Home / Cucina / Cottura / La miglior bistecchiera del 2018

La miglior bistecchiera del 2018

Non sapete rinunciare al gusto di una morbida bistecca? Forse è il momento di comprare una buona bistecchiera. Un elettrodomestico di questo tipo sarà un grande aiuto per preparare i vostri piatti in modo veloce e pratico. Oltre ad essere facile da trasportare e posizionare in cucina, una bistecchiera elettrica riesce a svolgere un ottimo lavoro senza dover ricorrere al barbecue e alla carbonella. Abbiamo analizzato i prodotti presenti sul mercato italiano e selezionato per voi i migliori.

Rowenta GR3060 Comfort

Consigliamo Rowenta GR3060 Comfort una bistecchiera che unisce design, comodità ed è adatta per tutte le occasioni. Questo modello ideato da Rowenta, infatti, può essere usato non solo come bistecchiera ma anche come barbecue, mini forno e tostiera. Questo prodotto garantisce una cottura facile e omogenea grazie alle piastre antiaderenti e al comodo vano per la raccolta dei grassi della carne.

Il grill è versatile e le piastre possono essere aperte a 180°: questo vi permetterà di ampliare il vostro piano di cottura in occasione di feste con gli amici o la famiglia. La potenza è di 2000 watt e 230 volt. La temperatura è regolabile grazie a un comodo termostato che consente di scegliere fra tre diversi livelli di cottura. Una spia indica quando la piastra ha raggiunto la giusta temperatura ed è possibile iniziare la cottura delle pietanze.

Le piastre sono in alluminio pressofuso: questo materiale permette di cuocere con facilità tutti i tipi di alimenti. L’anti aderenza delle piastre permette inoltre un massimo drenaggio dei liquidi e la possibilità di cucinare senza grassi aggiunti. I grassi naturalmente presenti nella carne saranno raccolti in una vaschetta raccogli gocce dall’ampia capacità compresa nella struttura del modello.

Rowenta GR3060 Comfort si pulisce facilmente poiché le piastre sono smontabili e lavabili comodamente in lavastoviglie. Finita la cena, non dovrete preoccuparvi dell’ingombro perché questa bistecchiera è facile da riporre in verticale o orizzontale, con un vano porta cavo compatto.

Questo prodotto oltre ad avere una buona qualità strutturale è quindi estremamente versatile. Non solo, infatti, potrete preparare carne grigliata per amici e famiglia ma, grazie alla funzione mini forno, potrete anche usare questo elettrodomestico per scaldare giornalmente e in modo veloce diverse pietanze.

 

Aicok Panini Grill-Bistecchiera Elettrica

Se amate i panini imbottiti potete dare un’occhiata a Aicok Panini Grill-Bistecchiera Elettrica ideale per grigliare panini di qualsiasi altezza e forma. Una comoda maniglia e un coperchio mobile permettono di regolare lo spessore del panino lasciando i classici segni della griglia sulla crosta. La piastra è di acciaio inossidabile e antiaderente: la superficie di cottura è resistente ai graffi e la superficie del piano cottura è abbastanza grande da poter cucinare più di un panino allo stesso tempo. Luci di preriscaldamento avvisano quando la temperatura corretta è stata raggiunta. La potenza totale è di 2000 watt e questo permette l’utilizzo del prodotto anche per scaldare o cuocere sottili pezzi di carne, verdure e altre pietanze.

Lo stoccaggio verticale rende questa bistecchiera comoda e non ingombrante quando riposta a fine pasto. In conclusione quello offerto da Aicok è un buon prodotto per sperimentare anche a casa la croccantezza di un panino come quelli del bar.

 

De’Longhi contact grill bistecchiera CGH1020.D Multigrill

Se state cercando un prodotto professionale e dalle massime prestazioni potete orientarvi su De’Longhi contact grill bistecchiera CGH1020.D Multigrill. Questa bistecchiera riunisce alta qualità dei materiali a estrema facilità d’uso. Le piastre e la catena mobili offrono la possibilità di utilizzare il prodotto in funzione piastre a contatto, piastre aperte o in modalità forno.

La piastra superiore può essere regolata in altezza in base al cibo da cuocere per evitare che i cibi vengano schiacciati e può essere aperta completamente per aumentare la superficie di cottura. Multigrill De’Longhi è dotata di due termostati separati per gestire autonomamente la temperatura di ogni singola piastra. Il controllo della temperatura è elettronico per fornire più precisione. La potenza del prodotto è di 2000 watt.

