La migliore bicicletta per bambini del 2020

L’acquisto della prima bicicletta per il tuo bambino è sempre una scelta importante. Lo sappiamo tutti: le attività sportive fatte all’aperto fanno davvero bene, al corpo, alla mente e alla socializzazione. Incoraggiare tuo figlio a questa pratica è una delle cose migliori che puoi fare per lui. 

Tra l’altro, la prima bici è proprio uno di quei regali che non si dimentica: nella testa di un bambino è una tappa di passaggio importante che lo colloca nella categoria dei “bimbi grandi”

Ovviamente, vuoi anche scegliere il modello migliore e più sicuro, per essere certo che possa imparare a pedalare con fiducia e in tutta protezione. Spesso però è complicato orientarsi nella ricchezza delle offerte che ci sono oggi sul mercato, specialmente per chi muove i primi passi sulle due ruote.

Ecco perché abbiamo selezionato per te alcune delle migliori biciclette per bambini tra i quali scegliere.

Bikestar RU-12-WD-WHIT: la bicicletta in legno senza pedali

migliore bicicletta per bambini senza pedali

Questa bici senza pedali è il primo modello acquistabile per far sentire il bambino sicuro sul sellino mentre tiene ancora i piedi a terra. Si tratta di un modello pensato per i più piccoli che cominciano a abituarsi all’idea di andare in bicicletta. Le altezze regolabili di manubrio e sellino si adattano facilmente alla crescita del bambino e a seguirlo nel tempo.

La struttura del telaio in legno la rende un modello resistente ma leggero da spostare, oltre ad essere anche un oggetto dal design molto elegante, con quell’attenzione nella lavorazione tipica degli oggetti prodotti artigianalmente con materiali naturali.

Le ruote sono spesse e adatte ad ammortizzare urti e ostacoli, lo sterzo è leggero ed è agevole da muovere, grazie ai cuscinetti a sfera.

La generale leggerezza della struttura la rende una bici adatta ai primi anni di vita del bambino, finché questo non si sentirà sicuro nell’allontanare i piedi da terra e spingerli sui pedali. Unico difetto: l’assenza di pedali lo rende comunque un prodotto a tempo, destinato cioè ad essere sostituito. Di conseguenza, chi desidera pianificare un unico acquisto tenderà a orientarsi verso una bici con le rotelle laterali ad assistere la pedalata.

Vantaggi

  • leggera
  • robusta
  • elegante
  • regolabile

Svantaggi

  • senza pedali

Conclusioni

Un’ottima prima bicicletta, maneggevole e leggera, per accompagnare il tuo bambino nei suoi primissimi passi in sella all’insegna del divertimento.

Una chicca in più? Trattandosi di un modello in legno puoi anche conservarla nel corso degli anni con pochissima manutenzione (basta una mano di lucido protettivo di tanto in tanto) ed utilizzarla come oggetto decorativo, nella camera di tuo figlio oppure in un’altra stanza

Dino Bikes Spiderman: la bici di Spiderman

migliore bici per bambini Spiderman

Un modello più classico, con pedali, sellino, freni a manubrio e rotelle d’accompagnamento, questa Dino Bike, fatta in Italia e dedicata al personaggio della Marvel tanto amato da generazioni di bambini, è una classica bici per cominciare a lasciarsi andare a pedalare con la sicurezza delle rotelle finché lo si ritiene necessario.

La struttura classica orizzontale permette al bambino di star dritto alla guida, le ruote gonfiabili sono facilmente riparabili in caso di forature. Questa è una bici che va bene per un bambino di circa 95 cm di altezza, ovvero dai tre anni in su.

Questa bici è inoltre dotata di copricatena in plastica con stampa decorativa; non si tratta di un mero fatto estetico ma di un importante aiuto, perché evitando che i vestiti entrino in contatto con la catena previene brutte cadute. Oltre che evitare frequenti lavaggi!

La somiglianza della bicicletta Dino Bikes Spiderman a una classica bicicletta da adulto la rende particolarmente amata dai bambini che vogliono sentirsi grandi e andare in giro insieme a un genitore.

Inoltre, è anche dotata di una piccola borraccia sotto al sellino, così da permettere al tuo bambino di dissetarsi ogni volta che ne sente il bisogno.

