Il miglior barbecue a gas Weber del 2020

Un barbecue a gas è un’ottima soluzione se vuoi spendere poco e cerchi un grill che produca poco fumo. In commercio ci sono tantissimi modelli diversi. In questo articolo ti proponiamo i tre migliori modelli di barbecue a gas Weber. 

Weber è un’azienda tedesca nata nel 1952 e che da quel momento ha continuato a produrre e migliorare i suoi prodotti. 

Weber Barbecue a gas da giardino E-310 GBS Genesis II con 4 ruote

Barbecue Weber E-310 GBS Genesis II

Questo barbecue da giardino a tre bruciatori è quello che fa per te se stai cercando un grill professionale per le tue grigliate estive!

Queste le sue caratteristiche:

  • Ha un’area di cottura ampia 
  • Dotato di pratici ripiani laterali per appoggiare i piatti di portata e su cui appendere pinza e paletta 
  • Con il performante sistema GS4 e la predisposizione iGrill il successo del barbecue è assicurato!
  • Colorazione: nero 
  • Ha tre bruciatori per una distribuzione ottimale del calore
  • Le barre Flavorizer catturano i sughi di cottura che sfrigolando donano un sapore affumicato al tuo cibo
  • ll sistema di gestione del grasso incanala i succhi di cottura verso una leccarda lontano dai bruciatori
  • Predisposto per il sistema iGrill 3 (venduto separatamente)
  • La griglia di cottura Gourmet BBQ System in ghisa smaltata è compatibile con tutti gli accessori GBS
  • È dotato di una griglia di riscaldamento per tenere al caldo il cibo mentre sotto continui a grigliare
  • Le dimensioni sono di 132 x 145 x 66 centimetri 

Unica pecca di questo barbecue è il prezzo che lo posiziona in una fascia alta. 

Weber Q 1200 Barbecue a gas compatto 

Weber Q 1200

Il Weber Q 1200, grazie alle sue piccole dimensioni ed al suo comodo design, è il compagno ideale per il viaggio: romantiche gite nei weekend in campagna, oppure ottimo per camper e campeggio.

  • Di facilissimo impiego a casa, in giardini e terrazze, si trasporta e si installa senza difficoltà
  • Il telaio è in nylon rinforzato con fibre di vetro
  • Il braciere e il coperchio sono in ghisa di alluminio, con garanzia di cinque anni
  • I due piani laterali di appoggio, in plastica termoindurita, si possono ripiegare comodamente all’interno del bbq, in modo da mantenere ogni cosa al suo posto quando lo si usa e da occupare meno spazio possibile in situazioni di inutilizzo
  • Il barbecue richiede un piano di appoggio, che può anche essere il suo stesso carrello
  • Il termometro sul coperchio aiuta a gestire al meglio ogni modalità di cottura
  • Piano di cottura formato da 2 griglie di cottura in ghisa smaltata, per una pulizia facilitata
  • Unico bruciatore in acciaio inox, della potenza di 2,6 kw, azionato tramite la manopola che ne consente la regolazione
  • Comando di accensione elettronico tramite batteria
  • Semplice e veloce da pulire, con vaschetta di raccolta dei grassi ad estrazione laterale
  • Ampia maniglia termoisolante
  • In dotazione tubo gas + regolatore di pressione per cartuccia a gas, con possibilità di conversione (con apposito Kit adattatore) alle classiche bombole GPL

Un barbecue a detta di chi l’ha provato spettacolare che merita i voti più alti. Molto apprezzato per la maneggevolezza nel trasporto. 

Weber Barbecue a gas E-210 GBS: un sublimatore di sapori e di grigliate indimenticabili

Weber E-210 GBS

Molto simile al primo modello descritto ma meno costoso e ugualmente valido. 

  • Le griglie sono in ghisa GBS, con sistema gourmet, compatibile con tutti gli accessori GBS
  • Accensione “Infinity”, garantita nella sicurezza e nella rapidità di accensione dei bruciatori
  • 2 Bruciatori in inox che garantiscono una diffusione del calore omogenea su tutta la griglia di cottura
  • Braciere in ghisa di alluminio
  • Le 3 Flavorized Bar, rinnovate, garantiscono prestazioni migliorate e una maggiore diffusione del sapore sugli alimenti
  • Nuovo sistema di raccolta dei grassi che evita fiammate e rende più semplice la pulizia
  • Rinnovato design nel coperchio, in acciaio smaltato, con termometro integrato
  • Maniglia in plastica ergonomica
  • Due ripiani laterali, di cui uno pieghevole 
  • Anche questo modello è predisposto per iGrill 3, per un cibo grigliato alla perfezione
  • Facile movimentazione grazie a due robuste ruote
  • Griglia scaldavivande 48 x 12 cm
  • Dimensioni: 122 x 145 x 66 cm

Leggermente inferiore di prezzo rispetto al modello più accessoriato, si colloca in una fascia di prezzo medio-elevata. È considerato al pari di un barbecue professionale. 