La pulizia è facilitata grazie a una cassettina estraibile raccogli grasso e alla possibilità di lavare le piastre in lavastoviglie. La bistecchiera è venduta con un set di piastre di ricambio (lisce e ondulate) e un ricettario digitale. Quest’ultimo è una comoda guida che vi accompagnerà in tutte le fasi di cottura e suggerirà il tipo di piastra più adatto, la temperatura e i tempi di cottura in base alle tipologie di cibo. Un prodotto ultra professionale per risultati da ristorante.

 

Come scegliere una bistecchiera

Ma quali sono le caratteristiche da tenere in conto quando si vuole comprare una bistecchiera elettrica? Prima di tutto è bene specificare che una bistecchiera si distingue da un barbecue elettrico per la sua struttura e in particolare per la presenza di due piastre riscaldanti che si chiudono una sopra l’altra (fino a comprimere e cuocere uniformemente la carne). Questa caratteristica strutturale permette di poter cucinare la carne senza l’aggiunta di altri grassi: possibilità che si rivela particolarmente interessante per coloro che sono interessati a una cucina ipocalorica. Questo elettrodomestico è immediato e non richiede particolari esigenze di manutenzione, ma in base alle dimensioni delle piastre provocherà un ingombro nella vostra cucina che è bene tenere in conto.

Dimensioni

Una bistecchiera elettrica è un elettrodomestico di medie dimensioni e l’ingombro totale dipende dalla grandezza delle piastre che può variare da modello a modello.

Se avete l’abitudine di cucinare per molte persone e invitare amici a cena regolarmente forse dovrete orientarvi su una bistecchiera con una piastra abbastanza grande da poter cucinare contemporaneamente più porzioni. Considerate che maggiore è la dimensione della piastra maggiori saranno anche il peso e l’ingombro generale.

Struttura

  • L’elemento fondamentale di una bistecchiera è la piastra. Essa non solo vi permetterà di cucinare in modo adeguato la carne ma influenzerà anche il peso e le dimensioni del vostro elettrodomestico in generale. Alcune bistecchiere sono dotate di più piastre intercambiabili che possono essere usate in occasioni diverse in base al vostro menù. In generale possiamo distinguere fra piastre lisce e piastre ondulate. I materiali utilizzati di solito sono alluminio pressofuso antiaderente, acciaio inox, vetroceramica, ghisa inossidabile o altri materiali metallici capaci di propagare bene il calore su tutta la superficie della piastra. Da tenere in considerazione che materiali molto buoni e comuni come la ghisa hanno un’ottima prestazione ma sono anche più pesanti.

Alcuni modelli prevedono l’apertura totale delle piastre e la possibilità di cuocere su entrambe le superfici: questo aspetto potrebbe essere particolarmente comodo se vi capita spesso di avere ospiti a cena e avete quindi la necessità di ampliare il vostro piano di cottura in alcune occasioni.

  • La cerniera è la parte flessibile che tiene unite le due piastre. Alcuni dispositivi sono dotati di una cerniera mobile che permette di adattare la propria altezza in base allo spessore della pietanza che volete cucinare. In questo modo potrete cucinare comodamente cibi di grande spessore come per esempio i panini imbottiti.
  • La bistecchiera è un elettrodomestico che lavora a temperature molto elevate. Per garantire la sicurezza durante l’utilizzo tutti i modelli oggi presenti sul mercato hanno manici termoisolanti. Stessa cosa vale per la maniglia d’apertura e la base d’appoggio. Si consiglia di appoggiare sempre la bistecchiera su un ripiano stabile e lontano dalla portata dei bambini e di evitare di spostarla mentre è ancora calda. I prodotti migliori hanno di solito piedini antiscivolo.
  • Per la pulizia, è utile la vaschetta raccogli grasso venduta con alcuni modelli di bistecchiera. Se questo accessorio non fosse compreso con il prodotto potete decidere di comprare una vaschetta a parte oppure utilizzare un piattino.

Potenza

La potenza di una bistecchiera è misurata in watt. Maggiore è la potenza maggiore saranno anche la velocità di accensione e le prestazioni dell’elettrodomestico. Di solito la potenza per una bistecchiera destinata a uso domestico ha un valore tra 800 e 2400 watt.

