Miglior scheda madre am4 del 2021

Ecco la classifica dei migliori prodotti della categoria Scheda Madre Am4:

MSI B450 Tomahawk MAX II Scheda Madre Gaming AMD AM4 DDR4 m: è il più venduto, la valutazione media è 4,6 con 308 recensioni

MB MSI MPG B550 GAMING PLUS ATX AMD AM4: seconda posizione per questo prodotto

ASUS ROG STRIX B550-F GAMING (WI-FI): terza posizione per questo prodotto, la valutazione media è 4,6 con 2173 recensioni
OffertaBestseller No. 1
MSI B450 Tomahawk MAX II Scheda Madre Gaming AMD AM4 DDR4 m.2 USB 3.2 Gen 2 HDMI ATX
308 Recensioni
MSI B450 Tomahawk MAX II Scheda Madre Gaming AMD AM4 DDR4 m.2 USB 3.2 Gen 2 HDMI ATX
  • Compatibile con i processori AMD Ryzen 9, Ryzen 7 e Ryzen 5 AM4 della terza generazione.
  • Turbo M.2 con Gen 3x4, tecnologia AMD StoreMI, Turbo USB 3.2 Gen2 per trasferimento dati rapido.
  • Core Boost e DDR4 Boost garantiscono prestazioni sempre elevate.
  • Audio Boost per un suono di qualità professionale.
  • Facile da usare grazie ai connettori ben posizionati e al design del platino.

Acquista su Amazon
OffertaBestseller No. 2
MB MSI MPG B550 GAMING PLUS ATX AMD AM4
  • ATTENZIONE! Verifica se i tuoi componenti (memorie RAM, processore) siano compatibile con questa scheda madre prima di acquistarla!
  • Alimentato da AMD Ryzen 9 di terza generazione, Ryzen7, Ryzen 5 AM4 per massimizzare la connettività e la velocità con dual M.2, PCIe 4.0, USB 3.2 Gen2 e fino a 128 GB di DDR4 (4400 MHz)
  • Con i processori Ryzen di terza generazione, questa scheda madre è dotata della recente soluzione Lightning Gen 4 sia su slot PCI-E che M.2, che consentono un trasferimento più veloce dei dati su schede grafiche, dispositivi di archiviazione e dispositivi di rete
  • Mystic Light fornisce una funzione completa per controllare la luce RGB in tutto il sistema; supporta sia la striscia RGB che la striscia LED RAINBOW e 16,8 milioni di colori/29 effetti controllati in un solo clic
  • AUDIO BOOST che premia le tue orecchie con una qualità del suono da studio per un'esperienza di gioco più coinvolgente

Recensioni

Scheda madre valida che col cashback è mooolto interessante!
Consegna Amazon impeccabile! Non ho ancora collaudato la scheda ma leggendo le altre recensioni è una buona scheda dal prezzo competitivo! Nel periodo di novembre 2020, su questa scheda, MSI farà un cashback di 30 euro. Quindi, per 108 euro penso ne valga proprio la pena acquistarla. Il chipset B550 è già pronto per il ryzen 5000 anche se qui su Amazon non se ne vede l'ombra.
Ottimo prodotto
Usata per assemblare il mio nuovo PC (dopo 10 anni quello vecchio, sebbene avessi gli HD in RAID e un processore della serie i7, è sicuramente obsoleto). Ho deciso di creare un PC senza tante pretese ma che si possa, eventualmente in futuro, aggiornare con dei componenti più prestanti. Il mio intento era di avere un PC relativamente prestante ma silenzioso (cosa per me indispensabile). La scheda abbinata ad un processore Ryzen 5 3600, RAM Crucial Ballistix 3600 MHz 16 GB, SSD Sabrent Rocket Nvme PCIe 4.0 M.2 2280 e scheda video GeForce GTX 1650 - Super Gaming X si è rivelata perfetta pere le mie esigenze. Devo dire che in termini di velocità e stabilità il sistema è perfetto, con il case Fractal Design Define R6 USB-C e il dissipatore Noctua NH-D15 è praticamente inudibile. Speriamo che resti a questi livelli anche nel futuro.
Consigliatissima!
Dovendo realizzare la mia prima build, ho optato per una soluzione AMD, spinto dalle performance annunciate con i nuovi ryzen della serie 5000. Inizialmente si pensava che questi nuovi processori non fossero compatibili con le mobo 450 e 470, per cui una 550 era una scelta obbligata. Rimango più che soddisfatto di questa MSI B550 estremamente equilibrata in termini di prestazioni prezzo. Il software di gestione (Dragon Center) è molto intuitivo e permette un ottima gestione di tutto: si hanno 3 profili di funzionamento silent, balanced ed extreme performance più uno customizabile, è possibile gestire a proprio piacimento gli rgb con tre profili differenti ed inoltre si ha accesso agli aggiornamenti software e bios delle periferiche msi. Infine direi che presenta un ottima gestione dell'overclock e delle fan speed dal bios, con una grande disponibilità di connettori. Allego un immagine con la posizione e tipo di connettori. Che dire, straconsigliata se per un prezzo fino a 150€

