Il miglior processori del 2021

Ecco la classifica dei migliori prodotti per la categoria Processori:

AMD Ryzen 7 3700X: si tratta del più acquistato, la recensione media è di 4,7 con 10 recensioni

Intel Core i7-9700K processore 3: seconda posizione per questo prodotto, la recensione media è di 4,8 con 10 recensioni

Intel Core i3-9100F Processore 4x3: terza posizione per questo prodotto, con una recensione media da parte degli utenti di 4,7 con 10 recensioni
Bestseller No. 1
AMD Ryzen 7 3700X, processore Wraith Prism per dissipatore di calore (32 MB, 8 core, velocità 4,4 GHz, 65 W)
10 Recensioni
AMD Ryzen 7 3700X, processore Wraith Prism per dissipatore di calore (32 MB, 8 core, velocità 4,4 GHz, 65 W)
  • 8 core, 16 thread, 4,4 ghz di clock spinta, tdp 65w
  • Compatibile con 500 e 400 chipset schede madri della serie AM4
  • Wraith Prism raffreddamento incluso
  • più avanzato processore desktop del mondo, ultramoderno, ultraveloce, Abilitazione state-of-the-art di gioco desktop
  • Le nuove regole, non teme rivali - i PC basati su processori AMD Gen 3 Ryzen elevare il tuo gioco. più avanzati poteri processore desktop del mondo innovativo gameplay.