Ti piacerebbe accompagnare tuo figlio nelle prime scorribande su due ruote ma sei poco allenato? Guarda la selezione di biciclette elettriche

Volendo è possibile abbinare alla bici il caschetto e le protezioni sempre a tema Spiderman. Il prezzo è leggermente più alto della bici senza pedali, ma resta comunque competitivo nell’ambito delle biciclette a pedali e con rotelle d’accompagnamento.

Attenzione a non esagerare però con la velocità: questo particolare modello è dotato solo di freno anteriore che, se utilizzato per arrestare una bici lanciata a tutta rapidità, senza l’ausilio delle rotelle, può portare a cadute poco piacevoli. 

Vantaggi

  • moderna
  • con rotelle ausiliarie staccabili
  • facile da montare anche per i meno esperti
  • qualità Made in Italy
  • il personaggio di Spiderman la rende particolarmente amata dai bambini più grandicelli

Svantaggi

  • le ruote possono forarsi quindi bisogno fare attenzione ai terreni su cui la si porta
  • ha solo il freno anteriore

Conclusioni

Una scelta pensata per chi vuole acquistare un prodotto che duri maggiormente nel tempo. La bici perfetta per i bambini che desiderano già una bici “da grande”.

amazon box=”B0014IZIPO” template=”solobutton” title=”Dino Bikes Spiderman”]

Chicco 17161 – Prima Bicicletta: la bicicletta per tutti i bambini dai 2 anni in su

miglior bici bambino

Anche questo modello, adatto a tutti i bambini a partire dai 2 anni, è senza pedali. Il manubrio e il sellino sono regolabili in altezza per accompagnare il tuo bambino nella crescita, e il telaio in metallo ultraleggero risulta leggerissimo da trasportare, anche per i bambini più piccoli.

In questo modo non solo li abituerai a fare sport all’aperto, ma li renderai autonomi e sicuri di sé

Lo stile è moderno, il design scattante e il colore rosso fuoco. Queste caratteristiche, insieme alla comodità del sellino, il manubrio antiscivolo e le ruote forti e resistenti anti-foratura lo rendono un modello sicuro e adatto alle esigenze del tuo bambino. Non a caso, come dimostra questo video, è sempre tra i consigli di acquisto come regalo per bambini. 

Questa bici ha inoltre un prezzo davvero competitivo rispetto agli altri modelli elencati, il che la rende adatta a chi non ha un grosso budget a disposizione ma che comunque desidera scegliere un prodotto sicuro e appropriato alle esigenze del piccolo.

 

Vantaggi

  • leggera
  • ruote anti-foratura
  • economica
  • disponibile in tanti colori

Svantaggi

  • la vernice colorata può graffiarsi

Conclusioni

Ottimo rapporto qualità prezzo per i ciclisti più piccini. Una bici pensata in tutto e per tutto per le loro esigenze.

Come scegliere la prima bicicletta

La bicicletta è uno degli oggetti più classici legati all’infanzia, immancabile nella vita di tutti i bambini da generazioni, ed è un ottimo metodo per invogliare i più piccoli ad uscire e giocare all’aria aperta.

Ma come orientarsi nella scelta della prima bicicletta? Ricorda innanzitutto che su quella bici deve salire tuo figlio, perciò deve necessariamente essere comoda, robusta e di facile da gestire in autonomia. 

Perché il bello è proprio questo: sentirsi grande!

Età

Come per tutte le cose che riguardano la sfera individuale, non esiste il momento giusto per acquistare la prima bicicletta di tuo figlio. Dipende molto da lui, dai suoi interessi, dalle sue facoltà motorie, estremamente soggettive. Alcuni la amano alla follia fina dai 2-3 anni, altri semplicemente si interessano più tardi

Se sei un grande appassionato di bici sicuramente non vedrai l’ora di pedalare al fianco di tuo figlio ma fai attenzione, non mettergli fretta. Ricorda che l’esempio è la tua arma migliore. 

Rotelle e pedali: si o no?

