Home / Cucina / Cottura / Le migliori macchine per il pane del 2018

Le migliori macchine per il pane del 2018

Se state cercando di acquistare una nuova macchina per il pane, potete sfogliare le recensioni dei migliori tre modelli presenti sul mercato ed optare magari per la Panasonic SD-ZB2512 ovvero per una grande macchina ideale per produrre del pane soffice. Il brand tra l’altro è uno che da anni propone con successo alcuni tra i piccoli elettrodomestici di uso comune.

 

 

Cosa dovreste cercare quando decidete di acquistare una macchina per il pane? Mentre alcuni di noi possono optare per design, colore o altro, pensiamo che ci siano invece anche alcune caratteristiche chiave uniche di questo elettrodomestico da cucina che sono tutto sommato importanti da considerare. Per darvi un’idea in merito, elenchiamo in ordine di popolarità ed efficienza alcune tra le più affidabili macchine presenti sul mercato e sugli store online.

Un prodotto versatile e funzionale: Panasonic SD-ZB2512KXE

 

Questo articolo prodotto dal brand Panasonic si contraddistingue dagli altri per la sua grande versatilità e funzionalità; infatti, grazie a 33 programmi per la cottura o per lavorazione gli impasti. È considerata una delle migliori del settore. Oltre alle varie tipologie di cotture standard consente anche di aggiungere uvetta, e tra l’altro ci sono programmi specifici per il pane integrale, di segale, per quello francese, italiano o per i sandwich.

 

Una macchina perfetta: Imetec  7815 Zero Glu

La cosa più importante di una macchina per produrre il pane è senza dubbio la qualità di quest’ultimo. Oggi questi piccoli e funzionali elettrodomestici sono sempre più sofisticati e la macchina Imetec 7815 Zero Glu ne è un esempio, oltre che essere con tutte le carte in regola per diventare tra le più apprezzate del mercato.

 

Una macchina compatta: Moulinex OW240

Questa del brand Moulinex è una grande macchina per la cottura senza glutine ed inoltre viene fornita con 3 programmi per preparare delle pagnotte senza glutine, cosi come dolci e torte con le medesime caratteristiche. Ci sono poi un totale di 20 impostazioni pre-programmate, e l’opuscolo contiene 28 ricette semplici, facili da capire e varie. Questa macchina è decisamente compatta, e produce una pagnotta di pane di circa 1 kg.

 

Guida all’acquisto mirato del prodotto e i vari consigli d’uso

 

Dimensione delle macchine per il pane

La maggior parte delle macchine per il pane ne producono comunemente pezzi da 450 gr, 700 gr 900gr, 1350 gr e da 2 kg. Il pane tuttavia si può consumare entro e non oltre due giorni dopo la cottura, a differenza di quello acquistato in negozio che può essere conservato anche per una settimana. Una pagnotta da 700 gr dovrebbe essere più che sufficiente per il fabbisogno giornaliero di una famiglia composta da 4 persone. Con la macchina, il pane, si può realizzare di qualsiasi forma si desideri, quindi da una tradizionale pagnotta rettangolare fino a qualcosa di tondo o quadrato. Questa funzionalità è indubbiamente ottima, per cui all’atto della scelta, scegliere conviene assicurarsi che sia presente e in grado di garantire la forma giusta per le proprie esigenze.

 

[wpanchor id=”#2″]Pane appena sfornato

Generalmente si aggiungono i liquidi prima di inserire gli ingredienti secchi alla macchina per il pane, ma ognuna di esse funziona in un modo leggermente diverso. Quindi è molto importante seguire attentamente le istruzioni esatte nel manuale fornito in dotazione.  Il pane da forno è come un progetto scientifico. Se, infatti, si mescolano gli ingredienti nell’ordine sbagliato, il risultato non sarà eccellente.  Il nostro consiglio: non importa quale macchina utilizzate, ma, assicuratevi che il lievito sia separato dal liquido fino a quando la macchina non inizia a mescolare il tutto in modo che il tempo di fermentazione non venga eliminato. In occasione del primo utilizzo, vi conviene inoltre pulirla, infatti, come ogni nuovo prodotto, potrebbe esserci un odore o una polvere residua della produzione o creatasi in fase di stoccaggio. Assicuratevi inoltre che gli ingredienti siano a temperatura ambiente, in quanto alcune macchine per il pane hanno un periodo di riposo iniziale per consentire agli ingredienti di arrivare a temperatura ambiente prima di impastarli.