Recensioni del prodotto

Nuove Cpu Amd top di gamma
Il nuovo ryzen ha molto miglioramenti rispetto ai vecchi, é a 7 nanometri, il supporto al pcie Express 4.0, sempre 8 core/16 thread come il 2700x, solo che aumenta la frequenza e l\'ipc di circa il 15%, con un tdp di soli 65 watt. Se si proviene dalla vecchia serie 2000 il cambio può aver senso se non costa troppo, già dalla prima serie ryzen la differenza é molta. Nei test va meglio anche di intel.
ottima cpu ma i 7nm non portano le reali vantaggi
se acquistate questa sì più credendo che non scaldi perché a 7 nanometri di sbagliate. perché con il suo kit di ventilazione è un piccolo forno. le temperature sono alte perché funziona 1,4 volt per avere il boost e arrivare a 4,4ghz. tiene senza problemi i 4,3ghz con tutti i core a 1,4 volt usando il software ryzen master. sul bios ho lasciato tutti i parametri in automatico. consiglio vivamente di prendere un kit a liquido Io ho preso il corsaro h100i RGB Platinum. e si abbassano di 10 ° le temperature medie e di 20 ° quelli di picco. assipiu ma non ha dato nessun problema in Windows e con tutti i giochi funzionano alla grande. anche quelli di 10 anni fa. AMD è riuscita ad eguagliare se non superare Intel in tutti i test. rimane solo il problema delle applicazioni che sono fortemente single core penso ad AutoCAD perché Intel ha frequenze nettamente superiori le nuove CPU arrivano a 5ghz. questa si ferma 4, 3 e 4,4. ma le prestazioni per singolo ciclo di clock sono nettamente superiori a vantaggio di amd. non c'è più nessun motivo per rimanere legati ad Intel. passando da 4790k 4,2ghz ryzen 3700x a 4,3 gigahertz aumentato le prestazioni nei test di 2,6 volte. per far funzionare ottimamente queste CPU sono necessari e RAM ddr4 3600 mhz. così il bus di sistema infinity fabric rimane a 1800mhz con rapporto 1 a 1. non ha nessun senso prendere RAM più veloci non c'è un aumento di prestazioni. meglio ridurre i timings.
Ryzen 7 3700x, nervoso e reattivo come un'auto sportiva.
Ryzen 7 3700x Non starò a scrivere di prestazioni o benchmark, di queste cose se ne trovano a valanga in rete. Voglio invece scrivere di ciò che mi ha inizialmente confuso e rassicurare coloro che ne acquisteranno uno, o che confusi quanto lo ero io, cercano eventuali risposte anche nelle recensioni. Già dal primo avvio da bios, la prima cosa che salta agli occhi è il suo Vcore da 1,44V apparentemente spropositato, tanto da sembrare sbagliato. Una volta caricato il sistema operativo, utilizzando qualsiasi programma di monitoraggio, noterete dei picchi assurdi da 1,5V anche in idle. Ho letto una marea di forum e discussioni a riguardo, e quasi tutti, arrivano infine alla stessa conclusione. Il vostro 3700x non ha nessun problema, come dice la stessa AMD (ho letto ciò nei forum ma non ho mai letto il comunicato ufficiale), questi Ryzen sono programmati per comportarsi così. A quanto pare, per dirla molto in breve, se lasciato tutto in automatico da bios, il Vcore è relativamente ad alto voltaggio ma basso amperaggio, con l\'aumentare del carico di lavoro del processore, aumenta l\'amperaggio e di conseguenza si riduce il voltaggio, mantenendo un rapporto corrente tensione, atto a garantire le massime prestazioni, ma sempre entro i limiti di sicurezza del processore. Ho letto di molti che preoccupati castrano il processore, dandogli -0,15V di offset, cosa che inizialmente avevo fatto pure io. Le frequenze appaiono altrettanto anomale, in idle, non le vedrete scendere sotto i 3,5GHz, e basta muovere il mouse, per svegliare il boost, e farle salire a 4,4Ghz. Un informatico su un forum, descriveva i comportamenti del Vcore e delle frequenze in idle, con un\'analogia molto semplice e chiara. “Questi Ryzen, si comportano come un pilota su un auto sportiva al semaforo del via. Continua a dare colpi sul gas per tenere i giri del motore alti, mantenendolo pronto e reattivo al momento del verde”. Il problema per molti, è che questo comportamento può diventare alla lunga fastidioso, sopratutto perchè si ripercuote sulle temperature e sulle ventole. Anche in idle, la temperatura può oscillare di 15 C° in 2 secondi, e vista su un grafico, appare come un dente di sega, con bruschi aumenti, e più lente discese nel tempo. Con il mio dissipatore Noctua NH-D14, la temperatura, oscilla tra i 30C° e i 40°con picchi fino a 60C°, ma leggevo di persone che avevano più o meno lo stesso andamento anche con raffreddamento a liquido. Il Noctua per fortuna è silenziosissimo e non percepisco le variazioni di velocità delle ventole, mentre le ventole del case, le ho tutte pilotate da un fan controller esterno, quindi non reagiscono in automatico alle temperature. Ovviare a questo problema è comunque molto semplice. Basta aprire le “opzioni risparmio energia (di Windows)/AMD Ryzen Balanced/risparmio energia del processore” e ridurre del 1% il “valore massimo prestazioni del processore”, portandole al 99%. Io ho ridotto anche il valore minimo al 98%, essendo come valore predefinito il 99%. Questo elimina l\'effetto dei “colpi sul gas”, bloccando il boost e stabilizzando Vcore, frequenze, temperature e di conseguenza anche le ventole. Personalmente non l\'ho provato su programmi o lavori gravosi per la cpu, ma sebbene questo espediente blocchi il boost in idle, o su programmi banali come firefox e vlc, nei giochi si attiva comunque e senza aver riscontrato cali di fps. Nella prima parte della foto (a sinistra), è possibile vedere “i colpi di gas” sulle frequenze e l\'andamento a dente di sega delle temperature, anche se le uniche applicazioni aperte sono quelle per il monitoraggio. Da metà foto verso destra, tutto stabilizzato riducendo il processore dell\'1% come sopra descritto. La temperatura della stanza era tra i 18C° e 19C°. Una volta capito, mi ci sto trovando a meraviglia e lo consiglio senza indugio. Non dò 5 stelle perchè potevano inserire un altro profilo meno reattivo oltre al “Balanced”, evitando così, di far passare le giornate sui forum a molte persone come me. Chi sà, forse lo inseriranno in futuro. 23/11/2020 Per chi invece è interessato alle sole prestazioni, aggiungo una foto dei test in Cinebench R20 con PBO attivo e soli +25MHz sul MaxPBO. Con gli ultimi bios 2802 della Strix X570-F, il PBO restituiesce buoni risultati per tutti quelli che come me non hanno le competenze o la voglia e il tempo di fare OC manuale. Sulle schede madri Asus, è in oltre presente una nuova voce nel menu dedicato al PBO, \"PBO Fmax Enhance\", la quale una volta abilitata, porta il boost in single clock, al valore pubblicizzato e oltre, valore pubblicizzato che come risaputo non veniva raggiunto su molti Ryzen 3000, il mio compreso, il quale si fermava a 4,375 GHz. L\'attivazione del PBO, paradossalmente riduce anche i picchi di tensione in single core, i quali non arrivano più a 1,5V , ma si fermano a1,48V - 1,49V e questi vengono raggiunti molto raramente e senza ulteriori espedienti come quello della recensione. 09/12/2020 Il momento tanto atteso è arrivato! Con i bios 3001 rilasciati da asus questa notte, sulla mia scheda madre X570-F, le temperature sono finalmente stabili in idle e su carichi leggeri senza alcun espediente. Preciso solo che ho fatto prove con il PBO abilitato , perché da quel che ho notato, il mio ryzen ne beneficia a 360° e senza aumenti di temperature nell\'uso quotidiano. Dopo un anno di soli miglioramenti, posso ritenermi così soddisfatto da portare il mio voto da 4 a 5 stelle.

