da aiutare anche chi verrà dopo di te.

L’ultimo punto da considerare, spesso sottovalutato ma fondamentale, è il design della yogurtiera: uno strumento bello, oltre che funzionale, può essere usato più spesso in casa. Se è brutto, ti darà fastidio e vorrai riporlo in quell’armadio delle cose che non userai più. Consigliamo colori tenui, neutri e vicini a quelli del tuo arredo, così da non creare un contrasto eccessivo. Vedrai che ne varrà la pena: l’occhio vuole sempre la sua parte.

Dunque, se hai letto fin qui sarai sicuramente più che pronto per affrontare questo fantastico acquisto e per organizzare una festa a base di yogurt con tutti i tuoi amici. Ricordati solo di attivare la tua yogurtiera 12 ore prima e di tenere un posto anche per noi.