 

[wpanchor id=”#3″]Rimuovere la lama impastatrice

Per la maggior parte delle macchine per il pane, la lama impastatrice finisce per rimanere attaccata al fondo del pane cotto poiché quest’ultimo cuoce nella stessa area in cui viene impastato. Ad alcune persone potrebbe quindi non piacere perché, una volta tolto, il pane presenta un foro poco invitante in fondo. Poiché la maggior parte delle macchine ha una lama impastatrice rimovibile, è possibile estrarla una volta completata l’impastatura. Alcune macchine emettono tra l’altro, anche un segnale acustico per far sapere che il ciclo di impastatura è finito esattamente allo scopo di tirare la lama fuori. Il consiglio è dunque quello di cercare questa caratteristica al momento dell’acquisto di una macchina per il pane.

 

[wpanchor id=”#4″]Raccogliere il pane immediatamente

Sebbene la maggior parte delle macchine per il pane abbia una funzione di “mantenimento in caldo”, in genere non è consigliabile lasciarlo all’interno della macchina se non è necessario. Questo cambierà indubbiamente la consistenza stessa del pane, non ché il tipico colore di quello appena cotto. Quando il ciclo è finito, cercate dunque di rimuovere il pane dalla macchina e metterlo su una griglia di raffreddamento. Inoltre va sottolineato che non bisogna tagliarlo subito dopo la cottura perché il raffreddamento consente alle molecole d’acqua di fuoriuscire, lasciando il pane umido all’interno e non “spugnoso”. Pulire la padella nella lavastoviglie potrebbe essere una soluzione molto rapida, ma tuttavia il consiglio è di eseguire l’operazione a mano con una spugna e sapone neutro.

 

[wpanchor id=”#5″]Perché conviene comprare una macchina per il pane?

La maggior parte della gente compra queste macchine proprio per panificare in casa poiché sono stufi del gusto del pane comprato in negozio, e preferiscono usare i migliori ingredienti. Tuttavia, le macchine per il pane non servono solo per cuocere questo importante alimento; infatti, molte hanno una particolare funzione di “impasto” che consente di far fermentare la pasta e creare ad esempio degli yogurt, oppure delle dense cioccolate. Questi due esempi rispondono alla domanda sul perché conviene comprare una macchina per il pane.

 

[wpanchor id=”#6″]Macchine multifunzionali

Le macchine per il pane possono anche sostituire molti altri apparecchi, quindi si possono definire multifunzionali.  Per fare un esempio diciamo che se intendete preparare una torta, basta sostituire il mixer standard, con un manuale che fa davvero un buon lavoro. Se inoltre vivete in ​​una piccola casa e avete sempre desiderato cuocere le cose ma non lo spazio per acquistare tutti i diversi tipi elettrodomestici è limitato, una macchina per il pane è uno strumento davvero versatile e di facile conservazione dopo l’uso.  Con le macchine per il pane, tra l’altro si possono anche creare fantastici cibi, infatti, oltre alle già menzionate pasta e torta, la maggior parte delle macchine per il pane può anche fare un’ottima e genuina marmellata.

 

[wpanchor id=”#7″]Conclusioni

Dopo aver speso qualche minuto del vostro prezioso tempo per ottenere delle informazioni dettagliate sulle macchine per il pane, oltre che per conoscerne capacità e versatilità, un ulteriore aiuto lo potete trovare nelle recensioni qui di seguito elencate dove ci sono quelli che riguardano i migliori prodotti del 2018 in ordine di popolarità, qualità e prezzo.

