Home / Sport e tempo libero / Fitness / Il migliore tapis roulant del 2018

Il migliore tapis roulant del 2018

Avere un tapis roulant in casa è una soluzione semplice per tenersi in esercizio se non si ha tempo (o voglia) di andare in palestra e anche quando fuori il tempo è troppo grigio per una passeggiata. Soprattutto se dotato di programmi che permettono, a chiunque, di incrementare poco a poco velocità e sforzo, migliorando gradualmente le proprie prestazioni. Sono molti i modelli che esistono in commercio, noi abbiamo scelto per te:

  1. Diadora speed 500, che a nostro avviso è la migliore offerta del mercato;
  2. Diadora Trim 2.0, il modello di fascia media con prestazioni eccellenti;
  3. Fitfiu HSM, il tapis roulant economico.

Diadora speed 500, il miglior tapis roulant del 2018

Diadora Speed 500 è un tapis roulant di tipo elettrico con regolazione della pendenza della tavola sempre di tipo elettrico. Si tratta del modello più completo e performante in commercio, adatta sia a chi voglia camminare ma anche a coloro che vogliano dedicarsi a corse intense e veloci.

Il suo motore interno garantisce ottime prestazioni, sicuramente superiori ai modelli magnetici. Versatile e sofisticata, grazie alla presenza di diversi programmi d’allenamento pre-impostati, è anche molto pratica, perché si richiude a tavola riducendo al minimo l’ingombro in casa.

Queste le sue caratteristiche tecniche:

  • Motore elettrico
  • Velocità fino a 16 km/h
  • 18 programmi d’allenamento
  • Pendenza fino al 12%
  • Rotelle di trasporto
  • Utenti fino a 120 kg
  • Display LCD

Inoltre il Diadora Speed 500 presenta anche questi vantaggi:

  • Per principianti e sportivi
  • Conteggio delle calorie
  • Collegabile con lettore MP3
  • Adatto a sessioni di allenamento intense
  • Potente e affidabile
  • Superficie di corsa ampia
  • Richiudibile

Conclusioni

Tra tutti i tapis roulant di tipo domestico, il Diadora Speed 5000 è il migliore in assoluto, grazie ai suoi 18 programmi di allenamento preimpostati, alla possibilità di rilevazione del battito cardiaco e alla possibilità di regolare l’inclinazione del piano. È un modello robusto, arriva a sostenere fino a 120 Kg ed è indicato per tutti coloro che vogliano dedicarsi a sessioni di corsa anche molto intense e prolungate, utilizzando un tapis roulant affidabile. Unico difetto il costo, non certo economico.

Diadora Trim 2.0, il rapporto qualità/prezzo migliore

Il modello Diadora Trim 2.0 è un tapis roulant di fascia media che vanta caratteristiche tecniche molto interessanti, perché appartiene alla categoria dei tapis roulant elettrici. Questi modelli, elettrici, sono più funzionali rispetto a quelli magnetici perché offrono un tipo di allenamento più completo e sono di più semplici da utilizzare.

Grazie al questo motore interno, alimentato tramite presa elettrica, l’utente potrà anche scegliere la pendenza (sino al 10% di inclinazione) e la velocità della superficie di corsa del Diadora Trim 2.0.

Sono 15 i programmi di allenamento previsti, che si differenziano l’uno dall’altro in base all’intensità dello sforzo; a questi di abbinano le 12 velocità di allenamento che puoi settare tramite il display: puoi passare quindi dalla semplice camminata ad una corsa che arriva fino 13 km/h.

Infine, ci sono 3 programmi target, dove l’utente può personalizzare il proprio allenamento, impostando la durata, la velocità e l’inclinazione del tappeto. Si tratta di una funzione interessante, poiché permette di raggiungere con maggiore precisione il risultato finale desiderato, sia esso il rinforzo muscolare o la perdita di lipidi in eccesso.