Acquista su Amazon
Bestseller No. 2
Intel Core i7-9700K processore 3,6 GHz Scatola 12 MB Cache intelligente
10 Recensioni
Intel Core i7-9700K processore 3,6 GHz Scatola 12 MB Cache intelligente
  • 8 core 8 thread
  • 4.6 ghz in modalità turbo senza overcloccare
  • Arriva a 5/5.1 ghz su tutti i core con ottime temperature
  • Tipologia di memoria computer: ddr4_sdram
  • Nota: il prodotto confezionato non include una ventola o un dissipatore di calore

Recensioni del prodotto

Top 8 core
8 core 8 thread. 4.6 ghz in modalità turbo senza overcloccare, arriva a 5/5.1 ghz su tutti i core con ottime temperature . Meglio di lui per chi ha bisogno di hyper threading solo 9900k ma a circa 200€ in più. Per chi gioca va più che bene con i suoi 8 core fisici . Ovviamente se abbinato a una scheda top altrimenti potete prendere l’i5 8600k/9600k che sono 6 core
Da Deluso a SODDISFATTO!
Deluso, sto effettuando il reso per una sostituzione, spero non venga spedito un’altro falso. Non è di socket LGA1151 poichè non è compatibile alla mi MoBa ROG MAXIMUS XI HERO. Mi ha sprecato tempo ma con santa pazienza si spera. Ho cercato come è la forma del socket 1151 e quello di questo CPU è troppo diverso, ecco immagini a confronto il processore ricevuto e una foto di un autentico i7 9700K... Edit: Ho fatto il reso e ho ricevuto il prodotto richiesto! Amazon fa il bel colpo!!
Tanta potenza
Ottimo processore Intel di ultima generazione. L'ho acquistato insieme ad una scheda madre Asus Prime Z390-A e RAM Corsair lpx ddr4 a 3200Mhz. Sono stato indeciso se acquistare questo modello o il precedente i7 8700K. Sono processori dallo stesso prezzo e da caratteristiche praticamente identiche. Le poche differenze sono che l'8700K ha 6 core fisici che diventano 12 grazie all'Hyper-threading contro gli 8 core fisici che restano 8 per il mancato supporto all'Hyper-threading e la frequenza di funzionamento che in turbo arriva a 4,7 Ghz nell'8700K e a 4,9 Ghz nel 9700K overclockabilissimo a 5,0 Ghz e anche qualcosina di più senza particolari accorgimenti di raffreddamento grazie ad una migliore dissipazione del calore dovuta al cambio di progettazione di Intel. Ulteriore differenza riguarda la mitigazione di alcune falle a livello hardware che permettevano la vulnerabilità verso Spectre e Meltdown. Questo problema non è ancora stato risolto in modo definitivo a livello hardware, ma qualche toppa in più è stata messa. Quindi, cercando prestazioni migliori in ambito videoludico grazie ad una più alta frequenza di lavoro, ho optato per questo 9700K, ma se avessi avuto bisogno di più calcolo in parallelo avrei sicuramente scelto l'8700K, grazie ai suoi 12 thread.