Acquista su Amazon
OffertaBestseller No. 3
ASUS ROG STRIX B550-F GAMING (WI-FI), Scheda Madre Gaming AMD B550 ATX con PCIe 4.0, Fasi di Alimentazione in Team, 2.5Gb Lan, WiFi 6 (802.11ax), dual M.2, SATA 6 Gbps, USB 3.2 Gen 2, Aura Sync RGB
2.173 Recensioni
ASUS ROG STRIX B550-F GAMING (WI-FI), Scheda Madre Gaming AMD B550 ATX con PCIe 4.0, Fasi di Alimentazione in Team, 2.5Gb Lan, WiFi 6 (802.11ax), dual M.2, SATA 6 Gbps, USB 3.2 Gen 2, Aura Sync RGB
  • ATTENZIONE! Verifica se i tuoi componenti (memorie RAM, processore) siano compatibile con questa scheda madre prima di acquistarla!
  • Socket AMD AM4 per serie processori AMD Ryzen 5000 / 4000 G/ 3000
  • La migliore connettività per il gaming: Pronto per PCIe0-ready, doppio M.2, USB 3.2 Gen 2 Type-C più HDMI 2.1 e supporto di uscita DisplayPort 1.2. Collegamento in rete scorrevole: WiFi 6 (802.11ax) e Intel 2.5Gb Ethernet a bordo con ASUS LANGuard
  • Soluzione di alimentazione affidabile: Stadi di potenza accoppiati con connettore di alimentazione ProCool, induttanze in lega di alta qualità e condensatori durevoli. Software rinomato: i dashboard intuitivi per il BIOS UEFI e ASUS AI Networking rendono semplice la configurazione delle build di gioco
  • Design DIY: Include schermo I/O premontato, BIOS FlashBack, Q-LED e SafeSlot.