Possiamo osservare che la cottura della carne deve avvenire ad alte temperature. Una bistecca per essere cucinata “alla fiorentina” deve essere esposta a temperature elevate che vanno dai 140° ai 180°. Tenete in conto questi fattori quando decidete il prodotto migliore per voi. Da osservare anche che grandi prestazioni e alte temperature portano a un consumo più elevato. Bistecchiere di qualità arrivano di solito a una temperatura di 230° ma esistono prodotti che, con un wattaggio maggiore, raggiungono temperature più elevate.

Una bistecchiera impiega di solito 5-10 minuti per l’accensione e il riscaldamento.

Cottura e funzionamento

Una bistecchiera elettrica non è adatta solo per la cottura della carne. Molti prodotti offrono una possibilità di regolazione molto varia e la possibilità di usare il vostro elettrodomestico per la cottura di pesce, verdure grigliate o panini. Fra le funzioni disponibili alcuni modelli prevedono la possibilità di azionare solo la piastra superiore e quindi scaldare un panino senza necessariamente cuocerlo o comprimerlo troppo.

Molti consumatori utilizzano la bistecchiera per tostare il pane oppure al posto del forno per scaldare alimenti di dimensioni contenute (panini, focaccia, pizza); sicuramente la struttura semplice contribuisce a rendere la bistecchiera un prodotto estremamente versatile.

Un altro elemento importante da tenere in considerazione per l’acquisto della bistecchiera migliore è la presenza di un termostato e quindi di un dispositivo per regolare la temperatura. Questo è indispensabile per poter utilizzare la bistecchiera in modo versatile ottimizzando tutti i suoi possibili usi.

La cottura della carne richiede spesso alte temperature mentre le verdure sono cucinate meglio a temperature ridotte. Un prodotto che offra la possibilità di variare le temperature è quindi un acquisto migliore di un modello che non comprenda questa opzione. Alcune bistecchiere permettono di regolare manualmente la temperatura, altre di selezionare un’opzione di cottura desiderata fra i programmi di cottura preimpostati. Questa seconda possibilità è più comoda se non siete cuochi esperti e non conoscete quindi le temperature adatte per ogni pietanza.

Fra i programmi compaiono di solito funzioni di cottura di pesce, carne, verdura e toast. Alcuni prodotti dispongono di una comoda funzione di scongelamento degli alimenti. I modelli di bistecchiera più avanzati in commercio hanno un sensore che avvisa quando il cibo sulle piastre è pronto. Un altro sensore presente su alcuni modelli misura lo spessore dei cibi sistemati sulla bistecchiera e aiuta quindi a capire quando il cibo è cotto al punto giusto.

Accessori

Alcune bistecchiere sono vendute con piastre di ricambio (lisce e ondulate) per permettere la cottura ottimale di pietanze diverse, dalla carne alle verdure. Alcuni utensili come per esempio piccole spatole possono aiutare durante le fasi di cottura e pulizia. Come visto in precedenza, una vaschetta raccogli grasso può aiutare notevolmente e dovrebbe essere compresa nell’acquisto o incorporata all’elettrodomestico.

Alcune bistecchiere sono dotate di un ricettario (cartaceo o digitale) che può aiutare a individuare il giusto punto di cottura e la giusta temperatura per la preparazione di pietanze diverse. Se il ricettario non fosse presente non preoccupatevi: esistono su internet numerose guide e ricettari per bistecchiere e con una semplice ricerca online potrete trovare istruzioni precise per cucinare nel migliore dei modi le vostre pietanze.

Manutenzione e pulizia

Oltre ad essere fatte con materiali anti aderenti, le migliori bistecchiere presenti sul mercato hanno un sistema di pulizia facilitato che permette di smontare le piastre e gli altri elementi che entrano a contatto con il cibo. Le parti singole possono quindi essere lavate a mano con facilità oppure, nei modelli che lo permettono, essere messe in lavastoviglie. In generale possiamo dire che le piastre lisce sono più facili da pulire. Molti modelli hanno una vaschetta removibile raccogli grasso e scanalature per la raccolta dei residui che colano durante il momento della cottura: oltre a liberare dai cattivi odori e dal fumo, questo sistema permette di ottenere una cucina con meno grassi e quindi una cucina più sana.

 

In conclusione una bistecchiera può rivelarsi un elettrodomestico più utile di quanto si possa pensare. L’uso, infatti, non è limitato alla cottura della carne ma una bistecchiera può essere comodamente usata per riscaldare cibi particolari senza ricorrere al forno che è un elettrodomestico maggiore e quindi con un consumo energetico più alto. Una buona bistecchiera consentirà quindi di preparare succulenti pasti per amici e famiglia in modo pratico, comodo e sano.