Da qualche anno il vecchio triciclo è stato rimpiazzato dalla bicicletta senza pedali, spinta con i piedi, che aiuta il bambino a imparare a gestire meglio la posizione e a mantenersi in equilibrio. 

Anche i riflessi sono molto stimolati con questo tipo di modello: è infatti dimostrato che i bambini che approcciano le due ruote con bici senza rotelle e pedali sono più avvantaggiati nel passaggio alla bici classica.

Se si opta per l’acquisto di un modello a pedali, tuttavia, una buona norma è quella di accertarsi comunque della presenza della rotelle ausiliarie rimovibili, che sono un sostegno momentaneo necessario al bambino per acquisire fiducia in se stesso e sicurezza nel lasciarsi andare alla pedalata.

Sebbene su questo particolare aspetto vi siano pareri contrastanti, le rotelle ausiliarie possono anche essere rimosse una per volta, in modo da aiutare il bambino a sentirsi sicuro prima su tre ruote d’appoggio e successivamente solo con due. 

La misura della bicicletta

Un altro fattore da tenere in considerazione nell’acquisto della prima bicicletta è la misura. Una bici troppo alta o grande infatti, renderà il piccolo insicuro, e questi potrebbe avere difficoltà a lasciarsi andare. Una bici troppo piccola, tuttavia, può risultare altrettanto problematica, in quanto scomoda. Inoltre, potrebbe spingere il bambino ad assumere posizioni innaturali ed errate con la schiena.

migliore_bicicleta_bambino

La cosa migliore è scegliere un modello della giusta dimensione che però sia anche regolabile nel tempo, in modo tale da assicurare al bambino l’utilizzo della sua bici, con o senza pedali, con o senza rotelle, per tutto il tempo di cui ha bisogno.

La misura della prima bicicletta è adatta a una statura del bambino compresa tra i 90 cm e i 135 cm. Per un bambino intorno ai 90 cm si consiglia la misura baby, normalmente di 12 pollici, per un’altezza intorno ai 105-110 cm si consiglia la 14 pollici, per 120 cm la 16 pollici fino alla 20 pollici per i bambini più alti. L’ultima misura è la 24 pollici che può essere usata fino ai 155 cm di altezza.

Normalmente, a fare da parametro è la misura che va dal cavallo della gamba al piede: in base ai centimetri potrai regolarti sull’altezza massima della sella. Affidati ai numeri: non tutti i bambini nella fascia dai 3 ai 5 anni hanno la stessa altezza, non lasciarti guidare solo dall’età. 

Ad ogni modo, è sempre meglio provare la misura dal vivo e accertarsi di quale sia la più comoda per il tuo bambino. Nel caso di dubbio ti consigliamo sempre di scegliere la misura leggermente più grande. I bambini, si sa, crescono in fretta!

La sicurezza, prima di tutto

Quando lo porterai a giocare con la sua nuova bicicletta, tuo figlio sarà preso da tantissime nuove cose da sperimentare: l’entusiasmo per la novità, la concentrazione per mantenere l’equilibrio, lo sforzo di coordinarsi.

Non baderà alla propria sicurezza, puoi starne certo. Per questo è fondamentale mantenere alcune accortezze, per evitare di farsi male e abbandonare il gioco prima ancora di aver imparato ad usarlo.

  • presenza di un adulto. Sempre, anche quando sembra che tuo figlio se la sappia cavare da solo. Non perderlo mai di vista, anche se a distanza;
  • senso del pericolo. Abbiamo parlato tantissimo della sensazione di libertà che dà la bicicletta, ed è bello che tuo figlio la viva in assoluta serenità. È altrettanto importante, però, che tu gli spieghi a quali pericoli può andare incontro mentre sta imparando (mantenere la distanza da un muretto, girare al largo da un cancello pesante), così che possa divertirsi in tutta sicurezza;
  • l’uso del casco. No, non è eccesso di zelo: a volte una banale caduta, anche da fermo, può provocare un danno serio se si batte la testa troppo forte o nel punto sbagliato. Abitualo al caschetto protettivo, sempre, senza paranoie o eccessivi timori. Liberi di muoversi è bello, protetti è meglio. 