 

Recensione Panasonic SD-ZB2512. La macchina per il pane Panasonic

SD-ZB2512 è ideale per gente che è molto impegnata; infatti, è in grado di cuocere una pagnotta da 900 grammi in meno di 50 minuti, grazie alla funzione “fastbake”. Si tratta inoltre di una macchina abbastanza economica che produce pane allo stesso livello di quello che si può trovare nella maggior parte dei negozi specializzati. Scegliere un prodotto della Panasonic ed in particolare piccoli elettrodomestici come un panificatore, significa puntare su dei prodotti di alta qualità ed in grado di garantire il top dal punto di vista della funzionalità.  Nel corso degli ultimi  anni tra l’altro il colosso Giapponese ha venduto tantissime macchine per il pane con u a determinata fascia di prezzo decisamente livellata verso l’alto ed anche l’introduzione della nuova Panasonic SD-ZB2512 non è da meno.

Con il suo innovativo erogatore automatico di lievito, questa macchina può effettivamente aggiungere la sostanza nel mix in un momento ben preciso ed ottimale per creare un pane migliore. Sono dunque finiti i giorni in cui ci si doveva preoccuparti che il lievito toccasse troppo presto il sale o che venga messa la farina sulla base. Questo dispenser intelligente allontana la preoccupazione e rende ancora più facile la preparazione del pane. Ovviamente con un dispenser di lievito e un distributore di frutta e noci sul coperchio, pulire l’SD-2512 diventerà un po’’più complicato.

Questo è dunque un piccolo prezzo da pagare ma ne vale la pena per ottenere del pane tra i migliori in assoluto. La funzione di cottura rapida richiede ancora quasi due ore, ma francamente la Panasonic sembra non aver fretta di fare qualcosa al riguardo, soprattutto perché i tempi che usano forniscono dei risultati eccezionali. In effetti, l’opzione del pane francese di sei ore potrebbe essere più lunga di quasi tutte le altre, ma i risultati alla fine sono indiscutibili. Rifinita in acciaio inossidabile e molto attraente, la macchina presenta altre caratteristiche tradizionali che ci si aspetta da un produttore di pane Panasonic di alta qualità, come ad esempio 33 programmi reimpostati, la funzione tenuta in caldo e una capacità di 1200 grammi.

 

Principali caratteristiche

Vantaggi

  • Potenza 550 W, pala singola
  • Capacità 1200 g
  • 33 programmi preimpostati
  • Timer fino a 13 ore
  • Memoria tampone da 10 min
  • Funzione tenuta in caldo
  • Avviso acustico e dispenser aggiunta ingredienti

  Svantaggi

  • Mancano i vassoi sagomati per le diverse forme di pane

 

Recensione Imetec 7815 Zero Glu

In questa recensione di una macchina per il pane parliamo del modello 7815 dell’Imetec. Si tratta, infatti, di una delle più funzionali tra le diverse presenti in commercio e proposte dallo stesso brand. In realtà è sempre la stessa macchina, presentata in più salse, ma con un libretto di istruzioni decisamente migliorato, il QR code per il cellulare, ed un display più grande ed intuitivo. Inoltre se si prende in considerazione l’acquisto di questa macchina è importante sapere che il modello di fascia media in termini di prezzo è uno dei migliori in circolazione.

Nell’analizzare questa macchina per il pane della Imetec, non possiamo esimerci dal parlare del suo design. Si tratta, infatti, di un modello che è decisamente di tipo classico, e tendenzialmente si sviluppa in altezza anziché in larghezza e è uno dei preferiti in quanto la forma non ingombra i ripiani della cucina. Anche i materiali non sono da meno, infatti, la macchina propone dei rivestimenti decisamente ottimi, ovvero di metallo e plastica dura molto ben integrati tra che rendono la struttura duratura in quanto solida. La macchina tra l’altro è dotata di 4 funzionali piedini di gomma ideali per renderla antiscivolo.

Un’altra nota di merito va fatta per il display e per i suoi tasti; infatti, questi ultimi che si trovano in posizione inclinata rispetto al piano d’appoggio consentono nel modo più semplice la loro manovra ed anche la lettura dello stesso display è molto agevole.  La macchina del pane della Imetec consente di poter lavorare senza nessun problema svariate tipologie di farine comprese quelle senza glutine. L’operazione viene agevolata dalle due pale che sono decisamente alte rispetto agli standard. A differenza di molti altri prodotti presenti in commercio la macchina per il pane 7815 Zero Glu della Imetec consente di sfornare diversi tipi di pane come ad esempio quello a cassetta, ideale per i toast cosi come panini e ciabatte per la preparazione di gustosi e fugaci pasti. Questo è uno dei validi motivi che fa apprezzare il prodotto rispetto ad altri, soprattutto per chi ha poco tempo a disposizione per preparare personalmente la colazione ai bambini o il pranzo per se stesso da consumare nell’ambiente di lavoro.