Recensioni

Mobo di altissima qualità, forse la migliore B550 ITX
Per la mia ultima build (usata quasi esclusivamente per gaming) ho deciso di andare sul formato ITX perché tanto con il mio tipo di uso non ho necessità di case particolarmente massicci. Utilizzo solo 3 hard disk (sistema, giochi e archivio), solo due banchi di ram, nessuna scheda PCIE aggiuntiva, e giocando in full hd non ho necessità di schede video particolarmente di spessore, quindi ho deciso di fare una build ITX visto che ormai con schede madri come questa non ci sono più particolari limitazioni rispetto a schede ATX. Ero indeciso tra questa e la ASRock ma alla fine questa di ASUS mi ha ispirato di più, in realtà avrei preso la Aorus Pro Wifi di Gigabyte ma non avendo l'header per la porta USBC sul case l'ho esclusa. Il mio utilizzo della mobo finora è stato al 100% con una installazione pulita di Windows 10, build 20H2. Sono appassionato di Linux ma non ho ancora avuto modo di testare il nuovo computer e quindi la mobo con Linux, quando lo testerò aggiornerò la recensione. Purtroppo sul nuovo computer il mio KDE Neon non ne voleva sapere di avviarsi, forse a causa del cambio di hard disk da SATA a NVMe, quindi dovrò reinstallare. Resto dell'hardware di questa build: Ryzen 5 5600x 2x8 Crucial Ballistix 3600 cl16 EVGA RTX 2060 SC Samsung 970 EVO Plus NVMe CoolerMaster MWE Gold 550W NZXT Kraken X42 NZXT H210i CARATTERISTICHE La scheda ha praticamente tutti gli slot e i connettori che servono per un PC "small form factor" senza compromessi particolari (per la lista completa delle porte presenti vi lascio al sito di Asus). Utilizza il chipset B550 che io preferisco rispetto all'X570 per un PC di questo tipo che non richiede un gran numero di dispositivi di IO (soprattutto USB posteriori). Senza scendere troppo nei dettagli, le differenze sono la quantità di lane pcie-4 e la quantità di IO posteriori, nel mio caso, utilizzando solo GPU e NVME su PCIE4, questa mi va bene (il secondo slot NVME è PCIE3 ma io non penso lo userò mai), oltre a questo, non mi dispiace usare un hub usb esterno da scrivania per le porte USB (è anche più comodo rispetto all'andare ogni volta dietro al case), quindi anche per questo motivo con il B550 non ho nessuna limitazione. Un'altra cosa che preferisco del B550 è il fatto che non richiede una ventola di raffreddamento dedicata; questa scheda madre ha comunque una ventolina per raffreddare il VRM ma salvo utilizzi estremi non si attiva mai perché comunque Asus ha dotato il vrm di un dissipatore passivo abbastanza efficace, e secondo quanto leggo in internet, questa ventolina è utile solo in scenari estremi, per esempio con un Ryzen 5950x overcloccato il VRM viene sforzato al massimo richiedendo il funzionamento della ventolina (che si accende solo quando il VRM raggiunge 60C), ma per un uso normale con una CPU non estrema come il mio 5600x, è del tutto probabile che questa ventolina non si accenderà mai. VENTOLE E LED Per collegare le ventole, ci sono tre headers sulla mobo, una per la CPU, una per la pompa per il dissipatore a liquido, e una per eventuali ventole del case (è necessario usare uno splitter per usare più di una ventola). Tutti e tre sono connettori pwm quindi controllabili tramite bios con curve personalizzate, si possono anche settare a 0rpm nelle curve per far partire la ventola solo a certe temperature. La mobo supporta ovviamente anche le ventole controllate solo tramite voltaggio (3 pin). Ci sono poi due connettori per strisce led, uno a tre pin e uno a quattro per l'AURA RGB di ASUS, che io non uso perché uso lo scatolino di NZXT controllato via usb. A proposito di componenti interni controllati via USB, la mobo ha una singola porta interna (USB 9Pin) quindi potrebbe essere necessario uno splitter se come me avete sia il dissi che un controller ventole da collegare internamente, dovrete comprare quindi uno splitter per la usb 9pin interna (non è incluso, io ne avevo già uno per fortuna). RETE Per la connettività di rete, la mobo usa il chipset Intel I225-V con ethernet a 2.5Gb, WiFi AX e Bluetooth 5.1, per il wifi è inclusa un'antennina piuttosto ballerina e che tende a sdraiarsi alla mimina vibrazione, che io ho fissato al case con una striscetta adesiva. Il WiFi prende bene anche ad una buona distanza dal router (io uso la Vodafone Station Revolution che come access point non è niente di speciale), e il bluetooth per quelle quattro volte che l'ho usato ha fatto il suo