Caratteristiche tecniche:

  • Motore elettrico
  • Velocità regolabile fino a 13 km/h
  • 15 programmi d’allenamento
  • Pendenza regolabile fino al 10%
  • Rotelle per il trasporto
  • Per utenti fino a 120 kg

Questi i vantaggi dell’utilizzo del Trim 2.0:

  • Display LCD (11 x 6 cm)
  • Rilevatore frequenza cardiaca palmare
  • Chiuso occupa poco spazio

Conclusioni

I 15 programmi di allenamento, il picco di velocità di 13 km/h, la possibilità di inclinare il piano di corsa sino al 10%, ma soprattutto la possibilità di poter chiudere il prodotto dopo l’utilizzo fanno del Diadora Trim 2.0 uno strumento di allenamento adatto a molti. Tuttavia, consigliamo l’utilizzo ad un utente non più di 185 cm, con un peso inferiore ai 120 kg e che comunque non abbia un’ampia falcata.

Fitfiu HSM, il più economico della categoria

Il Fitfiu HSM-T08E è un tapis roulant di fascia bassa che presenta però buone caratteristiche. Come tutti i tapis roulant dotati di motore, è silenzioso e permette di selezionare la velocità del nastro scorrevole al contrario. Ovviamente non offre l’ampio ventaglio di funzioni dei migliori tapis roulant elettrici, come la regolazione della pendenza, un picco di velocità non adatto ad allenamenti intensi e quindi scarsa versatilità.

Benché non sia dotato di veri e propri programmi preimpostati, il modello Fitfiu HSM ha un display che offre informazioni utili e permette di seguire un programma di allenamento personalizzato.

Queste comunque le caratteristiche tecniche del prodotto:

  • Motore elettrico
  • Velocità regolabile fino a 10 km/h
  • Rotelle per il trasporto
  • Per utenti fino a 120 kg
  • Display LCD
  • Richiudibile
  • Peso: 23 kg

Vantaggi del Fitfiu:

  • Ingombro limitato
  • Vano portaborraccia

Svantaggi

  • Modello basic, non adatto a chi cerca attività sostenuta.

Conclusioni

Il Fitfiu HSM-T08E è un tapis roulant elettrico ideale per camminata, marcia e corsa a bassa intensità. Consigliato a chi non ha molto spazio in casa o deve comunque movimentare lo strumento spesso. Perfetto per atleti fino ai 185 cm di altezza e 120 kg, il Fitfiu HSM sconsigliato a chi cerca un prodotto professionale e vuole effettuare sessioni di allenamento più intense.

Che cosa è un tapis roulant

Il tapis roulant è un attrezzo che permette di realizzare alcuni allenamenti compresi nella tipologia di attività definite “cardio”, come la camminata e la corsa.

È uno strumento piuttosto versatile, perché può essere utilizzato da principianti e da persone già allenate, in quanto può essere impostato per una camminata blanda o per una corsa molto sostenuta. I vari tipi di tapis roulant che si trovano in commercio, questi si differenziano per molti aspetti, tutti importanti da conoscere e da considerare prima di un eventuale acquisto.

Come scegliere il tapis roulant

Vediamo ora quali sono gli aspetti che devi considerare quando vuoi acquistare un tapis roulant.

Tipologia

È uno degli aspetti più decisivi, perché influenza la struttura della macchina, le sue prestazioni e, conseguentemente, il prezzo. In commercio esistono essenzialmente due tipi di tapis roulant:

  • Tapis roulant elettrico: è quello che consente un allenamento più completo, più efficace, ed è molto pratico da utilizzare. Il suo funzionamento si basa su un motore interno che permette al nastro su cui si effettua la camminata o la corsa di muoversi secondo velocità ed inclinazioni impostate dall’utente stesso. In questo modo, chi lo usa può realizzare in maniera semplice un allenamento completo e versatile. Il tapis roulant elettrico ha chiaramente un costo superiore rispetto a quello meccanico ma assicura prestazioni migliori, essendo in grado di sostenere anche gli atleti con corporature più importanti. Il tapis elettrico include a sua volta due sottocategorie, ci sono infatti tappeti che hanno  regolazione dell’inclinazione manuale e quelli nei quali questa impostazione è regolata elettronicamente. Questa tipologia di tappeto prevede anche diversi programmi di allenamento preimpostati, la possibilità di settare un obiettivo in base al quale stabilire cicli di allenamenti e, addirittura, la possibilità di effettuare dei test per valutare lo stato di forma fisica dell’utilizzatore. Per tutti questi motivi, il tapis roulant elettrico è sicuramente consigliato per chi predilige strumenti affidabili, duraturi ed efficaci.