Aggiungiamo infine un dato: verifica sempre che il tuo acquisto si attenga alla normativa europea EN 71, che regola gli standard di qualità e sicurezza che tutti i giocattoli devono avere per poter essere considerati “acquisto sicuro”. 

La partenza e la frenata

Una bicicletta della giusta dimensione e del giusto tipo consentirà al tuo bambino di imparare a gestire i due momenti fondamentali della pedalata: la partenza e la frenata. 

La partenza deve essere data con una spinta iniziale dei piedi che poi vengono, o meno a seconda della bici. appoggiati sui pedali. Insegna a tuo figlio a spingersi con i piedi da terra; quando sarà più grande e avrà un buon equilibrio potrà invece usare il metodo del pedale alto.

La frenata, invece, non deve mai essere fatta con il freno anteriore se si vogliono evitare pericolosi ribaltamenti Una delle prime cose che insegnerai a tuo figlio, infatti, quando sarà alle prese con la sua prima bicicletta dotata di freni al manubrio, sarà di frenare con i freni posteriori. Verifica soltanto che siano sufficientemente lubrificati per permettergli di stringerli con la sua mano. 

Un mezzo di trasporto ecologico

Sembra quasi banale dirlo, data l’ovvietà dell’affermazione: spostarsi in bici fa bene non solo alla salute psico-fisica, ma anche e soprattutto all’ambiente (oltre che al portafogli!).

Fortunatamente, negli ultimi anni, molte persone stanno prendendo consapevolezza dei danni che abbiamo prodotto nel corso degli anni all’ambiente e, soprattutto nelle città, non è insolito incontrare gente che si sposta su due ruote per raggiungere il proprio posto di lavoro. 

Questo anche grazie all’azione di sensibilizzazione di molte associazioni ambientaliste, che con la loro opera di divulgazione hanno costretto le municipalità ad attrezzarsi anche con piste ciclabili. Tra queste, FIAB ha sicuramente avuto un ruolo molto importante. 

Vuoi iniziare ad usare la bici in abbinamento all’auto per spostarti in città? Guarda la nostra selezione di bici pieghevoli. 

È fondamentale, oggi più che mai, insegnare questo concetto ai nostri figli fin dall’infanzia, non solo a parole, ma anche e soprattutto con l’esempio. Cresceranno come adulti consapevoli, rispettosi e, magari, ben allenati. 

L’educazione stradale 

Vi sarà magari capitato, passeggiando anche a piedi con vostro figlio, che vi interroghi sul significato dei segnali stradali che incontrate lungo il cammino.

L’acquisto di una nuova bicicletta potrebbe essere un’ottima occasione per iniziare a parlare di educazione stradale in casa. Sicuramente, a questa età, voi sarete sempre lì al suo fianco a proteggerlo e a guidarlo, ma spiegare alcuni fondamentali, perché li interiorizzi, non può che fargli bene.

Via libera allora a libri colorati e filmati da guardare insieme (questo ad esempio è davvero molto carino!) per imparare e ricordare come ci si comporta in strada. 

Quale modello scegliere

Alla luce di tutte queste informazioni, qual è la migliore bici per il tuo bambino? Beh, se il piccolo ha due anni, invece di acquistare l’ormai datato triciclo, ti consigliamo una bici senza pedali, come la Bikestar Premium. Si tratta di un modello elegante, resistente e leggero, e le diverse caratteristiche tecniche lo rendono stabile e adatto a fare muovere i primi passi in sella al tuo bambino. Il telaio in legno è robusto e sicuro e le ruote anti-foratura la rendono adatta anche ad essere usata all’esterno. 

La userà solo qualche anno, ma per te potrebbe restare, per sempre, un piccolo cimelio da custodire.

Se invece cerchi un modello a pedali, che possa prepararlo alle corse in bici all’aria aperta e che lo accompagni anche nella rimozione delle rotelle d’accompagnamento, ti consigliamo la Dino Bike Spiderman, un’ottimo prodotto dal design moderno e adulto, e dalla qualità garantita da un marchio made in Italy. Inoltre la borraccia sotto al sellino la rende ancora più amata dai piccoli ciclisti.

Leggera e maneggevole, saprà dare a tuo figlio quella sensazione di autonomia che lo aiuterà a guadagnare fiducia in se stesso.