Criteri per scegliere il migliore barbecue a gas Weber

Grigliata di carne

Quando non si ha la possibilità di acquistare un barbecue tradizionale come quello a carbonella o a griglia, è necessario ricorrere ad eventuali alternative. Grazie all’introduzione dei barbecue elettrici, se abiti in appartamento e non hai a disposizione un giardino o se in casa non hai comunque lo spazio per un barbecue professionale e ingombrante, i modelli elettrici sono quello che fa per te. 

L’azienda Weber in questa innovazione è la capostipite. Fino agli anni ’50 esistevano infatti solamente il barbecue classico e più tradizionale ovvero quello in pietra, molto pesante. Questo finché George Stephen che faceva l’assemblatore di piastre presso lo stabilimento Weber, nel 1950 a Chicago ebbe un’intuizione nel creare il primo barbecue “kettle” al mondo.
Il suo obiettivo era creare un barbecue prestante e di lunga durata e da allora ha mantenuto la sua promessa, producendo prodotti di qualità sempre maggiore.

Così, con il primo prototipo di barbecue con coperchio nacque l’azienda Weber-Stephen che da quel momento ha realizzato tanti altri tipi di barbecue con coperchio, permettendo a chiunque di potersi concedere una grigliata in compagnia con qualsiasi tempo e luogo. 

L’azienda oggi si occupa di realizzare diversi tipi di barbecue tra cui quelli a carbone, a gas, elettrici, elettrici con coperchio, portatili e a pellet

Grigliata di carne

Quali sono però i criteri da considerare prima di acquistare un barbecue a gas Weber?

Innanzitutto, è bene considerare la compattezza del modello. Se il problema è lo spazio con un modello di grill elettrico risolverai il dilemma ma tra questi ne esistono comunque di diverse dimensioni. Come ti abbiamo mostrato alcuni hanno una superficie di cottura talmente ampia che permettono anche di cuocere solamente su metà della griglia nel caso in cui non avessi sufficiente cibo da riempirla tutta. 

Tutti i modelli Weber sono costruiti con materiali attenti, resistenti e robusti e sono facili da pulire. Le vaschette raccogli grasso si possono estrarre e sono lavabili in lavastoviglie. A questi due punti che normalmente ti consiglieremmo di considerare, puoi anche quindi non pensare. 

Il barbecue a gas non deve avere per forza di cose le ruote e se hai a disposizione un luogo sicuro e riparato nel quale il grill può stare, lontano da intemperie, dal calore diretto del sole e dal freddo dell’inverno, puoi anche optare per un modello fisso senza ruote. Ovviamente se il barbecue ha le ruote ti permette di spostarlo con semplicità , tenendo conto che di solito quelli grandi pesano anche 20-30 kg.

L’altra questione alla quale pensare è se barbecue a GPL o metano. Alcuni preferiscono utilizzare barbecue che vanno a GPL o butano, considerato che le bombole si trovano sempre e che non si è vincolati ad essere allacciati alla rete del metano.

Un barbecue a GPL si trasporta in modo semplice e una volta attaccata la bombola si è pronti a grigliare. La difficoltà relativa alla bombola è anche capire se la bombola sia finita o meno, rischiando così di dover interrompere a metà la succulenta grigliata che stai preparando. Il vantaggio, invece, è che si può portare a riempire la bombola vuota e che le ricariche costeranno meno rispetto alla prima volta per l’acquisto della bombola stessa. 

Un barbecue a metano, al contrario, si allaccia alla rete domestica. Ovviamente dovrai pensare, in questo caso, di far fronte al costo per l’allacciamento alla rete. Si può però anche pensare di realizzare una cucina esterna, acquistando un modello che oltre alla griglia proponga un fornellino laterale per la cottura di altri alimenti e in modo differente rispetto alla cottura barbecue. Quelli a metano sono generalmente più economici in termini di consumi, perchè il metano costa pochissimo e, in ultimo, non si ha l’incombenza di dover cambiare la bombola.

Importante è anche capire quanti accessori e quante funzioni vuoi che il tuo barbecue abbia, considerando che più accessori e optional vorrai, maggiore sarà la spesa.