lavoro senza disconnessioni o stranezze. AUDIO Per l'audio, abbiamo il chipset che Asus chiama SupremeFX S1220A, che altro non è che una versione con alcune customizzazioni software del Realtek ALC1220. L'audio è molto pulito secondo me, e secondo quanto pubblicizzato da Asus, potrebbe supportare l'amplificazione per cuffie fino a 600+ Ohm di impedenza, io uso delle Sennheiser HD599 che hanno circa 50ohm di impedenza, e si sentono davvero bene. Sono presenti vari magheggi software per alterare l'audio con equalizzatori e giochetti vari, per i dettagli vi lascio al sito di Asus, io personalmente non li uso perché non sono un fan di questi programmini o degli equalizzatori, ho installato solo il driver audio di base e basta, tutte le cavolate aggiuntive di Asus non mi servono assolutamente a niente e mi complicano la vita. Mi da fastidio però che anche senza aver installato i loro programmini aggiuntivi, compare tra i dispositivi audio un certo "Sonic Studio virtual mixer" che è un dispositivo audio virtuale usato dal loro programmino per i magheggi audio, è possibile però nasconderlo dalle impostazioni audio di Windows. SOFTWARE E BIOS Asus fornisce un mucchio di utility software che secondo il mio modesto parere sono piuttosto inutili. Appena installato il sistema operativo, viene visualizzata una notifica per installare il programmino di Asus per la gestione dei driver della mobo, che si chiama Armoury Crate, se proprio non ve la sentite di scaricare individualmente i driver usatelo e poi rimuovetelo in quanto non serve a un cavolo. Se usate gli header per le strisce led, dovrete scaricare il loro programmino Aura Sync, io uso le strisce led di NZXT quindi utilizzo il loro software chiamato CAM, se mai utilizzerò Aura Sync aggiornerò la recensione. Altre utility che potrebbero essere interessanti sono il Sonic Studio 3 se volete avere profili particolari per l'audio, io personalmente non ne ho bisogno come ho scritto sopra, e il RamCache che accelera le operazioni di lettura e scrittura mettendo in cache sulla RAM inutilizzata i file usati più di recente (non molto utile se usate un SSD NVMe). Interessante il loro Intelligent Processors 5, che permette sostanzialmente di modificare tutto quello che vedete anche nel bios e di overcloccare da dentro Windows, ma l'interfaccia mi lascia perplesso e sinceramente non l'ho trovato molto utile, visto che posso fare tutto da bios, old school ma funziona. Asus offre poi un mucchio di altre utility delle quali non sento davvero il bisogno quindi non commenterò per non allungare troppo la recensione, le sbolognerò con un semplice "sono totalmente inutili". Per quanto riguarda il bios, è piuttosto complesso ma è presente una EZ Mode per chi non avesse voglia di impegnarsi troppo, che permette di cambiare facilmente l'ordine di boot, le curve per le ventole, e altre faccende di base. Nella modalità avanzata comunque ci sono tantissime impostazioni interessanti, che vi consiglio di esplorare. Mi piace il fatto che posso impostare delle curve per le ventole collegate alla mobo per settarle una volta e dimenticarmene per sempre senza usare software particolari (anche se per ora sto usando lo scatolino di NZXT per le ventole), oltre a questo, la quantità di impostazioni è impressionante, potrete settare praticamente qualsiasi cosa vi venga in mente direttamente dal bios. Poi c'è tutta la parte legata all'overclocking, io ho smanettato un pochino ma il PC è nuovo e gira benissimo, non mi va di tirarlo troppo per adesso, quindi ho solo attivato il Precision Boost Overdrive sulla CPU e settato un paio di altre cosine qua e là (per esempio il DOCP per usare le ram alla loro massima frequenza). TEMPERATURE, PREGI, DIFETTI E ROBE VARIE La scheda è assolutamente ottima sotto tutti gli aspetti, ci sono solo un paio di cose che non mi convincono. La prima è il fatto che per l'audio del pannello frontale, l'header è in un punto parecchio difficile da raggiungere, ma niente di grave. Un'altra cosa che non mi convince al massimo è la porta USB-C AUDIO, con la mobo è incluso un cavettino per collegare le cuffie con il jack a questa porta USBC, ma usandola ci sono delle anomalie audio, credo sia legato a qualcosa che non va con il driver audio per via delle prove che ho fatto, ma non ho indagato, comunque non ne capisco l'utilità, magari in futuro quando anche le cuffie useranno la fantomatica porta USBC. Infine l'antenna che includono non vuole saperne di stare