Acquista su Amazon
Bestseller No. 3
Intel Core i3-9100F Processore 4x3.6 (Boost 4.2) GHz 6MB-L3 Cache Socket 1151
10 Recensioni
Intel Core i3-9100F Processore 4x3.6 (Boost 4.2) GHz 6MB-L3 Cache Socket 1151
  • Dimensione memoria massima (in base al tipo di memoria): 64 GB
  • Tipo di memoria: DDR4-2400
  • Larghezza di banda di memoria massima: 37.5 GB/s
  • Configurazioni PCI Express: fino a 1x16, 2x8, 1x8+2x4
  • Socket supportati: LGA 1151

Recensioni del prodotto

per un pc di tutti i giorni
► RECENSIONE Uno dei nuovi processori di casa Intel! Sostanzialmente identico del fratello 9100, il 9100F quest’ultimo vanta solo di 100 MHz in più di Turbo Boost e un prezzo di poco maggiore. Un processore quad-core a basso costo che permette di avere un PC in grado di gestire la stragrande maggioranza delle attività quotidiane e garantire un buon supporto anche a PC gaming di fascia bassa. ► PRO & CONTRO IN BREVE 👍 Ottimo per il gaming bassa fascia 👍 Utilizzo giornaliero 👍 Dissipatore Compreso 👎 Non ha la GPU integrata ► CONCLUSIONI Un buon processore per una configurazione base, che permette di spaziare al gaming low cost! se volete una configurazione giornaliera, va più che bene; buono per i giochi del momento (tipo fortnite) ma senza troppe pretese|
OTTIMO
Processore di 9 generazione Intel Quad core I3 Puro Potenza come un I5 6600k Z370 BIOS 2019 Z390 ottimo a 4200 Mhz 4 core 24000 punti in 3d mark vantage DX10 cpu score
Rapporto prezzo prestazioni IMBATTIBILE
Prima di acquistare un processore , o rinnovare un pc da zero come nel mio caso (provengo da un vecchio i5 750 overcloccato a 3,4) bisogna avere in mente cosa vogliamo/dobbiamo fare con il nostro nuovo sistema. Mi ritengo un utilizzatore medio che vuol dire utilizzare il PC per attività quotidiane ludiche , che spaziano dal gaming senza eccessive pretese ad un minimo di fotoritocco , elaboro qualche filmato , insomma cose senza pretese eccessive.Montato su una scheda madre MSI B360M PRO-VDH senza dover aggiornare il bios, 16 gb di ram, una scheda video nemmeno troppo recente e voilà un sistema che per le mie esigenze è perfetto. Rispetto al sistema precedente ho guadagnato il 70 % in più di potenza , in ambito gaming non fatevi abbagliare dagli esa-octa core della concorrenza con una scheda video di fascia media avrete prestazioni superiori al ryzen 5 2600 che costa 128 euro sempre su amazon al momento della recensione. Con un ssd economico da 240 gb il pc si avvia in 21 secondi esatti da quando premo l'interruttore di accensione a quando posso effettuare il login in win 10 home . Per quanto mi riguarda non posso che consigliare caldamente questo processore a chi come me cerca soluzioni economiche con buone prestazioni.

Acquista su Amazon