La capienza della macchina Imetec 7815 Zero Glu è senza dubbio soddisfacente in quanto consente di preparare circa un chilo di pane ideale per un nucleo familiare composto da 4 persone. La Imetec 7815 Zero Glu è un prodotto che vale il suo prezzo che seppur elevato è del tutto giustificato per la qualità che offre e quindi se decidete di acquistare questo prodotto sicuramente non avrete alcun modo per lamentarvi, in quanto vi soddisferà in pieno.

Principali caratteristiche

Vantaggi

  • Gli accessori inclusi permettono di creare pane a cassetta e ciabatte
  • funzione di memoria e di avvio ritardato
  • 20 programmi disponibili, di cui 7 per le farine senza glutine
  • Ricette dettagliate e accuratamente testate
  • Macchina del pane perfetta per le intolleranze alimentari

Svantaggi

  • prezzo elevato (anche se giustificato)

 

Recensione Moulinex OW240

Questo modello di macchina, il pane riesce a produrlo di svariate dimensioni e conseguente peso; infatti, si possono crearle da 500 g, 750 g, e da 1 kg, con le impostazioni di cottura della crosta che possono variare in base alle vostre esigenze, quindi chiara, media o scura. A fronte di queste ottime caratteristiche e funzionalità, va sottolineato che non ci sono molte cose negative da dire sulla macchina, anche se forse l’usabilità potrebbe essere migliorata con un distributore di lievito e frutta / noci e una finestra per visualizzare cosa succede all’interno.  Per quanto riguarda invece le altre note positive che esaltano il modello della Moulinex, va detto che questa macchina per il pane ha una grande finestra di visualizzazione e un timer programmabile fino a 15 ore (rispetto alle 13 ore della maggior parte di quelle presenti sul mercato). Ma forse la sua caratteristica più interessante è la teglia in ceramica. La padella è, infatti, è rivestita con un gel brevettato denominato Fusion che la rende antiaderente e senza PTFE.

Con questa macchina si possono tra l’altro ottenere delle pagnotte abbastanza grandi quindi è ideale per le famiglie numerose. Il manuale è scritto nella maggior parte delle lingue europee tra cui ceco, olandese, francese, polacco, spagnolo, inglese e, naturalmente, in italiano.  Infine va aggiunto che la macchina Moulinex OW240E30 vanta anche 16 modalità preprogrammate e consente oltre che di preparare pane torte e dolci senza glutine, anche pane bianco, integrale oltre che marmellata e pasta.

Per quanto riguarda le altre caratteristiche della macchina, possiamo notare che ha una potenza di 650 W, che non essendo molto elevato ridurrà i vostri consumi in bolletta, una capacità da 1 kg, 3 livelli di doratura e 3 impostazioni di peso (500 g, 750 g e 1 kg). Sono incluse anche le funzioni di mantenimento al caldo per un’ora e l’avvio programmabile per ottenere del pane  quando vi svegliate al mattino o la sera tornando dal lavoro

Tra gli accessori inclusi troviamo un bicchiere graduato, un misurino, un contenitore per preparare lo yogurt, un cucchiaio ed un gancio. Insomma, la macchina del pane Moulinex OW240 è davvero in grado di farvi preparare gustosissime ricette, e non solo pane, il tutto con il massimo della libertà di scelta.

 

Principali caratteristiche

Vantaggi

  • Macchina versatile con possibilità di preparare yogurt e formaggio
  • 9 programmi per il pane, 3 per lo yogurt, uno per il formaggio
  • 3 programmi dedicati alle farine senza glutine per i celiaci
  • funzione di memoria e di avvio ritardato
  • accessori inclusi per la preparazione dello yogurt
  • prezzo accessibile, ottimo rapporto qualità/prezzo

 Svantaggi

  • mancanza di vetro trasparente sullo sportello