in piedi, la base è troppo piccola quindi per non trovarmela sempre sdraiata l'ho incollata con una striscia adesiva, cosa gli costava fare una base più grossa per l'antenna non si saprà mai. Particolarità di queste board asus, sono i jack audio illuminati, se vi capita spesso di smanettare dietro al case per collegare cuffie o casse, può essere utile. Una cosa molto apprezzabile invece è il fatto di poter fare il flashing dal bios tramite USB anche senza la CPU installata, questa è una di quelle funzionalità che probabilmente non serviranno mai ma quando verrà il momento potrebbe salvarvi la vita (per esempio dopo un bad flash o corruzione del bios), sempre per quanto riguarda il bios, si possono salvare i profili e anche esportarli su USB, si può infine resettare il bios, altra cosa che può essere utile in caso di overclock malriusciti che impediscono il boot. Altra cosa utilissima da segnalare, sono i led di diagnostica direttamente sulla mobo, che permettono di diagnosticare eventuali errori di assemblaggio o componenti guasti. Ancora nel bios, un'impostazione molto utile che vi consiglio è quella per abilitare ERP durante gli stati S4 e S5, questo spegne completamente le porte usb e tutti i led della mobo quando il computer è spento o in sospensione (non ricordo in quale sottomenu si trova, ma basta cercare ERP premendo F9 nel bios). Da apprezzare il manuale di istruzioni davvero dettagliato e gli stickers simpatici da incollare in giro per far capire a tutti che razza di nerd vergognosi siete (io uno l'ho attaccato sulla mia macchina, sicuramente meglio dello sticker con la mela di Apple secondo il mio modesto parere). CONCLUSIONE Sinceramente, non riesco a trovargli difetti particolari a parte il posizionamento del cavo per l'audio frontale e l'antenna che non sta in piedi, la scheda si comporta benissimo, e il mio sistema è perfettamente stabile, tutto funziona alla perfezione. Se non avete necessità di avere una decina di porte usb posteriori o due SSD NVMe 4.0, potete benissimo considerare il chipset B550, che mi sembra assolutamente ideale per una build moderna in formato ITX assolutamente future proof (in quanto sia l'SSD che la GPU sono PCIE4, anche se al momento nè gli SSD nè le GPU possono sfruttare appieno questa cosa). Altamente consigliata, quindi 4.5 stelle arrotondato a 5.
Strix B550-F Gaming WiFi
Da un po' aspettavo le schede su chipset b550, finalmente eccole. Si tratta di un buon "compromesso" tra le x470 e le x570. A differenza delle 470 e come le 570 è stato introdotto il supporto al pcie 4, anche se pur parziale in quanto solo la prima linea pcie supporta la nuova tecnologia. Il vantaggio principale di ciò sta nel poter sfruttare appieno la velocità dei nuovi ssd nvme pcie 4 che si stanno affacciando di questi tempi sul mercato, ma questo soltanto sullo slot m2 superiore. Su quello inferiore è invece supportato il pcie 3 che cmq garantisce buone velocità. Altra differenza dalle 570 è la mancanza della ventolina di raffreddamento del chipset in quanto questo b550 "lavora" a temperature più contenute. Oltre ai 2 slot m2 dispone di 6 porte sata III (ma sappiate che inserendo un qualsiasi m2 nello slot inferiore si disabilitano le sata 5 e 6), di un totale di 8 porte USB (tra 3.2, 3.1, type C e 2.0), di wifi 6 (tecnologia che sarà molto utile in un prossimo futuro) e bluetooth, quindi connettività assai completa. Un totale di 6 connettori per ventole che possono gestire il tutto in modalità pwm o dc, supporto RAM fino a 128gb @4400MHz, anche se con i Ryzen attuali è inutile spingersi fin lì, il bios flashback (per flashare il bios anche in assenza di CPU o RAM), supporto per doppia GPU, connettori rgb a 5 e 12v ed illuminazione gestibile facilmente da Aura. La compatibilità parte dalla serie Ryzen 3000, quindi niente Ryzen 1 e 2 serie, ma sicuramente supporterà i prossimi 5000. Che dire la scheda è bellissima, costa ancora un po' tantino ma la qualità c'è, completa di tutto, ottima per costruirsi una nuova build basata su Ryzen 3000 o sui nuovi 5000, anche se questo dovrebbe essere l'ultimo upgrade su piattaforma AM4.
ottima scheda madre
ormai e quasi un emse che la utilizzo e tutto funziona alla grande ...per qualsiasi problema la community è sempre pronta ad aiutare arriva anche con la pinna per la parte wi-fi il bundle della confezione non presenta tanti accessori ma ha tutto quel che serve .... sono molto soddisfatto

Acquista su Amazon
Condividi il tuo amore