  • Tapis roulant magnetico: è una tipologia completamente diversa dalla precedente, innanzi tutto perché non ha un motore interno, motivo per cui il nastro si muove grazie alla sola forza delle gambe dell’atleta. Le prestazioni di questo modello sono, di conseguenza, meno intense di un tappeto di tipo elettrico, motivo per cui è consigliato a chi non desidera dedicarsi a sessioni di corsa intense. La pendenza di questo genere di strumenti è sempre impostabile in maniera manuale. Questa tipologia di tapis roulant ha un costo molto inferiore rispetto a quello del tappeto elettrico ed è quindi spesso scelto da chi ha un budget limitato. Peso e dimensioni sono di norma inferiori al tipo elettrico, per cui chi ha problemi di spazio dovrebbe preferire un tappeto magnetico rispetto all’altro.

Struttura e prestazioni

Questo fattore è composto da diversi elementi che, valutati però nell’insieme, rendono un tappeto più o meno potente, veloce o robusto. Sono essenzialmente relativi a tapis roulant elettrici, visto che è proprio dal motore di questi che dipende la performance tecnica del tapis roulant.  Vediamole nel dettaglio:

  • Tipo di motore: i tapis roulant di tipo elettrico includono un motore interno che può essere di tipo DC o AC, ovvero a corrente continua o a corrente alternata. Solitamente i primi sono più diffusi nei prodotti d’uso domestico e di fascia medio-bassa, mentre i secondi sono più comuni nei prodotti ad uso più intenso o professionale. La potenza del motore viene espressa in cavalli, con un valore che varia da 1,5 a 3,5 Hp nei prodotti più semplici, per arrivare fino a 6 Hp nei tapis roulant di tipo professionale
  • Ammortizzatori: sono fondamentali per far si che l’urto della falcata in camminata o in corsa non vada a sovraccaricare le articolazioni del ginocchio o la schiena. Più il tapis roulant è robusto, più i sistemi di ammortizzamento saranno efficaci e precisi. Anche lo spessore del nastro gioca un ruolo ammortizzante e di solito varia da 1,2 mm a circa 4 mm nei prodotti professionali; più il nastro è spesso, migliore sarà l’ammortizzazione per l’utilizzatore. Anche la tavola stessa che ospita il nastro e dei componenti chiamati elastometri (che sono degli ammortizzatori di gomma) contribuiscono ad una migliore ammortizzazione del tapis roulant
  • Peso massimo sostenibile: indica il peso massimo che deve avere l’utente che sale sul tapis roulant, e che può variare da poco meno di 100 kg fino a superare i 150 kg. Chiaramente, maggiore la capacità di peso, più robusta robusta e affidabile sarà la struttura, ma non solo: un attrezzo che può sostenere un peso maggiore avrà anche un motore potente.

Allenamento

Con allenamento intendiamo le caratteristiche tecniche del tapis roulant che condizionano la tipologia e l’efficacia dell’allenamento realizzabile. Al pari della solidità della struttura, è molto importante valutare attentamente questo fattore prima di procedere all’acquisto, per non correre il rischio di trovarsi in casa un oggetto ingombrante e non adatto agli usi che ne vuoi fare.

L’intensità e l’efficacia dell’allenamento sono direttamente collegate alla tipologia del tapis roulant che decidi di acquistare: i modelli magnetici, ad esempio, sono meno indicati per chi voglia effettuare delle sessioni di corsa molto sostenuta, essendo di base prodotti più adeguati a chi voglia camminare, magari anche con un ritmo sostenuto, ma senza effettuare una pratica sportiva intensa o raggiungere una velocità elevata.

L’allenamento realizzabile con un tapis roulant dipende dai seguenti parametri tecnici:

  • Programmi pre-impostati: ovvero la tipologia e il numero di allenamenti già calibrati in base a dei parametri ogni atleta può settare, come ad esempio quante le calorie desidera bruciare durante la sessione di allenamento, o per quanti chilometri (o quanto tempo) vuole correre. Una volta impostato il programma di allenamento, il tapis roulant setterà di conseguenza velocità, pendenza e durata che bisognerà mantenere durante la sessione, includendo persino una fase di riscaldamento e di defaticamento alla fine. I tapis roulant più sofisticati consentono di indossare una fascia toracica per monitorare l’attività cardiaca, che trasmette i dati rilevati direttamente alla consolle dell’attrezzo e ti permette di visualizzarle sul display;
  • Livelli di velocità: possono variare da modello a modello, di solito arrivano a 10 nei modelli professionali. Nei modelli con tappeto magnetico, non è possibile impostare diverse velocità perché, ricordiamo, non funzionano con un movimento autonomo del nastro ma solo grazie alla propulsione data dalle gambe e dai piedi di chi ci cammina sopra;
  • Livelli di resistenza: se nei tapis roulant di tipo magnetico non puoi impostare la velocità, puoi comunque scegliere tra diversi gradi di difficoltà di movimento del nastro, altrimenti detti i livelli di resistenza, che rendono il tuo lavoro sul nastro più impegnativo. Un livello di resistenza minimo permetterà quindi al nastro di scorrere in maniera più fluida mentre, con l’aumentare della resistenza, l’atleta sarà costretto a compiere uno sforzo più intenso;
  • Livelli di inclinazione: la pendenza del nastro serve a rendere l’allenamento più realistico ed intenso, simulando una salita durante la camminata o la corsa; di norma può variare dal 10% fino al 40%. Quasi tutti i tapis roulant offrono questa possibilità (che, tra l’altro, rende l’allenamento più intenso e implica un maggior consumo calorico); la differenza sta essenzialmente nel fatto che nei modelli magnetici la pendenza va regolata manualmente, mentre nei modelli elettrici può essere anche automatica (un piccolo motorino elettrico azionato dalla consolle alza ed abbassa la pedana anche durante la pratica)

Dimensioni

Il fattore dimensioni gioca un ruolo estremamente importante nella scelta del proprio tapis roulant, perché da esso conseguono anche la praticità d’uso e le prestazioni sportive del tuo strumento di allenamento.

Misure e ingombro

Per misure ed ingombro si intendono le dimensioni vere e proprie del tapis roulant che devono essere considerate prima dell’acquisto per essere certi di poter ospitare il tappeto in maniera adeguata. Assicurati che il modello che scegli abbia delle rotelle, per spostarlo da un ambiente all’altro e, soprattutto, che sia richiudibile, in modo da occupare meno spazio. Alcuni tappeti, di solito quelli magnetici, possono essere ripiegati completamente, in modo da poter essere riposti addirittura sotto un letto e ridurre al massimo l’ingombro.

Superficie di corsa

Con questo termine intendiamo la dimensione del nastro su cui si corre, un elemento da non sottovalutare perché può condizionare enormemente la performance sportiva. Pensaci: più cammini o corri veloce, più la falcata delle gambe sarà lunga; ciò significa che avrai bisogno di una superficie abbastanza lunga da accogliere in maniera adeguata questa falcata. Parlando in cifre: per una camminata sostenuta, va bene un tappeto della lunghezza di 1 metro e largo circa 40 cm (che è la misura standard più diffusa attualmente sul mercato dei tappeti ad uso domestico), mentre se vuoi correre in maniera intensa, diciamo superando i 7 km/h, dovrai orientarti verso un tapis roulant con superficie di almeno 130 cm di lunghezza per circa 50 cm di larghezza.

Comfort

Il comfort ha un ruolo decisivo nell’acquisto di un tapis roulant, non solo per chi lo utilizza con frequenza, perché un tappeto confortevole rende l’allenamento più pratico e piacevole per tutti.

Cosa rende un tapis roulant confortevole?

  • Console: tutte le console forniscono informazioni relative a velocità, calorie bruciate, distanza percorsa, pendenza e tempo trascorso. A seconda di quanto sofisticato è il tappeto scelto, potrai usufruire di una console con display retroilluminato, dalle dimensioni importanti e quindi di più facile lettura. Alcuni modelli comprendono persino una fascia cardiaca o sensori palmari per la rilevazione del battito cardiaco, la cui lettura può essere visualizzata sul display;
  • Vani porta-accessori: rendono l’utilizzo del tapis roulant più comodo perché ti permettono di avere, a portata di mano, oggetti che possono tornare utili, come u asciugamani o una borraccia;
  • Accessori extra: alcuni modelli prevedono l’ingresso per il lettore MP3 o per una chiavetta USB per ascoltare la propria musica preferita durante l’allenamento, altri hanno includono addirittura dei piccoli schermi LCD per intrattenerti durante l’allenamento.